Google+

New York e una pausa di lusso

gennaio 1, 1999 Addis Piero

Ufficio reclame

New York, cinque del pomeriggio, ora di punta. La linea 3 della metropolitana, che da Times Square porta in Downtown, è come al solito sovraffollata. In questi giorni prima di Natale, con la gente che si trascina shopping bag griffati colmi di pacchi regalo, bisogna attendere tre o quattro treni prima di riuscire a salire. Le carrozze che arrivano da Harlem sono imbrattate di segni e disegni dei graffitari e delle bande giovanili che ne occupano simbolicamente il percorso. Dopo una certa ora anche fisicamente. Saliamo su una delle carrozze di coda, prima dell’ora “panica”. La gente è tutta stipata da una parte. In fondo, disteso su quattro sedili, un homeless, con il vuoto intorno e una bottiglia, nascosta in una di quelle buste di brown paper, che tiene stretta al petto. Sopra di lui una campagna multi soggetto di un noto whisky: Chivas Regal, famoso in Italia per l’atmosfera un po’ eccessiva alla Ferrero Rocher prima dell’avvento di Ambrogio Richard Gere.

“Less curriculum, more vitae”, è il titolo di uno dei soggetti dove una figura sfuocata corre per le vie della città con la sua ventiquattrore. Sopra quello straccio d’uomo disteso sui sedili che nessuno sa se è vivo o morto, sporco, puzzolente, la campagna acquista un sapore sinistro, quasi descrivendo la conseguenza fatale di una pausa dedicata a un piacere, che, nella città che non si ferma mai, non è consentita. (A New York all’augurio di un buon fine settimana si può aggiungere anche quello di buona fortuna, invitandoti a non ripresentarti in ufficio il lunedì successivo).

Ma qui sta l’idea della campagna che si rivolge astutamente a un target abituato alla competizione e che quindi sa accettare le sfide: fermarsi è un lusso che non tutti si possono permettere. Come Chivas, che chiude l’annuncio in modo sibillino: “Quando, (è il momento) lo sai tu”. Forse, questo millennio è meglio finirlo con un bourbon: meglio non rischiare.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ridisegnata nei dettagli e capace di offrire un allestimento più ricco, la Ford Ecosport sta riuscendo a ritagliarsi una fetta importante del mercato SUV. Il motore TDCi da 100 cv è il cuore giusto per lei? Scopriamolo in questa prova

L'articolo Prova Ford Ecosport 2018 <br> il bello della concretezza proviene da RED Live.

Nasce sulla base del Crafter e promette praticità e abitabilità da camper. A fine agosto ne sapremo di più

L'articolo Volkswagen Grand California, perché la vita è un viaggio proviene da RED Live.

Piegano come una moto (a volte pure di più) ma offrono più sicurezza e abitabilità. Con un buon "allestimento" possono essere una valida alternativa all'auto offrendo velocità e agilità da scooter e protezione (anche dei vestiti) da auto. Sono i mezzi a tre ruote, sia scooter sia moto, con sistema di basculamento. Quasi tutti scooter hanno però una guest star. Ecco quali sono e come vanno.

L'articolo Moto e scooter, quando due ruote non bastano. Ecco i migliori tre ruote proviene da RED Live.

I prezzi partono da 24.650 euro, quattro gli allestimenti disponibili

L'articolo Peugeot 2008, arriva il 1.5 BlueHDi con cambio automatico proviene da RED Live.

Per chi vuole qualcosa in più della solita Sport Utility, con l'accento sulla sportività. Farà il suo debutto ufficiale al Salone di Parigi, in ottobre

L'articolo Skoda Karoq Sportline, la SUV che va di fretta proviene da RED Live.