Muntari, il gol al debutto col Milan (e l’Inter)

A completare la discesa agli inferi dei nerazzurri di Massimo Moratti ci ha pensato inaspettatamente il fischiatissimo ex Sulley Muntari

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Non bastavano le due umilianti sconfitte casalinghe incassate una via l’altra dal Novara e dal Bologna a deprimere definitivamente la pazza Inter nel suo anno più difficile. A completare la discesa agli inferi dei nerazzurri di Massimo Moratti ci ha pensato inaspettatamente il fischiatissimo ex compagno di squadra Sulley Muntari. Che poi sarebbe Muntari Sulley. Il quale, dopo quattro anni di militanza con l’Ambrosiana, quattro anni terrificanti sotto l’aspetto del rendimento, è passato proprio alla diretta rivale, il Milan, e alla sua prima presenza ha incredibilmente piazzato un gol decisivo. Inguardabile, ma pur sempre un gol. Per i tifosi interisti è un dito girato nella piaga.

SORTE Parafrasando la storia della virtù e della fortuna di Machiavelli, qui bisogna ricordare a Moratti che per vincere a calcio ci vogliono piedi e sedere. Puoi avere i piedi più buoni che siano mai scesi in campo, ma senza sedere non andrai da nessuna parte. Ecco. E ora riflettete: l’interista Castaignos si è beccato tre turni di squalifica per aver sputato a Raggi del Bologna. E passi per la virtù, ma lo sapevate che lo scaracchio a quello l’ha pure mancato?

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •