Immobiliare in crescita. Prezzi stabili, tassi bassi: è il momento di comprare casa

Il comparto è previsto in espansione nel medio periodo, con compravendite in lieve aumento nel residenziale, mentre i prezzi resteranno fermi

Nei prossimi 2-3 anni il mercato immobiliare italiano è previsto in crescita, in corrispondenza con l’andamento positivo della congiuntura nazionale. I prezzi rimarranno stabili. I costruttori dovranno ripensare case e uffici, alla luce del fenomeno smart working.

Il comparto immobiliare è previsto in espansione nel medio periodo, con compravendite in lieve aumento nel settore residenziale, mentre i prezzi resteranno fermi. Il tutto è ancora condizionato dal forte impatto che la pandemia ha avuto e continua ad avere nel 2020, anche se le previsioni per il futuro sono in generale più rosee, con un’economia che dovrebbe migliorare lievemente sia nel corso di quest’anno sia nei prossimi 3 anni.

Investimenti sulla qualità

Il mercato immobiliare italiano continuerà ad attrarre investimenti che nel 2021 favoriranno i settori residenziale, logistico/industriale e terziario e dove anche i mercati di nicchia si ritaglieranno una buona fetta del totale. L’eredità della crisi sanitaria si manifesterà in un riequilibrio dei valori immobiliari, con un calo dei rendimenti sul breve periodo e più investimenti sul lungo, in nuove modalità di progettazione degli immobili, con una attenzione prioritaria per la qualità del costruito in termini di comfort, ampiezza vani, spazi intermedi.

In attesa del rimbalzo

Verranno penalizzati gli immobili in cattive condizioni con conseguente aumento sul mercato di quelli in disuso. Gli uffici dovranno essere ripensati in chiave smart working, sottolineando ancora di più la sicurezza e la salute dei lavoratori. Ci sarà un palese allentamento dell’attività fino all’esaurirsi della pandemia, dopo di che il mercato partirà con un forte rimbalzo. Previsioni che si sposano con quelle più “macro”, che mettono in conto sul medio termine il recupero della fiducia unito a un aumento del reddito.

Il momento di comprare casa

Il 2021 conferma quindi un lieve miglioramento dell’industria immobiliare, con un rialzo moderato delle vendite residenziali mentre per prossimi 3-5 anni gli scenari ipotizzati sono più rosei. Sul fronte dei prezzi, invece, prevale la cautela. Il momento attuale per comprare casa appare dunque favorevole, grazie ai tassi di interesse che continuano a girare sui minimi storici, alle quotazioni in fase di correzione e – soprattutto – in previsione di una loro prossima ripresa.

Francesco Megna, autore di questo articolo, è commerciale settore banking