L’Unione Europea toglierà cibo ai poveri? Radio Tempi lo ha chiesto ad Andrea Giussani, vice presidente del Banco Alimentare

Il richiamo della foresta ospita Andrea Giussani, vice presidente della Fondazione Banco Alimentare Onlus, per parlare della possibile stretta europea sui contributi per la distribuzione delle eccedenze agro-alimentari

Sui 18 milioni di indigenti in Europa (3 milioni in Italia) pende una spada di Damocle, che il Parlamento Europeo potrebbe inesorabilmente calare se alcuni paesi – in prima fila la Germania – non recederanno da una richiesta che metterebbe in ginocchio l’opera delle onlus impegnate nel recupero delle eccedenze alimentari a favore della ridistribuzione sul territorio. Radio Tempi ha intervistato sull’argomento il vice presidente nazionale di Fondazione Banco Alimentare Onlus, Andrea Giussani: con lui abbiamo approfondito i termini della questione e i gravi risvolti riguardanti l’aiuto alle reali povertà.