Life, Animated. Un documentario che ti scava dentro

Ci sono dei film che ti prendono, ti scavano dentro e ti interrogano. Insomma, non ti mollano più. È il caso di questo documentario splendido

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

life_animated_3

Un ragazzo autistico torna a parlare grazie alla passione per i cartoon Disney.

Ci sono dei film che ti prendono, ti scavano dentro e ti interrogano. Insomma, non ti mollano più. È il caso di questo documentario splendido uscito per qualche giorno nelle sale e disponibile su Netflix. È una storia incredibile: la vicenda di un bimbo che a un certo punto smette di parlare, di rapportarsi con il mondo. I medici dicono che non c’è speranza, che non si può guarire, si può solo far compagnia a un bambino che farnetica e che sembra perduto per sempre. Poi la svolta: i genitori si accorgono non solo che il bimbo si tranquillizza davanti a La sirenetta, La bella e la bestia eccetera, ma addirittura ne ha imparato a memoria copione, battute, espressioni. Così tutto un mondo di bambini, di ragazzi, di adulti si approssima al mistero muto del bimbo per farlo rinascere alla vita. Senza chissà quali discorsi, ma attraverso testimonianze e filmati, Life, Animated non mette in scena solo il trionfo della vita ma celebra l’amore tenace di due genitori che non perdono la speranza.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •