Enciclopedia francese cambia la definizione di matrimonio per includere le unioni gay

Lo ha dichiarato la più grande enciclopedia francese, Petit Larousse. Sarà anche aggiunta una parte per spiegare il «significato antico» di matrimonio.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il matrimonio gay in Francia è stato approvato. Non dalla legge, visto che il Senato sta ancora discutendo la proposta del governo socialista, ma delle enciclopedie francesi. Fino ad oggi i dizionari d’Oltralpe hanno definito il matrimonio come «atto solenne con il quale un uomo e una donna stabiliscono tra di loro un’unione» regolamentata dalla legge. Prima ancora di sapere che fine farà la legge Taubira in Parlamento, nella prossima edizione del più prestigioso dizionario francese, Petit Larousse, alla voce “matrimonio” si leggerà: «Atto solenne con il quale due persone di sesso differente o dello stesso sesso stabiliscono tra di loro un’unione» regolamentata dalla legge.

DEFINIZIONE MODIFICATA. «Dobbiamo essere reattivi» ha dichiarato Carine Girac-Marinier, direttrice dell’enciclopedia Larousse. «Abbiamo modificato la definizione tenendo conto del progetto di legge che il Parlamento sta esaminando», anche se ancora non è stato approvato. L’obiettivo è anche allinearsi all’enciclopedia rivale, Le Petit Robert, che già da una dozzina d’anni, rivela il Le Figaro, definisce il matrimonio come «unione legittima di due persone secondo le condizioni previste dalla legge».

SIGNIFICATO ANTICO. Infatti, spiega l’editore Laurence Laporte, «è da tempo che il matrimonio tra due persone dello stesso sesso esiste negli altri paesi. La nostra definizione è già universale e non abbiamo bisogno di cambiarla nell’edizione del 2014».  Ma quando la legge passerà in Francia, aggiunge, bisognerà «senza dubbio» fare una nota che spieghi qual era il «significato antico» del matrimonio, «perché se per esempio si legge “La fisiologia del matrimonio” di Balzac, sarà necessario spiegare che si riferisce solo a quello tra uomo e donna».

CAMBIA L’ANTROPOLOGIA. L’opposizione in Parlamento ha protestato contro la decisione presa dalle enciclopedie francesi perché «non si cambia l’antropologia e un dizionario per legge». L’opposizione teme anche che gli insegnanti francesi d’ora in poi non potranno più insegnare nelle scuole che il matrimonio è ad esempio quello della definizione della Treccani: «Unione fisica, morale e legale dell’uomo (marito) e della donna (moglie) in completa comunità di vita, al fine di fondare la famiglia e perpetuare la specie».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •