Google+

Le differenze di genere esistono e partono dal cervello

agosto 11, 2017 Redazione

L’ingegnere Damore è stato licenziato da Google per aver scritto che le donne non sono discriminate, ma sono biologicamente diverse dagli uomini. La scienziata Soh gli dà ragione

google-ansa

Google ha recentemente licenziato un suo ingegnere, James Damore, per aver sostenuto che lo scarso numero di donne al potere nel settore tecnologico non è dovuto alla mancanza di opportunità, ma alle differenze biologiche e di attitudini rispetto agli uomini. Damore ha pubblicato su Internet un documento di dieci pagine in cui critica le politiche della società di Mountain View che puntano a favorire l’assunzione delle donne e a meglio rappresentare le minoranze etniche. Damore scrive che il motivo per cui poche donne hanno raggiunto posizioni di leadership nella Silicon Valley non è dovuto a discriminazione o ad arretratezza culturale, ma a ragioni genetiche che le rendono meno adatte ai lavori tecnici: le donne sono naturalmente più portate alle relazioni umane e ad attività artistiche, mentre gli uomini prediligono generalmente attività pratiche e materiali. Secondo Damon la vera discriminazione è politica perché chi non si uniforma alla visione maggioritaria di sinistra viene censurato o cacciato. Le reazioni si sono divise tra chi ha additato Damore come un sessista e chi ne ha contestato il licenziamento per aver espresso un’opinione.

Tra le voci di quanti difendono Damore, emerge quella di Debra Soh, scienziata specializzata in neuroscienza legata alla sessualità, che ha scritto su Internet le proprie riflessioni, riprese per estratti dall’American Conservative. La differenza di genere, spiega Soh, esiste a partire dal cervello che influenza in maniera diversa gli interessi e i comportamenti maschili e femminili. Gli interessi di genere sono condizionati dall’esposizione al testosterone in fase prenatale: i livelli più alti sono associati, in età adulta, ad una preferenza per le attività meccaniche, mentre i livelli più bassi determinano una preferenza per i rapporti umani. E’ per questo, spiega l’esperta, che gli ambiti della scienza, della tecnologia e dell’ingegneria tendono ad essere dominati dagli uomini.

Soh indica come prova le ragazze con una condizione genetica chiamata iperplasia drenale congenita: a causa di una esposizione eccessiva al testosterone nel grembo materno, una volta nate le bambine preferiscono giocare con i giocattoli tipici dei maschi e rifiutano le bambole. Allo stesso modo, se esposti a bassi livelli di testosterone, i maschi si mostrano più interessati ad attività femminili.

Inoltre, scrive Soh, nuove ricerche scientifiche hanno dimostrato che il testosterone altera la programmazione delle cellule staminali neutre, introducendo differenze sessuali nel cervello prima ancora che questo finisca di svilupparsi quando il feto è nell’utero. Questa scoperta suggerisce che gli interessi di genere sono fortemente influenzati dalla biologia, e non vengono quindi appresi o elaborati a livello sociale. Ovviamente, sottolinea la scienziata, questo non significa che l’ambiente in cui viviamo non abbia un ruolo nella formazione dell’individuo, ed esistono differenze a livello individuale, ma affermare che le differenze tra i sessi non esistono o che la cultura abbia un maggior influsso non è vero.

Dunque, conclude Soh, per favorire una maggior equità di genere serve rispettare queste differenze, non fingere che non esistano. Il sessismo non è il risultato della constatazione di dati oggettivi, ma di scelte di comportamento. Dovremmo preoccuparci di come viene interpretata questa diversità piuttosto che delle differenze legate ai sessi.

Foto Flickr

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

La gamma Renault si rinnova e si semplifica; meno allestimenti ma più ricchi e tecnologici.

L'articolo Renault Megane, arrivano tre nuovi allestimenti proviene da RED Live.

Esemplare unico, s'ispira non solo alla leggendaria F40 ma anche all'iconica 308 GTB. Ha già girato con il suo nuovo proprietario a Fiorano ma il debutto ufficiale in società è previsto a Villa d'Este

L'articolo Ferrari SP38, la one-off su base 488 GTB proviene da RED Live.

Il sogno di molti mototuristi sembra essere finalmente a portata di mano: arriva, infatti, una borsa tecnica che permette che gli indumenti asciughino durante il viaggio. Si chiama RideNDry, ossia “guida e asciuga”, ed è costituita essenzialmente da una sacca (6 litri di volume), dotata di una specifica membrana, che promette di creare il microclima […]

L'articolo Guglatech RideNDry, la sacca che asciuga gli abiti proviene da RED Live.

MINI Challenge VS Corda anno secondo. Abbiamo gareggiato sullo spettacolare tracciato del Paul Ricard al volante della MINI JCW LITE. E in due giorni non ci siamo fatti mancare proprio nulla, correndo anche con le Rain

L'articolo In gara nel MINI Challenge al Paul Ricard proviene da RED Live.

Dall’ormai consolidato matrimonio tra l’azienda varesina e Lewis Hamilton, è nata la terza creatura: si chiama MV Agusta Brutale 800 RR LH44 e ha molte caratteristiche inedite. Sarà prodotta in soli 144 esemplari.

L'articolo MV Agusta Brutale 800 RR LH44, terzo atto proviene da RED Live.