Google+

Last week, next week 45/5

dicembre 1, 1999 Festa Lodovico

Last week, next week

Enrico Boselli Enrico Boselli è uno di quei politici che si sono fatte le ossa da capo di un’organizzazione giovanile di partito, come Massimo D’Alema, Gianfranco Fini, Marco Follini: hanno giocato con i soldatini prima ancora di partecipare a guerre vere, e hanno assimilato tutti i trucchi della strategia. Sono professionisti, capaci di manovrare all’attacco, in difesa, in stand-by. Il loro difetto principale è di essere figli di un’epoca nella quale l’organizzazione politica contava quasi come il consenso popolare, perché lo garantiva. Nella semi-seconda repubblica questo non è più vero. D’Alema in parte l’ha capito. Follini anche meglio di lui, ma ha scelto di impegnarsi in un partitino come il Ccd. Boselli invece è un po’ prigioniero dello schema dei partiti da prima repubblica. Ora però il fantasista Francesco Cossiga lo sta addestrando: quando verrà abbandonato da Cossiga (come d’uso) Boselli su alcuni temi, come la giustizia, si ricordi la lezione.

Sergio D’Antoni Sergio D’Antoni sta combattendo su una linea difficile. La Cisl compensava debolezze nelle imprese private con un rapporto speciale con i governi a guida Dc. Oggi con un governo della sinistra nel quale i ministri popolari sono subalterni, a D’Antoni manca un punto solido sul quale organizzare le sue manovre. Comunque, il suo impegno va rispettato: difende il patrimonio di un’organizzazione che contrapponendo alla marxista “classe operaia” la cristiana “persona che lavora” è riuscita a collegarsi al meglio della cultura del sindacalismo americano, con un’elaborazione sindacale spesso sofisticata. Approfittando dei limiti della Cgil ha anche introdotto la cultura della concertazione tipica dei sindacati socialdemocratici. Ma su questo terreno, ora, gli uomini di Sergio Cofferati hanno recuperato. Per farsi spazio D’Antoni si muove in tutte le direzioni a destra, a sinistra, anche verso avventurieri politici come Di Pietro. Così non può durare a lungo.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ci sono biciclette che sono la Storia del Mountain Biking e la Stumpjumper rientra a pieno titolo fra queste. Nata nel 1981, è stata la Mtb che ha lanciato Specialized in orbita, quella che ha portato Ned Overend all’iride e quella che con il suo telaio in acciaio rosso, mi ha fatto sbavare sulle pagine dei cataloghi […]

L'articolo Specialized Stumpjumper 2018: Trail revolution proviene da RED Live.

Poco ingombrante e facile da aprire la nuova bici a pedalata assistita ha un’autonomia che raggiunge i 70 km. Costa 1.090 euro

L'articolo Askoll eBfolding, l’elettrica che si ripiega proviene da RED Live.

Fervono i preparativi per la 10ª volta del raduno internazionale Ducati, una tre giorni in cui incontrare campioni, partecipare a contest, a corsi di guida e molto altro. Aperta la vendita dei biglietti

L'articolo World Ducati Week, 20-21-22 luglio 2018. Info e biglietti proviene da RED Live.

Trionfare alla Pikes Peak e riportare i riflettori sulla I.D. family, la gamma dei prototipi elettrici che ultimamente tiene banco nello stand Volkswagen durante i tutti principali Saloni. Sono queste le due missioni affidate alla strabiliante supercar I.D. R Pikes Peak, svelata nei giorni scorsi ad Alès, in Francia, città natale del leggendario Jacky Ickx. […]

L'articolo Volkswagen I.D. R Pikes Peak, un fulmine sulla vetta proviene da RED Live.

Non è usuale per Kawasaki variare sul tema a così poca distanza dal lancio di un nuovo modello, ma nel caso della Z900RS ha fatto uno strappo alla regola. La “colpa” è di Norikazu Matsumura – il designer che ha concepito la modern classic di casa Kawa -, che complice anche una certa insistenza della […]

L'articolo Prova Kawasaki Z900RS Cafe proviene da RED Live.