Google+

Last week, next week 4

febbraio 2, 2000 Festa Lodovico

Last week, next week

Gianni De Michelis Quel solido politico, quell’uomo di potere (pur dotato di visione) che è stato Gianni De Michelis oggi appare una persona diversa. Il “duro” non si vergogna di piangere pubblicamente per la morte di Bettino Craxi. L’abile tattico si lancia in una battaglia impossibile quale quella di organizzare un Partito socialista contro la sinistra che concretamente c’è in Italia: quasi una carica della cavalleria polacca contro i Panzer tedeschi. Le regole della politica sono quelle che sono: ci sono però anche gli uomini che decidono di testimoniare. Una politica senza valori giusti o senza memoria dei fatti è una politica cieca che – il Novecento ce lo insegna – può generare dei mostri. Se il raffinato politico che è stato brillante ministro degli Esteri del nostro paese, decide che il suo compito oggi è impedire che si dimentichino le ingiustizie compiute sotto il nome della giustizia, questa è una scelta che non solo va accettata ma rispettata fino in fondo.

Gavino Angius Gavino Angius è un apparatchik di lungo corso: segretario della Fgci sarda, lavoro nel partito, una precoce entrata in segreteria nazionale perché Enrico Berlinguer nella sua fase finale (molto confusa) cercava in un conterraneo l’uomo di fidato per controllare l’organizzazione. Alla fine degli anni Ottanta Angius esprime la sua delusione, per essere stato (relativamente) emarginato, sposando una linea massimalista e si schiera con chi si oppone alla trasformazione del Pci in Pds. Poi viene recuperato e torna a fare il fedelissimo del leader, nel caso Massimo D’Alema. Manca anche di quella qualità che era tipica dei quadri più “concreti” del Pci: una certa modestia. Lo si coglie spesso in citazioni con cui vorrebbe segnalare una sua sofisticazione culturale. A lui D’Alema affida il compito di gestire la “morte di Craxi”: scelta opaca come tutte quelle fatte dal premier nella vicenda. A volte le evenienze tragiche illuminano le coscienze. I miracoli non sono impossibili. A volte.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.