L’agente: «Milan-Santon? Davide non pensa di tornare nel bordello della Serie A»

Renzo Contratto fa il punto su alcuni giovani della sua scuderia. «Niente Milan per Astori e Santon. Obi sta tornando». Per Destro appuntamento a domani

La telenovela che ha come protagonista il giovanissimo Mattia Destro sembra non avere mai fine. L’incontro tra Walter Sabatini – ds della Roma – e gli agenti del giocatore (Claudio Vigorelli e Renzo Contratto) organizzato per oggi pomeriggio è stato rinviato a domani. Intervistato da tempi.it il procuratore Contratto non si sbottona, ma lascia trasparire un po’ di amarezza per la situazione che si è venuta a creare intorno all’attaccante: «In certi momenti il silenzio è molto meglio di tante parole». Appuntamento, dunque, a domani.

Altro giocatore della scuderia di Promosport è Davide Santon, classe 1991, che da un anno indossa la maglia del Newcastle e che alcuni siti sportivi accostano al Milan. Dopo un primo periodo di adattamento al calcio inglese Santon ha conquistato un ruolo da titolare a forza di ottime prestazioni. Dall’Inter «me ne sono andato perché non giocavo e non penso ci tornerò», spiega il terzino in un’intervista a calciomercato.com. Che invece apre mezza porta all’altra squadra di Milano: «Fin da piccolo tifavo Milan, quindi sarebbe bellissimo poter indossare quella maglia». A chiuderla ci pensa Contratto che cerca di smorzare le parole del ragazzo: «Davide si trova benissimo in Inghilterra, è contento dell’esperienza che sta facendo e non credo proprio abbia voglia, in questo momento, di tornare nel bordello che è la Serie A italiana». Stiano dunque tranquilli i tifosi nerazzurri, per il momento “il bambino” – come lo chiamava Mourinho ai tempi dell’Inter – non passerà sull’altra sponda del Naviglio.

E nemmeno Davide Astori, classe 1987, approderà in casa Milan. Dopo aver rinunciato a un ingaggio faraonico offertogli da Spartak Mosca (2 milioni di euro netti a stagione contro i poco più di 500 mila che guadagna oggi) «Davide ha deciso di rimanere a Cagliari perché crede nel progetto di Cellino e almeno per quest’anno rimarrà agli ordini di Ficcadenti. I giornali parlano di un ritorno al Milan, ma non credo che avverrà, al momento non ci sono i presupposti», prosegue Contratto.

Che poi fa il punto sul Joel Obi, giovane centrocampista dell’Inter, fermo ai box dalla penultima partita dello scorso campionato per un problema muscolare alla coscia sinistra. «L’Inter ha proposto un rinnovo di contratto perché crede fortemente nelle potenzialità di Obi e l’accordo è già stato raggiunto in linea di massima. Adesso Joel sta recuperando e presto tornerà ad allenarsi con la squadra. Sarà un anno importante per lui e per questo è molto carico e ha tantissima voglia di tornare a lavorare agli ordini di Stramaccioni».