La pericolosa moda di fumare il narghilè

Sarebbe come fumare 100 sigarette al giorno, e oltre tutto la condivisione dello strumento porterebbe la tubercolosi

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

È scoppiata al moda di fumare il narghilè tra i giovani, strumento affascinante e scenografico. Ma a quanto pare più pericoloso delle sigarette, in quanto a tossicità. Uno studio pubblicato dalla Universidad Anahuac di Huixquilucan, in Messico, ha stabilito che l’uso di un narghilè dai 20 agli 80 minuti equivale a fumare 100 sigarette, ma la cosa peggiore è la condivisione dello strumento per fumare.

TUBERCOLOSI. Secondo Tracey E. Barnett ci si potrebbe passare tubercolosi, l’herpes e alcune malattie respiratorie come l’influenza, legate alla condivisione dei bocchini da cui si aspira il fumo. Dice ancora la ricerca che si rischia l’avvelenamento da monossido di carbonio, e fumarlo per periodi lunghi danneggerebbe il cuore.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •