La dura vita in palestra di Gwyneth Paltrow

«La mia forma fisica non è merito dei geni, ma di un duro lavoro in palestra», dice l’attrice americana. E rivela il suo piano di battaglia contro la ciccia. Siete pronti a sentirvi in colpa? Leggete qua. E poi fate come la cantante Adele…

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sarà l’estate che si avvicina, ma è difficile non essere particolarmente sensibili alle diete delle star. I giornali di gossip e i tabloid lo sanno benissimo, dunque ci danno quello che desideriamo. Pettegolezzi, suggerimenti, foto verità della ciccia dei vip che spesso i ritocchi nascondono nelle foto. Così mentre Adele, cantante bravissima, giovanissima e over size, dice a Rolling Stones di amare il cibo e odiare la palestra. l’attrice Gwyneth Paltrow rivela la disciplina ferrea che sta dietro il suo fisico statuario.

«Non è un caso, né merito dei geni. È ammazzarsi per un’ora e mezza di fatica per cinque giorni a settimana, ma quello che ottengo è proporzionale al mio sforzo». Di sicuro più realistico delle supermodelle che sostengono di essere magre mangiando di tutto, ma la vita di Gwyneth è anche un tantino angosciante. Ecco cosa ha detto a Self magazine: «Faccio 45 minuti di esercizi cardio ogni giorno per cinque giorni la settimana. E poi 45 minuti per tonificare la struttura muscolare».

E la dieta? Domanda pertinente, visto che la Paltrow sta promuovendo il suo libro di cucina (My father’s daughter) e si vanta di essere un’ottima cuoca. «Se ho mangiato un sacco di torta o devo mettermi in forma per qualcosa, le ore di esercizio diventano due, sei giorni a settimana per due settimane. Mangio sempre in modo corretto, ma quando voglio perdere peso mangio meno pasta, pane e patate. Prima della premiere di Iron Man 2, lo scorso anno, ho fatto tre giorni di succo di frutta e insalata». Una vita d’inferno, direbbe la cantante Adele addentando una fetta di torta.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •