Nazi-comunismo. Kim Jong-un fa un regalo di compleanno agli ufficiali nordcoreani: il Mein Kampf di Hitler

Il dittatore sarebbe rimasto colpito dalla capacità di Hitler di ricostruire l’economia e l’esercito della Germania dopo la Prima guerra mondiale

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Come da tradizione, anche quest’anno gli ufficiali nordcoreani più importanti hanno ricevuto un dono in occasione del compleanno del leader. Come riporta il sito New Focus International, composto da fuoriusciti del regime con numerosi contatti in Corea del Nord, Kim Jong-un a gennaio ha scelto di distribuire il Mein Kampf di Adolf Hitler, cosa eccezionale soprattutto se si pensa che in Corea del Nord è vietato stampare e distribuire libri che vengono dall’esterno, specie se occidentali.

POLITICA DEL TANDEM. Il dittatore comunista sarebbe rimasto colpito dalla capacità di Hitler di ricostruire l’economia e l’esercito della Germania dopo la sconfitta nella Prima guerra mondiale. L’obiettivo quindi è «perseguire la politica del “tandem”: sviluppo economico e nucleare», rivela una fonte al sito sudcoreano, «studiano a fondo il Mein Kampf e traendone indicazioni pratiche». Il terzo Kim si sarebbe anche convinto che lo sport è un mezzo chiave per unire il paese e l’ideologia.

«COME LA GESTAPO». L’ammirazione del dittatore nordcoreano va non solo alle teorie economiche e militari di Hitler, ma anche alla Gestapo. Significativo da questo punto di vista il discorso tenuto dal capo della polizia segreta nordcoreana Choe Pu-il: «Siamo come una forza di polizia. In altri paesi, la gente ha più paura della polizia che dell’esercito. Dobbiamo diventare come la Gestapo. Nell’era di Kim Jong-un siamo il dipartimento più potente e dobbiamo essere fieri di questo».

KIM JONG-UN, CAPO BRUTALE. Se all’esterno, infine, Kim Jong-un viene dipinto come il benevolo padre della patria, sempre sorridente e accerchiato da bambini, un documento “segreto” diffuso internamente agli ufficiali militari mira a mostrare il leader come un capo brutale. Nel documento ottenuto da New Focus International intitolato “Portare a termine con fedeltà gli ordini del capo della Commissione centrale militare, compagno Kim Jong-un, unico successore del Caro comandante supremo, compagno Kim Jong-il”, vengono citate queste parole del dittatore: «Se c’è a portata di mano un coltello da cucina, colpisci il nemico con quello; se c’è un mazza, usala per abbattere il tuo nemico. Devi utilizzare ogni mezzo a portata di mano per condurre a termine la riunificazione della madre patria». Secondo alcuni dissidenti nordcoreani, questi documenti hanno diffuso un’atmosfera di paura e di sospetto tra gli alti ufficiali del regime.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •