Integralista islamico condannato in Egitto per oscenità. Non c’è più religione

Ali Wanees è salafita ed è stato trovato su una strada trafficata, alle porte del Cairo, dentro una macchina con una donna completamente velata che sedeva sopra di lui. Condannato a sei mesi. E non è il primo.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Non ci si può più fidare neanche dei salafiti, islamisti ultra ortodossi che in Egitto avevano guadagnato moltissimi seggi nei due rami del Parlamento, che poi è stato sciolto da una sentenza della Corte suprema. Il parlamentare Ali Wanees (nella foto) è stato condannato a sei mesi di carcere per oscenità in pubblico e offese a pubblico ufficiale.

A giugno Ali Wanees è stato trovato su una strada trafficata, alle porte della capitale Il Cairo, dentro una macchina con una donna completamente velata che sedeva sopra di lui. Wanees, che secondo la legge islamica propugnata dal suo gruppo salafita, non può neanche guardare una donna, si è giustificato affermando che si trattava di una sua parente che lui cercava di far riavere da un malore.

Nessuno gli ha creduto e sabato è stato condannato in contumacia, visto che nessuno sa dove si trovi attualmente. Potrà anche commutare la pena nel pagamento di una penale.

Per un movimento che condanna l’Occidente a ogni piè sospinto per i suoi costumi indecenti e che fa della integerrima moralità pubblica un vanto, quello di Ali Wanees è un duro colpo. E non è il solo. Lo scorso marzo è stato espulso dal partito della Luce, braccio politico dei salafiti, Anwar El-Balkimi, salafita che si era mostrato in pubblico con una vistosa fasciatura che gli copriva il volto, in special modo il naso.

Nonostante El-Balkimi abbia provato a vendere la versione secondo cui era stato pestato, si è scoperto che non aveva fatto altro che recarsi in una clinica privata per un intervento di chirurgia plastica al naso, considerato assolutamente haram, cioè proibito, dai salafiti. Se poi si aggiunge la menzogna, il gioco è fatto. Insomma, se anche i gruppi estremisti e integralisti islamici si danno all’incoerenza e all’infrazione delle regole, significa proprio che non c’è più religione.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •