Google+

Il nuovo inizio di Tempi. Perché possa continuare ad esistere questo spazio di libertà

gennaio 9, 2018 Emanuele Boffi

Vorremmo, con voi, col vostro aiuto e sostegno, continuare a raccontarlo, indagando, attraverso un foglio di carta e un sito web, i mille risvolti della quotidianità

Anticipiamo l’editoriale del primo numero di Tempi mensile che è stato inviato a tutti gli abbonati del settimanale. Ieri vi abbiamo spiegato cosa è successo e le modalità per abbonarvi. Per dubbi e richieste, scriveteci a redazione@tempi.it.

Tempi ricomincia da dove era partito ventitré anni fa: dall’invito paolino a vagliare tutto e a trattenere ciò che vale. Non sentiamo altra urgenza che questa, tentare, senza pedanterie e consapevoli dei limiti del nostro agire, di giocare un giudizio pubblico su quel che ogni giorno la cronaca pone all’attenzione di tutti. Diversamente dal poeta, non miriamo a dire ciò che non siamo e ciò che non vogliamo, ma al contrario rivendichiamo una precisa identità in un mondo confuso e fluido e un punto di vista certo in un panorama culturale furbescamente relativista e maldestramente intollerante.

Ha scritto Cesare Pavese ne Il mestiere di vivere: «Sono tutti capaci di innamorarsi di un lavoro che si sa quanto rende, difficile è innamorarsi gratuitamente». Non c’è descrizione più calzante per definire la comunità di giornalisti e lettori che per quasi cinque lustri ha dato linfa a Tempi. Un giornale che sa che le cose vere non sono quelle che si sanno, ma quelle che si desidera capire. Che sa che nascosta dietro la ninna nanna del mainstream si cela una profonda avversione all’uomo che non teme di dare pubblicamente voce alla propria religiosità; che sa che i cosiddetti “nuovi diritti” altro non sono che le antiche catene con cui si cerca di legare la libertà di ogni persona di fare i conti con la propria natura e i propri limiti; che sa che il chiacchiericcio disimpegnato dei media è meno innocente di quel che vuole apparire e che questo rumore di sottofondo non ha altro effetto che rendere ancora più inquieta questa nostra era spaventata e spaesata; che sa che occorre un certo fegato garantista per andare controcorrente rispetto a un giustizialismo ormai trentennale che ha iniettato il veleno del risentimento in tutti gli strati della società.
Ma che sa anche che in questo nostro claudicante paese fioriscono talvolta esempi di socialità, imprenditorialità e carità che sono il retaggio di una tradizione culturale evanescente ma non tramortita, spesso silente ma non afasica.

Tempi esiste solo perché possa essere allegramente difeso e seriamente espresso questo spazio di libertà per il bene di tutti e di ciascuno, non importa se cattolico o meno, basta che sia sufficientemente impegnato con la propria coscienza e ragione. Occorre che tutto questo sia scritto e dichiarato, proposto pubblicamente, con tutta l’ironia e la modestia del caso, affinché diventi spunto di dibattito, discussione e confronto. Siamo cattolici, ma non clericali, conserviamo un certo gusto per quel legno storto che è l’umano del quale vediamo tutte le incongruenze e miserie, ma anche le nobiltà, segno della presenza di un Mistero non riducibile ad accidente casuale o afflato spirituale.

Vorremmo, con voi, col vostro aiuto e sostegno, continuare a raccontarlo, indagando, attraverso uno strumento imperfetto come possono essere un foglio di carta e un sito web, i mille risvolti della quotidianità.
È una bella avventura per cuori audaci. È un’avventura per tempisti. 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

La 2ª edizione del circuito organizzato da Bosch eBike Systems, con il supporto di Trek, coinvolgerà 5 Paesi europei. I percorsi sono adatti sia agli amatori sia ai professionisti. Il via dal Bike Festival di Riva del Garda a fine aprile

L'articolo Bosch eMTB-Challenge – Da aprile a settembre – Info e iscrizioni proviene da RED Live.

Marchio di fabbrica tanto quanto l’acciaio e i baffi di Tom, la grafica con i tre colori sfumati della bandiera americana ha segnato un’epoca, soprattutto nel mondo delle ruote grasse.  Era da tempo che i fan di Ritchey chiedevano di metterla di nuovo a catalogo e alla fine hanno raggiunto lo scopo, anche se in realtà […]

L'articolo Ritchey Road Logic Heritage, acciaio per pochi proviene da RED Live.

Spatola e pennello hanno sostituito casco e scarpini, ma non del tutto, perché ogni tanto Miguel Soro torna in sella, anche se con uno spirito ben diverso da quello con cui pedalava in gruppo. Lo stesso spirito che ispira le sue opere, una tecnica mista di pittura e collage che, nel caso di Bianchi, sfrutta […]

L'articolo L’arte a due ruote di Miguel Soro proviene da RED Live.

L’azienda di Mattighofen aggiunge la preziosa lettera "R" alla sua piccola sportiva, la RC 390, che diventa KTM RC 390 R. Ben più concentrata della standard nella guida sportiva, non costa poco ed è anche la base per…

L'articolo KTM RC 390 R, la piccola peste proviene da RED Live.

La multispazio PSA è disponibile per la prima volta in due diverse lunghezze, a 5 e 7 posti. Forte di una praticità che si annuncia a prova di famiglia (extralarge). E una tecnologia da berlina. Ecco tutte le informazioni ufficiali

L'articolo Citroën Berlingo, la terza generazione a Ginevra proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi