Google+

I cantanti-osti fanno bene i loro conti

giugno 23, 1999 Massobrio Paolo

Enogastronomia politica

C’è mucca pazza, d’accordo – ma prima ancora c’è “Pecora pazza”, il locale romano di Jerry Calà, dove si incontrano vip e belle ragazze. A Torino Chiambretti ha aperto “I Birilli” e i fratelli “La Cozza”, un ristorante e una pizzeria pieni di vitalità, ma con qualche pecca nel servizio. Ho invece dimenticato il nome (ma non importa) del locale milanese messo in piedi da attori e cantanti, dove una bottiglia di Brachetto costava 50mila lire perché “Sa, alle donne piace più dello Champagne”. Non male come criterio. Il locale, ora che ci penso, potrebbe chiamarsi “O felé fa ’l tò mesté”. Nulla da dire sugli arredi, l’ambientazione e il giro di bella gente, ma dopo aver mangiato, a volte in modo mediocre, ti tocca anche (sempre nel locale milanese, ndr) andare alla cassa e sentirti dire dal personaggio famoso con la faccia di culo: “Ma dammi 80mila lire”. Uno sproposito dove il rapporto qualità/prezzo grida vendetta. Nella classifica Internet (www.clubpapillon.it) sulle cinque cose da evitare a tavola, il fumo ha strappato il posto alla rucola, seguita a sua volta dall’orrido balzello del “coperto” al ristorante e dall’invadenza dei camerieri. È giusto, però… A Milano c’è l’alta cucina vegetariana, bella ma triste, e il locale multietnico dove mangi la carne avvolta attorno a un bastone (quello che si dovrebbe dare in testa al funzionario sanitario che non si azzarda ad andare a verificare l’igiene e l’Haccp in quei posti – sic!). Insomma, c’è una disomogeneità in questa città che non comunica più nulla: la cucina non caratterizza più un luogo. Ma basta! Voglio la “Battagliera” e il “Violinista” della mia gioventù, voglio i locali che Baffo ed il Dròn chiamavano “marci”, ma erano soltanto fumosi e odorosi di improbabili valdostane impregnate di olio. Esco dall’incubo, sfrego gli occhi cisposi e mi ricompongo. E poi vado al banco del bar e Gino mi serve un bicchiere di rosso di San Colombano al Lambro. Ma no, sto ancora sognando. (massolon@tin.it)

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ridisegnata nei dettagli e capace di offrire un allestimento più ricco, la Ford Ecosport sta riuscendo a ritagliarsi una fetta importante del mercato SUV. Il motore TDCi da 100 cv è il cuore giusto per lei? Scopriamolo in questa prova

L'articolo Prova Ford Ecosport 2018 <br> il bello della concretezza proviene da RED Live.

Nasce sulla base del Crafter e promette praticità e abitabilità da camper. A fine agosto ne sapremo di più

L'articolo Volkswagen Grand California, perché la vita è un viaggio proviene da RED Live.

Piegano come una moto (a volte pure di più) ma offrono più sicurezza e abitabilità. Con un buon "allestimento" possono essere una valida alternativa all'auto offrendo velocità e agilità da scooter e protezione (anche dei vestiti) da auto. Sono i mezzi a tre ruote, sia scooter sia moto, con sistema di basculamento. Quasi tutti scooter hanno però una guest star. Ecco quali sono e come vanno.

L'articolo Moto e scooter, quando due ruote non bastano. Ecco i migliori tre ruote proviene da RED Live.

I prezzi partono da 24.650 euro, quattro gli allestimenti disponibili

L'articolo Peugeot 2008, arriva il 1.5 BlueHDi con cambio automatico proviene da RED Live.

Per chi vuole qualcosa in più della solita Sport Utility, con l'accento sulla sportività. Farà il suo debutto ufficiale al Salone di Parigi, in ottobre

L'articolo Skoda Karoq Sportline, la SUV che va di fretta proviene da RED Live.