Gesù figlio di un postino scandinavo. Divertente, no?

Le Poste norvegesi lanciano “Virgin Birth”, uno spot natalizio che attribuisce la paternità del Bambinello a un loro addetto. Facile fare gli irriverenti con i cristiani

Ucci ucci cristianucci, Gesù era figlio di un postino. In effetti come ricordare ai norvegesi che il loro servizio di spedizioni nazionale non li lascerà in panne durante le feste se non sbeffeggiando la Sacra Famiglia? Lo spot di Posten Norvegia si chiama “Virgin Birth”, lo ha realizzato l’agenzia Pol Oslo, con la regia di Filip Nilsson. E cosa mostra?

GESÙ BAMBINO BIONDO FROZEN

C’è un postino norvegese bardato di rosso Posten che sembra uscito da Frozen ma che attraversa a dorso d’asino l’antica Galilea consegnando pergamene e papiri a Nazareth fino alla casa di Giuseppe e Maria. Giuseppe è fuori, il postino lo ha incrociato per strada, Maria invece apre la posta e piazza al postino col ciuffo biondo due occhi da cerbiatta così. Nove mesi dopo, eccola nella capanna cullare un po’ accigliata un bambino col ciuffo biondo Frozen avvolto in un drappo rosso Posten che con quel Giuseppe scuro e ricciuto di suo padre non c’entra proprio nulla. «Potrebbe non essere andata esattamente così – è l’epilogo –. Comunque sia le poste hanno sempre avuto un ruolo importante a Natale. Firmato: Posten – no one knows chistmans better”

PROVATECI UN PO’ CON MAOMETTO

«L’obiettivo della campagna natalizia è quello di creare consapevolezza su Posten in un modo caloroso, divertente e sorprendente», ha spiegato il direttore marketing di Posten Monica Solberg in una nota. Divertentissimo, che ideona per nulla scontata e gratuita sorprendere i cristiani a Natale riscrivendo il Vangelo con lo storytelling di Gesù postino, la mica tanto Vergine Maria e Giuseppe cornuto. Sarebbe stato altrettanto spassoso uno spot, chessò, revisionista del Corano o su Maometto, essendo Mohammed e varianti il nome più popolare a Oslo e della maggior parte dei bambini in fasce cullati dalla maggioranza degli aperti, curiosi, larghi di vedute utenti islamici delle poste norvegesi?