Google+

Forse siamo d’accordo, anzi no

luglio 21, 1999 Tempi

Il compromesso raggiunto in maggioranza parla di fondi generici per le famiglie povere. Ma il Cdu dice di volere il rimborso delle rette. Aspettando il testo di legge la parola all’uomo di Buttiglione all’Istruzione

Intervista a Teresio Delfino Stranamente Teresio Delfino, sottosegretario Cdu alla Pubblica istruzione, al vertice di maggioranza in cui si discuteva l’accordo sulla parità non c’era. L’uomo di Buttiglione alla Pubblica Istruzione era impegnato in commissione, ma, naturalmente, si è tenuto ben informato.

“Sulla realizzazione di un sistema scolastico nazionale con il riconoscimento di una pluralità di istituzioni scolastiche statali e non statali c’è piena consonanza. E anche sui requisiti per ottenere il riconoscimento di scuola paritaria, come sulle modalità e la gradualità con cui inserirli si è trovata una buona intesa. Sulle risorse e sulle modalità dell’attribuzione ci sono invece ancora significative differenze con gli altri gruppi della maggioranza.

Accordo tutt’altro che sicuro, quindi…

Vedremo se nel testo ci sarà una reale affermazione di un sistema pluralista, del diritto alla scelta tra le diverse scuole e, quindi, del riconoscimento degli onori sopportati dalle famiglie. Insomma, va riconosciuto l’investimento della famiglia.

Per esempio, attraverso la deducibilità fiscale?

Quello è un ottimo strumento. Siamo perfettamente disponibili alla gradualità dei provvedimenti compatibilmente alle risorse esistenti e al principio che punta a favorire per prime le famiglie più svantaggiate. Basta che non si tratti di una detrazione fiscale generica che, per esempio, eroghi fondi a tutti indiscriminatamente: il punto fondamentale è il riconoscimento dell’investimento compiuto dalla famiglia nella scelta della scuola.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ridisegnata nei dettagli e capace di offrire un allestimento più ricco, la Ford Ecosport sta riuscendo a ritagliarsi una fetta importante del mercato SUV. Il motore TDCi da 100 cv è il cuore giusto per lei? Scopriamolo in questa prova

L'articolo Prova Ford Ecosport 2018 <br> il bello della concretezza proviene da RED Live.

Nasce sulla base del Crafter e promette praticità e abitabilità da camper. A fine agosto ne sapremo di più

L'articolo Volkswagen Grand California, perché la vita è un viaggio proviene da RED Live.

Piegano come una moto (a volte pure di più) ma offrono più sicurezza e abitabilità. Con un buon "allestimento" possono essere una valida alternativa all'auto offrendo velocità e agilità da scooter e protezione (anche dei vestiti) da auto. Sono i mezzi a tre ruote, sia scooter sia moto, con sistema di basculamento. Quasi tutti scooter hanno però una guest star. Ecco quali sono e come vanno.

L'articolo Moto e scooter, quando due ruote non bastano. Ecco i migliori tre ruote proviene da RED Live.

I prezzi partono da 24.650 euro, quattro gli allestimenti disponibili

L'articolo Peugeot 2008, arriva il 1.5 BlueHDi con cambio automatico proviene da RED Live.

Per chi vuole qualcosa in più della solita Sport Utility, con l'accento sulla sportività. Farà il suo debutto ufficiale al Salone di Parigi, in ottobre

L'articolo Skoda Karoq Sportline, la SUV che va di fretta proviene da RED Live.