Così don Giussani spiegava «come ha fatto Gesù ad arrivare fino a mia mamma». Un libro per grandi e piccini

“Si faceva chiamare Gesù”: gli incontri del Vangelo raccontati ai più giovani (ma non solo) da don Luigi Giussani. Con illustrazioni di Franco Vignazia

«Come ha fatto Gesù, da Giovanni, Andrea e Simone, ad arrivare fino a mia Mamma? È arrivato a mia nonna! Alla mia bisnonna. Al mio papà è arrivato attraverso mio nonno e il mio bisnonno. Dopo che hanno incontrato Gesù, duemila anni fa, Giovanni e Andrea sono andati a casa, hanno parlato con le loro mogli, con i loro familiari. Incontrando il fratello Simone (che poi si chiamerà Pietro), Andrea gli dice: “Abbiamo incontrato il Messia”, e lo conduce da Gesù. Andrea e Simone l’hanno detto, dopo, ai loro compagni pescatori, e lì sulla spiaggia non parlavano che di questa cosa; e andando a casa lo dissero alle loro mogli e ai loro figli, poi agli zii e ai nonni e così la cosa si dilatava. E passò poi a quelli che venivano dopo, come un fiume. E questo fiume, attraverso tanti tanti secoli, è arrivato fino a mia madre e da mia madre è arrivato a me e da me a te, caro amico».

A monsignor Luigi Giussani capitava spesso di raccontare i brani del Vangelo e oggi Piccola casa editrice offre a bambini e ragazzi Si faceva chiamare Gesù (35 pagine, 12 euro) che raccoglie alcuni commenti del fondatore di Comunione e liberazione a brani del Vangelo. Un testo, impreziosito dalle illustrazioni di Franco Vignazia, che racconta della meraviglia della grotta di Betlemme, dell’incontro di Giovanni e Andrea, di Gesù e Pietro sulla riva del lago davanti al fuoco, e di come Gesù, dai primi discepoli, sia arrivato a noi. Don Giussani accompagna il lettore in questa avventura facendolo partecipare a quegli stessi fatti.