Cose da non fare in macchina. A cominciare dal rossetto

Una strage di parafanghi per colpa del rossetto. Una compagnia di assicurazioni inglesi racconta che ben 450 mila incidenti l’anno sono causati da donne che si truccano al volante. Distrarsi un attimo al volante per farsi belle, mettendosi il mascara, causa incidenti. Il 43 per cento delle intervistate ammette di dedicarsi abitualmente alla bellezza durante il semaforo rosso, sapendo di comportarsi in modo pericoloso, ma non potendo farne a meno. Troppo poco tempo a casa per truccarsi in bagno, si sono giustificate. Meglio rischiare che arrivare struccate in ufficio.

BAMBINI. Tra divieti ufficiali e divieti ufficiosi, sono almeno dieci le cose da non poter fare al volante. Parlare al cellulare, senza dubbio. Cercare di investire i ciclisti che attraversano sulle strisce come pedoni qualunque, allo stesso modo, potrebbe non essere una buona idea. Impedire ai figli seduti dietro di litigare tra loro per un gioco: meglio lasciarli scannare a vicenda piuttosto che farsi vedere da un vigile senza gli occhi sulla strada.

DISTRAZIONI. Fumare. In Gran Bretagna multano chi si accende una sigaretta in auto, perché potrebbe causare disturbo ai bambini. Cambiare compulsivamente stazione radio alla ricerca della canzone preferita. Una distrazione potrebbe costare cara, e allora tanto per tanto meglio sorbirsi l’ultimo successo di Justin Bieber.

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •