Google+

Comunicare alla cieca

maggio 12, 1999 Addis Piero

Ufficio Reclame 17

Finiti i bambini di Kinder, i cani di Infostrada che insozzano le cabine del telefono, adesso, nella pubblicità italiana, vanno di moda i non vedenti. Dopo il celebre tenore Bocelli sul treno di Tim, fermo per una mucca pazza, tocca a Sergei Krylov, campione mondiale di scacchi, testimonial della nuova campagna di Artemide. Gli fanno compagnia altri due pezzi da novanta, fotografati dal grande Elliott Erwitt (uno dei fondatori della Magnum): Stephen Kuusisto, scrittore e poeta americano e il concertista italiano Alberto Colombo. Tutti con l’handicap della cecità. Ma mentre Bocelli viene usato, come è ovvio, per la sua voce, è straordinario che siano dei non vedenti a testimoniare la bellezza di ciò che possono solo immaginare: “la luce me la immagino come un gioco senza regole” recita l’headline pronunciata da Krylov. Un modo trasgressivo e dirompente di usare i testimonial destinato sicuramente a fare scuola. E a far discutere. Non meno impattante l’affissione di Volvo, (ideata sempre dalla Pirella Goettsche) che dopo gli air bag laterali salva-milza e altri optional salvavita, riafferma la sua leadership, in fatto di sicurezza, attraverso un apparecchio per i denti salva-sorriso formato dal marchio stesso; forse per invadere virtualmente il territorio di Twingo, già monovolume -multisorriso. Ma nonostante questa ondata di creatività nostrana, l’idea migliore arriva dal Portogallo: la campagna di Lego (vincitrice dell’Eurobest) mostra un cervello al centro di una pagina bianca, costruito coi famosi mattoncini. “Dal 1936 creiamo piccoli genii”. Una stilettata al dilagare di playstation e videogiochi che rimbambiscono e una dimostrazione, ai creativi di tutto il mondo, che è possibile usare la testa.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Piegano come una moto (a volte pure di più) ma offrono più sicurezza e abitabilità. Con un buon "allestimento" possono essere una valida alternativa all'auto offrendo velocità e agilità da scooter e protezione (anche dei vestiti) da auto. Sono i mezzi a tre ruote, sia scooter sia moto, con sistema di basculamento. Quasi tutti scooter hanno però una guest star. Ecco quali sono e come vanno.

L'articolo Moto e scooter, quando due ruote non bastano. Ecco i migliori tre ruote proviene da RED Live.

I prezzi partono da 24.650 euro, quattro gli allestimenti disponibili

L'articolo Peugeot 2008, arriva il 1.5 BlueHDi con cambio automatico proviene da RED Live.

Per chi vuole qualcosa in più della solita Sport Utility, con l'accento sulla sportività. Farà il suo debutto ufficiale al Salone di Parigi, in ottobre

L'articolo Skoda Karoq Sportline, la SUV che va di fretta proviene da RED Live.

Al debutto l'EAT6 con il BlueHDi da 120 cv, già in regola con la normativa Euro 6.2.

L'articolo Citroën C3 Aircross, il cambio automatico arriva anche sulla Diesel proviene da RED Live.

L’originale tre ruote Piaggio compie 70 anni e li festeggia con un grande raduno a Salsomaggiore Terme. Le iscrizioni sono aperte

L'articolo Euro Ape 2018, dal 21 al 23 settembre 2018. Info e iscrizioni proviene da RED Live.