Carla Bruni scende in campo per tenersi stretto l’Eliseo

Da sempre restia a farsi fotografare dai paparazzi, la Première dame da qualche settimana non mostra alcuna reticenza davanti ai flash. E si mostra sorridente e affettuosa al fianco del marito Nicolas Sarkozy. Potere della campagna elettorale?

Probabilmente a Carla Bruni l’idea di un mandato di sfratto dall’Eliseo, e dalla zona più bella di Parigi, non piace. Pertanto, la modella-cantante-attrice abbandona la timidezza che tanto ha amato indossare nel periodo di gravidanza e di nascita della piccola Giulia (con relativa arrabbiatura per una copertina di Paris Match che la ritraeva al parco con la figlia) e riveste i panni di Première dame. Nel caso in cui dovessero essere gli ultimi mesi in questo ruolo meglio farsi vedere il più possibile, per strimpellare nuove canzoni c’è sempre tempo.


Eccola quindi tornare al fianco del suo Nicolas Sarkozy, che stando agli ultimi rilevamenti elettorali sembra essere in testa. Il presidente in carica registra il 29 per cento dei consensi contro il 27 per cento dello sfidante socialista Francois Hollande, anche se è prestissimo per cantar vittoria, visto il preoccupante dato dell’astensionismo, che sembra essere al 32 per cento. È azzardato pensare anche che Sarkozy abbia riacquistato popolarità grazie alla presenza scenica della moglie, ma di certo averla accanto in tutti gli scatti fotografici è un bell’appoggio mediatico.

I due, nelle ultime tappe di campagna elettorale, si fanno sempre fotografare abbracciati e in atteggiamenti teneri, con sorrisi da pubblicità di o coperti da un bagno di folla. Quando vanno in trasferta diplomatica o prendono parte a eventi pubblici poi, sembrano una coppietta qualsiasi che si fa le foto mentre lucchetta il Ponte Milvio. Altro che paparazzi appostati ovunque a spiarli, come è sempre successo negli di vita all’Eliseo, che faceva tanto coppia snob e inarrivabile. È la campagna elettorale, bellezza.