Carla Bruni ce l’ha fatta, è nata Dalia

L’interminabile dolce attesa di Carla Bruni è finita. La première dame ha partorito la piccola Dalia, mentre Sarkozy si trovava a Francoforte. Immediato il rientro dell’emozionato papà che ha potuto così festeggiare il primo fiocco rosa all’Eliseo

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dalia Bruni Sarkozy è venuta al mondo ieri pomeriggio, con un parto naturale e non cesareo come era stato detto da fonti interne alla clinica, mentre il papà era appena volato a Francoforte per un incontro d’urgenza sulla crisi, per poi tornare immediatamente a Parigi un paio d’ore dopo. Difficile immaginare che il premier francese sia riuscito a mantenere alta l’attenzione gomito a gomito con la Merkel mentre la piccola veniva al  mondo, la sua prima figlia femmina dopo i tre maschi avuti dai precedenti matrimoni, nonché la prima nata all’Eliseo sotto la Quinta Repubblica.

Carlà aveva già dichiarato mesi prima del ricovero alla Muette che non avrebbe rilasciato interviste né foto della figlia. Desiderio di privacy rispettabile, chissà se Nicolas riuscirà a farle cambiare idea, visto che l’immagine di neopapà sicuramente darebbe una mano alla sua popolarità in caduta libera da un po’. La Stampa riporta il commento della suocera Marisa Bruni Tedeschi raggiunta telefonicamente e come al solito sovrabbondante di parole. «Non so a chi somiglia, perché non l’ho ancora vista. Io ho passato il pomeriggio con Aurélien, che è contentissimo di avere una sorellina. E adesso sono al ristorante con degli amici, a festeggiare».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •