Bojan, Lamela, Luis Enrique: il mercato della Roma spaventa le milanesi

La Roma di Thomas DiBenedetto fa sul serio. L’americano aveva assicurato ai Sensi che avrebbe investito sulla Roma e ora mantiene le promesse. Preso Luis Enrique dal Barcellona B, gli sta costruendo una squadra di tutto rispetto con gli acquisti di Heinze, José Angel, Lamela e Bojan. Ce n’è abbastanza da spaventare Milan e Inter

In attesa di un portiere titolare, la Roma pensa in grande. L’anno della rivoluzione è cominciato a inizio primavera: la famiglia Sensi dopo 18 anni di presidenza ha deciso di vendere la società. Dopo mesi di trattative la Roma viene acquistata da una cordata di imprenditori guidata dall’americano Thomas DiBenedetto. Passano molti mesi prima della firma ufficiale che pone fine alla trattativa, ma nel frattempo il club inizia la ristrutturazione societaria e dà avvio alla campagna acquisti.

Primo a tornare è Franco Baldini, che da ottobre diventerà il nuovo direttore generale. Il suo è un ritorno, perché alla Roma lavorò nel periodo di Capello e anche lui fu uno degli artefici della vittoria dello scudetto 2000-2001. Nuovo direttore sportivo diventa Walter Sabatini (ex Palermo) che sostituisce Pradé, che comunque rimarrà alle dipendenze della società. Per la panchina si scommette su Luis Enrique, alla prima sulla panchina di una prima squadra. L’ex centrocampista cresciuto nel Real Madrid e diventato grande col Barcellona, smessi gli scarpini ha iniziato ad allenare la squadra B dei blaugrana portandoli ai play off (poi non disputati) della seconda Divisione. Con lui arriva, come vice, l’estroso ex compagno di squadra Ivan de la Pena.

Perso il difensore Mexes a parametro zero, DiBenedetto ha dato ordine di dar vita a una squadra con i presupposti adeguati per fare un calcio divertente. E per il momento sembra essere stato accontentato. Dicevamo, in attesa del nuovo numero uno, sono arrivati ufficialmente il difensore Heinze a parametro zero e José Angel talentuoso terzino dallo Sporting Gijon, il trequartista argentino Lamela (sogno estivo di molti club europei) e l’attaccante Bojan (pagato per il momento 12 milioni di euro al Barcellona). E siamo solo a fine luglio, mancano ancora 30 giorni alla chiusura del mercato. Le milanesi sono avvisate: quest’anno vincere lo scudetto sarà molto più difficile.