Benedetto XVI lascia il Vaticano. E le campane suonano. «Ora sono un pellegrino»[link url=https://www.tempi.it/fotogallery/benedetto-xvi-non-sono-piu-pontefice-ma-semplicemente-un-pellegrino#.US-QsetYRWc]Foto[/link]

Il Papa ha lasciato il Vaticano in elicottero alle 17.07 salutando i tanti i fedeli. «Sono semplicemente un pellegrino che comincia l’ultima tappa del suo pellegrinaggio su questa terra»

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Papa Benedetto XVI ha lasciato il Vaticano in elicottero alle 17.07 al suono delle campane e volteggiando sopra Piazza San Pietro per salutare i tanti i fedeli. L’elicottero ha sorvolato il Colosseo e San Giovanni in Laterano.

Poco prima delle 17.00, nel cortile di San Damaso, Benedetto XVI era stato salutato dai superiori della Segreteria di Stato, guidati dal cardinale Bertone, dai cardinali Vallini e Comastri e dal picchetto della Guardia Svizzera. Passando davanti alla Grotta di Lourdes nei giardini Vaticani, si è poi recato in auto all’Eliporto dove è stato accolto dal cardinale decano Angelo Sodano e dal cardinale Lajolo. Di qui la partenza in elicottero verso Castel Gandolfo, dove rimarrà circa due mesi, per poi rientrare in Vaticano come Papa emerito e risiedere nel Monastero “Mater Ecclesiae”. Alle 20.00 termina il suo pontificato e ha inizio la sede vacante.

Queste le sue ultime parole: «Sono semplicemente un pellegrino che comincia l’ultima tappa del suo pellegrinaggio su questa terra. Ma vorrei continuare con il cuore, l’amore e la riflessione a lavorare per il bene comune. Andiamo avanti insieme per bene della Chiesa e del mondo». Lo ha detto Benedetto XVI da Castel Gandolfo, dove è arrivato dopo aver lasciato il Vaticano alle 17. «Sono felice di essere con voi circondato dalla bellezza del Creato».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •