Google+

In Arte si ha diritto di mentire?

marzo 31, 1999 Lauzi Bruno

Lettera a tempi

Non vorrei pensaste che il film “La vita è bella” sia divenuto per me un’ossessione uguale e contraria a quella che ha “invaso” il cuore del mio amico Ferrara, ma il fatto è che a margine della querelle si moltiplicano affermazioni e domande che offrono occasioni ghiotte ad un polemico come me. Ecco ad esempio una affermazione presa a caso tra le tante che si vanno accumulando nei faldoni dell’accusa: Benigni non dice la verità sulla Shoah, la sua descrizione è dolorosamente menzognera, ergo “Beautiful” non è un’opera d’arte e fa letteralmente schifo, giacché (udite, udite) l’arte è verità, e nulla si può costruire sulla menzogna… Questa è, a mio parere, una balla colossale degna del Ministero della Propaganda di una qualunque dittatura di colore a scelta o di un regime integralista islamico (o cattolico?). Direi di più, ha un che di “nazista” nei confronti di monsieur Picasso et ses demoiselles d’Avignon, di Escher, di Magritte, delle pance a cassetto e degli orologi molli di Dalì, tanto per citare i primi “bugiardi” che mi vengono in mente… Se il film del Bob nazionale non sarà un capolavoro dipenderà, semmai, da ragioni filmiche e da null’altro. Perché in Arte si ha diritto di mentire davanti all’evidenza, o meglio ancora di scomporre la Verità in tante piccole verità relative (Pirandello) e si possono sostenere le tesi eticamente più aberranti (De Sade, Céline), insomma si è liberi, che piaccia o no. Una domanda angosciosa, adesso. Una anziana superstite dei campi si meraviglia che ai nipotini il film sia piaciuto e si domanda, angosciosamente: possibile che tutto passi, anche la memoria storica di tali crimini? Possibilissimo, cara signora, poichè all’uomo è stata data la grazia dell’oblio. Solo Cristo ha potuto prendere su di sé tutto il male del mondo. Noi non ce l’avremmo mai fatta e perciò dimentichiamo. Anche le tragedie di questo secolo, così vive per noi, diventeranno Storia, ed oggi nessuno più rabbrividisce al pensiero di Tamerlano e di Gengis Khan, e neanche i morti delle trincee della 15/18 ci smuovono più di tanto. Troppo presto anche la Shoah sarà raccontata in due righe di testo per le scuole superiori… Orrenda previsione, questa mia. Ma garantita.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ridisegnata nei dettagli e capace di offrire un allestimento più ricco, la Ford Ecosport sta riuscendo a ritagliarsi una fetta importante del mercato SUV. Il motore TDCi da 100 cv è il cuore giusto per lei? Scopriamolo in questa prova

L'articolo Prova Ford Ecosport 2018 <br> il bello della concretezza proviene da RED Live.

Nasce sulla base del Crafter e promette praticità e abitabilità da camper. A fine agosto ne sapremo di più

L'articolo Volkswagen Grand California, perché la vita è un viaggio proviene da RED Live.

Piegano come una moto (a volte pure di più) ma offrono più sicurezza e abitabilità. Con un buon "allestimento" possono essere una valida alternativa all'auto offrendo velocità e agilità da scooter e protezione (anche dei vestiti) da auto. Sono i mezzi a tre ruote, sia scooter sia moto, con sistema di basculamento. Quasi tutti scooter hanno però una guest star. Ecco quali sono e come vanno.

L'articolo Moto e scooter, quando due ruote non bastano. Ecco i migliori tre ruote proviene da RED Live.

I prezzi partono da 24.650 euro, quattro gli allestimenti disponibili

L'articolo Peugeot 2008, arriva il 1.5 BlueHDi con cambio automatico proviene da RED Live.

Per chi vuole qualcosa in più della solita Sport Utility, con l'accento sulla sportività. Farà il suo debutto ufficiale al Salone di Parigi, in ottobre

L'articolo Skoda Karoq Sportline, la SUV che va di fretta proviene da RED Live.