Google+

Quando l’alleanza fra giovani e adulti genera valore imprenditoriale. Il caso Verona 311

settembre 6, 2017 Francesco Megna

Viaggio in un innovativo spazio di coworking aperto da appena un anno a pochi passi dall’Arena. Così le esperienze condivise diventano un capitale per tutti

coworking-311-Verona

Da oltre un anno a Verona è partito un progetto urbano e di coworking denominato, 311 Verona; un progetto nuovo, un contenitore fornito dei più evoluti strumenti tecnologici, tre aree principali (information technology/innovazione, comunicazione, formazione) ideato e promosso dalla Fondazione Edulife, una realtà no profit che si ispira ai valori e al metodo educativo di don Bosco, la cui finalità è aiutare i giovani a far emergere il meglio delle proprie potenzialità umane e professionali. Si tratta perciò di professionisti che lavoreranno fianco a fianco con un approccio innovativo rispetto agli schemi di lavoro tradizionali.

La sede nasce in un luogo ricco di storia, a un passo dall’Arena (ex Fonderie Galtarossa 2000 metri quadrati riadattati a offrire spazi luminosi e moderne attrezzature a lavoratori e studenti). La Fondazione Edulife guidata dal presidente Antonello Vedovato vede grandi potenzialità in quest’area, e nel 2015 inizia un percorso di collaborazione con BIM con l’obiettivo di riqualificare gli edifici industriali in spazi dedicati all’innovazione e ai giovani. L’edificio è quindi stato trasformato in un open space diventato il cuore della community e del coworking. Vi sono spazi per la formazione workshop, coworking desk, spazi eventi, private office, postazioni coworking, learning desk, laboratori di formazione/contaminazione e sale meeting. È quindi un luogo per attrarre talenti da tutto il mondo

La mission di 311 è quindi quella di fornire uno spazio che possa diventare punto di riferimento per i giovani professionisti del territorio, che potranno trovare qui competenze e conoscenze tipiche del metodo di coworking, cogliere nuove opportunità di business per i free-lance e favorirli nella ricerca del proprio progetto di vita, che affitta un desk operando a stretto contatto con altri esperti in diversi ambiti lavorativi, e per molteplici realtà aziendali, che possono così beneficiare di un potenziale umano e professionale di ottimo livello, soprattutto in relazioni con i mercati internazionali.

311 Verona esprime così il proprio potenziale attraverso i valori (come la libertà, il coraggio, l’equità, l’educazione a fare squadra), le competenze specialistiche e l’alleanza tra giovani e adulti, con la persona sempre al centro. Una vera e propria fucina di contaminazione prima di tutto di idee e in secondo luogo di professionalità e competenze. Un progetto che saprà sostenersi perché attento alle esigenze del territorio e alle sfide del futuro. Per questo motivo alcune realtà industriali, istituzionali, aziendali e professionali hanno deciso di contribuire all’apertura di questo spazio con lo scopo di offrire servizi alle imprese e di generare un valore professionale comune. Ecco allora che far convivere realtà consolidate con il principio della condivisione e dell’innovazione significa creare delle opportunità e aprire le proprie conoscenze, esperienze e competenze a beneficio della collettività ivi inserita. Perché oggi il mercato richiede flessibilità che ancora facciamo fatica ad aprire. Le aziende devono trovare nuove vie per raggiungere efficacemente i clienti. Distinguersi sta diventando vitale. Un percorso esperienziale in 311 progettato utilizzando le innovative tecnologie digitali visual e l’antico metodo dell’interpretation aggiunge un nuovo potente canale di connessione col mercato.

Oltre 5.000 ospiti in poco più di un anno di vita in una struttura partita con 20 persone diventate oltre 120; persone, specializzate in vari ambiti, che hanno voglia di condividere la loro vita professionale. Spazi in continua espansione per sostenere la dirompente progettualità e il contagioso entusiasmo del team.

311 ha inoltre aperto e attivato uno “user experience lab” con 40 postazioni di lavoro e apprendimento, un luogo che accoglierà ragazzi che hanno terminato la maturità o l’università e che hanno bisogno di incontrare il mondo del lavoro; di essere coinvolti e accolti all’interno di un contesto che sappia esprimere i loro talenti incontrando professionisti con cui confrontarsi. Unire quindi i talenti, le esperienze, le relazioni e le competenze: sono gli obiettivi principali di 311.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ride the revolution, questo il claim della nuova Yamaha Niken. Un claim che abbiamo sperimentato di persona lungo i 280 km di curve austriache di questo test. Tante curve, tante situazioni meteo differenti per scoprire una moto "normale" che fa cose eccezionali.

L'articolo Prova Yamaha Niken <br> la “carver bike” proviene da RED Live.

Pronto per la seconda metà del 2018, questo sistema promette di ridurre emissioni e consumi e arriverà su molti modelli del costruttore coreano. A cominciare dalla SUV compatta con motore a gasolio. Perché il diesel è tutt'altro che morto...

L'articolo Kia, arriva il Mild-Hybrid sul Diesel proviene da RED Live.

La terza generazione della Volkswagen Touareg si butta nella mischia dei SUV premium forte di numerosi accessori hi-tech. Disponibile per ora solo con motore 3.0 V6 TDI, ha prezzi che partono da 61.000 euro

L'articolo Prova Volkswagen Touareg 2018 proviene da RED Live.

Si chiamano Sport Edition e Sport Edition2 le due nuove versioni della Renault Captur che la Casa francese ha presentato a Roma – presso la Fondazione Exclusiva del rione Testaccio – il 14 maggio. La data non è casuale, e coincide con l’apertura delle prenotazioni dell’edizione rivista in alcuni dettagli e arricchita di una delle […]

L'articolo Renault Captur: ora è Sport Edition, e anche “al quadrato” proviene da RED Live.

Momodesign continua a rinnovare la sua gamma di prodotti incentrata sui caschi, che sono diventati negli anni un acquisto irrinunciabile per scooteristi e motociclisti attenti alle tendenze e allo stile. Il nuovo jet open face fa intuire fin dal nome la sua vocazione: interpretare la contemporaneità del design con linee decise, che mantengono comunque assoluta […]

L'articolo Momodesign Blade Urban Wonder proviene da RED Live.