Google+

Un cumulo di macerie: ecco cos’è rimasto della chiesa di Sanjiang, demolita con l’esplosivo dal partito comunista cinese

maggio 2, 2014 Leone Grotti

Dopo aver demolito la chiesa per presunte irregolarità, il partito comunista ha indagato cinque suoi membri colpevoli di averne autorizzato la costruzione

Un cumulo di macerie: ecco cosa è rimasto dell’imponente chiesa di Sanjiang, a Wenzhou, la “Gerusalemme d’Oriente”, dopo che il partito comunista cinese ha deciso di distruggerla per presunte irregolarità durante la costruzione. I cristiani protestanti locali, una delle comunità più numerose e attive di tutta la Cina, negano le accuse. Per erigere la chiesa di 11.004 metri quadrati avevano impiegato sei anni e speso 30 milioni di yuan (circa tre milioni e mezzo di euro).

cina-chiesa-sanjiang-cristianiDEMOLIZIONE. La demolizione della chiesa da parte delle autorità comuniste è cominciata la notte del 27 aprile ed è stata ultimata il 28. Secondo Feng Zhili, responsabile locale del partito per gli affari religiosi, era necessario intervenire perché «la crescita del cristianesimo è stata eccessiva e confusionaria». Nella stessa provincia di Zhejiang altre chiese sono già state distrutte e croci  rimosse in una «campagna di demolizione» contro le chiese «troppo vistose».

FUNZIONARI INDAGATI. La chiesa è stata demolita grazie all’intervento di ruspe e all’uso di esplosivi. Ieri gli ufficiali della sede provinciale di Zhejiang del partito comunista hanno deciso di mettere sotto inchiesta i funzionari che hanno permesso la costruzione della chiesa, a conferma che in Cina è di nuovo in atto una vera e propria guerra contro il cristianesimo.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

4 Commenti

  1. domenico b. scrive:

    Mi dispiace per questi nostri fratelli cristiani e prego per loro.
    Ma apprezzo di più un cristianesimo vivo e sentito che disturba tanto il potere da richiedere interventi violenti, piuttosto che un cristianesimo come il nostro basato su compromessi con valori contrari alle nostre stesse convinzioni.
    Abbiamo politici che si dicono cattolici, ma che di fatto appoggiano leggi contrarie alle nostre credenze, abbiamo famiglie che vanno in chiesa ma poi non intervengono quando nelle scuole vengono insegnate porcherie, abbiamo bambini che vanno a catechismo e poi bestemmiano a più non posso appena fuori, abbiamo giovani che divorziano alla prima difficoltà….
    però abbiamo chiese stupende, belle, piene di arte… ma vuote
    Ci dimentichiamo che la Chiesa non sono quattro mura, ma siamo Noi

  2. elvira scrive:

    siamo nel mese di maggio e per tutti i nostri fratelli cristiani, in tutto il mondo e anche ai non cristiani dedico La Nascita di Maria : La vita è un dono sempre: è un’alba, un’aurora, un giorno che comincia. Nasce Maria e il sogno di Dio si fa carne, storia, bambina, fasce, latte e pianto.
    E’ un dono la vita, sempre. E’ un inno la vita, sempre. E’ una poesia la vita, sempre. E’ una danza la vita, sempre. E’ anche un dramma la vita, non sempre. Nasce Maria ed è accolta, come ogni bimbo, dalle braccia di una mamma e di un papà. E’ una bimba attesa, voluta, impetrata, accolta. I genitori hanno pregato per lei e poi si sono rimessi, educati dalla fede, alla volontà di Dio. E Dio non delude, mai. Ogni vita è segno e sogno di Dio. La nascita di Maria lo è in modo singolare e si fa memoria del dono che viene solo da Dio. Dono è la vita, da accogliere sempre. E’ dono che viene dall’alto e passa per il grembo di una donna, amata da un uomo, dono e frammento di Dio. E Dio, che è attento ai sogni, depone Maria tra le braccia di Anna e Gioacchino, genitori e custodi di Maria nascente.
    Se ascoltiamo MARIA anche su questa terra si sentirà il profumo del Paradiso e tutto si trasformerà in AMORE fraterno.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana