Google+

Messaggi con tag onu

onu-ansa

Stavolta tocca alla Polonia: Onu chiede a Varsavia aborto libero. In nome dei diritti dei minori

La stessa Commissione delle Nazioni Unite che aveva "processato" la dottrina della Chiesa ora prende di mira la Polonia. «Chiudete le ruote degli esposti»
Benedetta Frigerio 27 novembre, 2015
epa03936382 (FILES) A group of M23 rebel fighters sit on a pickup truck as they prepare to leave the city, in Goma, eastern Democratic Republic of Congo, 01 December 2012. The M23 rebel group in the eastern Democratic Republic of Congo is ending its insurgency, it was announced 05 November 2013. In a statement the movement said it would adopt 'purely political means' to achieve its goals and urged its fighters to disarm and demobilise.  EPA/DAI KUROKAWA

Congo. «I jihadisti hanno creato campi di addestramento con la complicità delle forze di pace Onu»

La denuncia del vescovo Paluko: «Nella Monusco ci sono musulmani fondamentalisti che fondano scuole coraniche e moschee»
Redazione 26 novembre, 2015
Tribal fighters prepare to take their positions on a street during fighting with Shiite rebels known as Houthis, in Taiz, Yemen, Monday, Nov. 16, 2015. (AP Photo/Abdulnasser Alseddik)

Ma chi comanda all’Onu? Ormai non ci sono più dubbi: l’Arabia Saudita

Riyad da una parte ha fatto approvare una mozione al Consiglio Onu per i diritti umani per condannare l'intervento del nemico russo in Siria, dall'altra ha nascosto le violazioni dei diritti umani in Yemen
Leone Grotti 20 novembre, 2015
epa04333244 A French soldier of the military Operation Sangaris stands guard at the St. Joseph Cathedral, the site of an attack by Seleka rebel fighters earlier in the month, during Sunday Mass in Bambari, Central African Republic, 27 July 2014. The attack on the church, where thousands of Christians had taken refuge, left an estimated 17 people dead and many others injured. Violence between the anti-Balaka and Seleka rebel groups continues despite the ceasefire agreement signed in Congo Brazzaville on 24 July. Thousands have been killed in the conflict since 2013 with nearly a million being forced from their homes.  Bambari, controlled by the Muslim-majority Seleka, has seen some of the heaviest fighting in the country in the past month and is now considered a fault line dividing the Christian-dominated south from the mostly Muslim-dominated north.  EPA/TANYA BINDRA

Centrafrica, islamisti bruciano chiese e sgozzano cristiani. E i soldati Onu? «Non fanno niente»

Duro rapporto dell'arcidiocesi di Bangui racconta gli attacchi subìti dalle comunità della capitale e accusa la missione Minusca di «complicità con gli estremisti»
Leone Grotti 12 novembre, 2015
epa04687793 Supporters of banned Islamic charity Jamatud Dawa hold a Saudi flag as they shout slogans during a rally to support Saudi-led military operation in Yemen, in Karachi, Pakistan, 31 March 2015. A Pakistani delegation left for Saudi Arabia 31 March, to discuss the crisis in Yemen and Saudi request for deployment of Pakistani troops. Pakistani Defence Minister Khawaja Asif led the delegation which included foreign affairs advisor Sartaj Aziz and other officials. The Saudi government approached Pakistan last week to provide troops in support of its operation in Yemen.  EPA/SHAHZAIB AKBER

L’Arabia Saudita propone all’Onu di condannare chi favorisce il terrorismo in Siria (non è uno scherzo)

La monarchia islamica, a capo del Consiglio per i diritti umani senza averne mai rispettato uno, è forse il maggior finanziatore dei jihadisti in Siria
Leone Grotti 12 novembre, 2015
cina-inquinamento-ansa-smog-global-warming

La Cina ha mentito sulle emissioni di Co2 di appena un miliardo di tonnellate

La notizia diffusa dal New York Times rischia di rendere ancora più improbabile il raggiungimento a Parigi, durante la Conferenza sul clima, di un accordo credibile di riduzione delle emissioni
Leone Grotti 6 novembre, 2015
I danni al cimitero cattolico italiano Hammangi di Tripoli che nella notte Ë stato di nuovo devastato da sconosciuti, Tripoli, 1 Novembre 2015. Secondo le ultime informazioni disponibili nel cimitero sono seppelliti 8000 italiani. ANS/ UFFICIO STAMPA/ AIRL 

+++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING HANDOUT EDITORIAL USE ONLY/NO SALES/NO ARCHIVES, +++

Caos Libia. Tobruk ci accusa di «invasione», a Tripoli devastano il cimitero italiano

Teraz distruzione per la necropoli di Hammangi. Sullo sfondo, i negoziati tra i Parlamenti rivali portati avanti dal mediatore Onu Bernardino Léon, che tra pochi giorni sarà sostituito
Redazione 2 novembre, 2015
FILE - In this Friday, Oct. 16, 2015 file photo an ice floe floats on a lake in front of the Solheimajokull glacier, where the ice has retreated by more than 1 kilometer (0.6 miles) since annual measurements began in 1931. The trillion-dollar question of who should pay for global warming is coming to a head in talks on an international climate pact, as developing countries worry they won't get enough money to tackle the problem. With just five weeks left before a U.N. climate summit in Paris, developing countries closed ranks at weeklong talks ending Friday, Oct. 23, 2015 in Bonn and called on wealthy nations to make firm financial commitments to help them fight and adapt to climate change. (AP Photo/Thibault Camus, Pool, File)

Parigi. Anche se la conferenza sul clima andrà bene, non va bene

Le promesse sul taglio delle emissioni di gas serra fatte dai paesi in vista della COP21 non bastano per raggiungere gli obiettivi. E se le promesse non vengono mantenute?
Leone Grotti 31 ottobre, 2015
epa02966922 Young Bangladeshi members of an organization called Magic Movement stage a mock execution scene in front of a banner reading 'We are here because our brothers were slaughtered', in protest of the beheading of eight Bangladeshi workers in Saudi Arabia, in front of the National Museum in Dhaka, Bangladesh 15 October 2011. Despite Bangladesh's repeated pleas for clemency, Saudi Arabia executed eight Bangladeshi workers in public in the Saudi capital on 07 October 2011 for their involvement in a robbery and subsequent murder of an Egyptian security guard in Riyadh in 2007.  EPA/ABIR ABDULLAH

Capolavoro all’Onu. Da oggi a vigilare sui diritti umani ci sarà l’Arabia Saudita

Nella monarchia islamica, dove vige un'applicazione rigida della sharia, vengono violati tutti i principali diritti umani. «Ha fatto decapitare più persone dell'Isis»
Leone Grotti 21 settembre, 2015
cristiani-profughi-iraq-kurdistan-ansa

Petizione per fermare i massacri delle minoranze in Libia, Siria ed Egitto

Con questa petizione chiediamo al Consiglio di Sicurezza di agire concretamente a difesa dei cristiani e delle altre minoranze religiose perseguitate.
Novae Terrae Foundation 18 settembre, 2015
Pagine:«1234567...24»
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Prima erano una cosa sola. Ora sono divise. O meglio, in futuro avranno specializzazioni e target diversi. Volvo e Polestar, quest’ultima sino a ieri divisione ad alte prestazioni del brand svedese, si sono separate e vivranno di luce propria. Polestar, oltretutto, cambierà pelle, passando dall’elaborazione ufficiale dei modelli della Casa nordica alla realizzazione di vetture […]

L'articolo Polestar 1: il nuovo mondo proviene da RED Live.

Il progetto Émonda è nato per dimostrare che Trek era non solo in grado di costruire la bicicletta di serie più leggera al mondo, ma di renderla anche capace di offrire elevate performance. I confini della ricerca sembrano essere fatti perché li si possa superare e ciò che è successo con il MY 2018 lo dimostra: […]

L'articolo Nuova Trek Émonda 2018, la leggerezza non ha limiti proviene da RED Live.

La sfida che attende la nuova Seat Arona, al debutto tra le SUV compatte, ricorda quella di Kung Fu Panda contro le “Leggende Leggendarie”. Una outsider dalle dimensioni contenute, agile, scattante e con tante frecce al proprio arco che affronta senza alcun timore reverenziale i “mostri sacri” della categoria. Forte di una vitalità, sia estetica […]

L'articolo Prova Seat Arona proviene da RED Live.

Sino a pochi anni fa parlare di auto a guida autonoma era credibile quanto prevedere lo sbarco degli alieni sulla Terra o aderire alla religione dei pastafariani che, per inciso, credono in un creatore sovrannaturale somigliante agli spaghetti con le polpette. Questo almeno sino a ieri, dato che oggi, con l’immissione sul mercato delle prime […]

L'articolo Guida autonoma: quanto ne sai? proviene da RED Live.

Ennesimo capitolo della Saga Monster, l’821 2018 si adegua all’Euro4 ed eredita le peculiarità stilistiche della sorella maggiore 1200. Più snello e slanciato torna all’essenzialità originale del primo Monster

L'articolo Ducati Monster 821 my 2018, come eravamo proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download