Google+

Storia di Robert Goold, il demente fatto morire dopo otto giorni senza acqua e cibo

marzo 7, 2013 elisabetta-longo

Ogni anno in Gran Bretagna 60 mila pazienti vengono messi sulla death list del Liverpool care pathway. Uno su sei di loro è affetto da forme di demenza o Alzheimer

Sesantanove anni, affetto da demenza, Robert Goold era ricoverato all’ospedale di Lister Hospital dopo essere caduto dalle scale, essersi fratturato schiena, cranio e zigomi. Oltre a questo, era stato evidenziato un danno cerebrale; per questo motivo il signor Goold è stato trasferito in terapia intensiva. E lì è cominciato il suo percorso di agonia.

A INSAPUTA DEI PARENTI. Il pensionato è stato messo sulla lista protocollo del Liverpool care pathway dal team di medici che lo seguiva. Quando i familiari si sono accorti che gli era stato staccato l’ossigeno non per vedere se riuscisse a respirare in maniera autonoma, bensì per abbreviargli la vita, ormai era troppo tardi. Era incluso nel protocollo anche la privazione di alimenti e idratazione, e quando, al sesto giorno di Lcp, la figlia Susan si è accorta delle condizioni del padre, il suo deperimento era tale da non permettergli di vivere oltre. Quando un’infermiera si è offerta di dargli acqua e cibo, era ormai troppo tardi. Così dopo otto giorni di sofferenza Robert si è spento. Nella cartella clinica, dice la figlia, non c’era traccia di questo protocollo, per questo i familiari non ne sono venuti a conoscenza.

TERRORE. Storie come questa in Gran Bretagna ce ne sono 60 mila l’anno, stando a quanto dichiara fieramente l’istituto Marie Curie cure palliative di Liverpool, che ha redatto il Care pathway. Un terzo dei familiari ne viene tenuto all’oscuro, e quando se ne accorge, ormai è troppo tardi. «Quando sono andata a trovare mio padre, ho visto nei suoi occhi uno sguardo di puro terrore, e non capivo perché. Pensavo realmente che quel togliergli l’ossigeno fosse un modo per farlo riabituare a respirare in modo autonomo, e invece ce l’hanno portato via».
Nel mese di gennaio, inoltre, in Parlamento è stato detto che un paziente su sei, di quelli messi sul Lcp, soffrono o di qualche forma di demenza o di Alzheimer. Ricoverati a discapito del servizio sanitario nazionale.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

No, decisamente la Volkswagen non poteva restare a guardare. Il segmento delle B-Suv, vale a dire delle sport utility compatte, vive un momento di grande fermento e successo. La Casa tedesca, che sinora aveva nella Tiguan la proposta più “piccola”, doveva correre ai ripari. Ecco dunque avvicinarsi la presentazione ufficiale, prevista in occasione del Salone […]

L'articolo Volkswagen T-Roc: pronta alla battaglia proviene da RED Live.

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana