Google+

Siria. Stato islamico distrugge la chiesa che commemorava il genocidio a Deir Ezzor, “Auschwitz degli armeni”

settembre 22, 2014 Leone Grotti

I terroristi dello Stato islamico hanno demolito la chiesa che includeva al suo interno un monumento commemorativo del genocidio e un mausoleo con i resti delle vittime delle atrocità turche

chiesa-armena-deir-ezzor-genocidioI terroristi dello Stato islamico hanno distrutto la chiesa armena dei Martiri situata nella città siriana di Deir Ezzor. Il luogo di culto era particolarmente importante per gli armeni poiché includeva al suo interno un monumento commemorativo del genocidio e un mausoleo con i resti delle vittime delle atrocità turche.

AUSCHWITZ DEGLI ARMENI. La chiesa è meta di pellegrinaggio di migliaia di persone, che ogni 24 aprile ricordano il genocidio. Deir Ezzor è definita “Auschwitz degli armeni” visto che centinaia di migliaia di persone sono morte a Deir Ezzor e nei deserti circostanti dopo essere stati deportati dai turchi. Solo nell’estate del 1916 morirono 200 mila armeni.

«ELIMINARE LO STATO ISLAMICO». Il ministro degli Esteri dell’Armenia Edward Nalbandian ha dichiarato attraverso un comunicato: «Condanniamo con forza l’esplosione da parte dei terroristi della chiesa armena dei Martiri, che commemora il genocidio dei martiri armeni. Questo terribile atto di vandalismo contro il santuario mostra ancora una volta la natura brutale del cosiddetto Stato islamico. La comunità internazionale dovrebbe immediatamente fermare ed eliminare questa piaga che minaccia l’umanità civile, dovrebbe fermare i canali che alimentano il gruppo, lo finanziano, lo sostengono e lo sponsorizzano».

ARMENI IN SIRIA. La chiesa e il monumento commemorativo erano stati consacrati nel 1991. Nel 2002 era stato proclamato meta nazionale ufficiale di pellegrinaggio. Non è la prima volta che i jihadisti attaccano la comunità armena in Siria: a marzo era finito sotto attacco il villaggio armeno di Kessab, conquistato con l’aiuto dell’esercito turco. La città ripresa dall’esercito di Assad il 15 giugno ha subito enormi devastazioni.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download