Google+

Siria. La metà dei ribelli è composta da jihadisti ed estremisti islamici e vuole il «califfato»

settembre 16, 2013 Leone Grotti

Secondo un rapporto le milizie che combattono contro il regime di Assad sono divise in oltre mille brigate armate per un totale di circa 100 mila combattenti. «L’idea che i ribelli siano gruppi laici di combattenti è semplicemente non confermata»

I ribelli che combattono in Siria contro il regime di Bashar al-Assad da oltre due anni e mezzo sono divisi in oltre mille brigate armate, per un totale di circa 100 mila combattenti. E quasi la metà sono estremisti islamici. Lo rivela uno studio dell’istituto britannico IHS Jane’s che uscirà a fine settimana e che è stato anticipato dal Telegraph.

JIHADISTI ED ESTREMISTI. Oltre 10 mila combattenti sono jihadisti, spesso stranieri e collegati ai terroristi di Al Qaeda, spiega il rapporto. Altri 35 mila si riconoscono invece come estremisti islamici, molto simili ai terroristi di Al Qaeda, ma che hanno come unico obiettivo la vittoria della guerra siriana e non l’internazionalizzazione del conflitto contro gli infedeli.

ISLAMISTI MODERATI. Altri 30 mila combattenti, più “moderati”, inquadrano la loro battaglia nel contesto islamico e solo i rimanenti 25 mila appartengono a gruppi laici e nazionalisti. I dati raccolti nello studio di IHS Jane’s confermano le preoccupazioni di molti diplomatici occidentali, che temono che aiutando i ribelli contro Assad, armandoli, si favorisca di fatto il rafforzamento di al-Qaeda e di sentimenti anti-occidentali.

I RIBELLI NON SONO LAICI. Charles Lister, autore del rapporto, afferma: «La rivoluzione è dominata da gruppi che hanno almeno un punto di vista islamista sul conflitto. L’idea che i ribelli siano gruppi laici di combattenti è semplicemente non confermata». Sempre secondo Lister, i terroristi qaedisti di al-Nusra e Stato islamico dell’Iraq e del Levante hanno guadagnato molto terreno nell’ultimo anno e la loro influenza è cresciuta notevolmente nei confronti dei combattenti nazionalisti.

«CALIFFATO ISLAMICO». Se l’obiettivo dei ribelli laici è costruire una Siria democratica, quello degli estremisti è trasformare il Paese in un «califfato islamico». Lo iato tra questi due obiettivi è stato confermato di recente dal leader di al-Qaeda Ayman al-Zawahri in un audio messaggio: «Gli Stati Uniti vogliono spingere i nostri combattenti ad allearsi con i partiti laici alleati dell’Occidente. Ricordo ai miei fratelli e al popolo siriano di restare uniti e combattere il jihad invece che avvicinarsi a uno di questi gruppi».

Firma l’appello contro l’intervento militare in Siria

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. mike says:

    boh secondo me sono i 68-ini arabi. se vincono l’islam non sarà più l’islam. apriranno a cose che ancora non sono (o sono nascoste e tollerate) nella loro cultura. tipo le donne: nell’islam tradizionale sono sottomesse all’uomo. coi ribelli ci sono donne pronte a soddisfarli sessualmente come gli viene voglia. secondo me c’è molta puzza di figli dei fiori.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ridisegnata nei dettagli e capace di offrire un allestimento più ricco, la Ford Ecosport sta riuscendo a ritagliarsi una fetta importante del mercato SUV. Il motore TDCi da 100 cv è il cuore giusto per lei? Scopriamolo in questa prova

L'articolo Prova Ford Ecosport 2018 <br> il bello della concretezza proviene da RED Live.

Nasce sulla base del Crafter e promette praticità e abitabilità da camper. A fine agosto ne sapremo di più

L'articolo Volkswagen Grand California, perché la vita è un viaggio proviene da RED Live.

Piegano come una moto (a volte pure di più) ma offrono più sicurezza e abitabilità. Con un buon "allestimento" possono essere una valida alternativa all'auto offrendo velocità e agilità da scooter e protezione (anche dei vestiti) da auto. Sono i mezzi a tre ruote, sia scooter sia moto, con sistema di basculamento. Quasi tutti scooter hanno però una guest star. Ecco quali sono e come vanno.

L'articolo Moto e scooter, quando due ruote non bastano. Ecco i migliori tre ruote proviene da RED Live.

I prezzi partono da 24.650 euro, quattro gli allestimenti disponibili

L'articolo Peugeot 2008, arriva il 1.5 BlueHDi con cambio automatico proviene da RED Live.

Per chi vuole qualcosa in più della solita Sport Utility, con l'accento sulla sportività. Farà il suo debutto ufficiale al Salone di Parigi, in ottobre

L'articolo Skoda Karoq Sportline, la SUV che va di fretta proviene da RED Live.