Google+

Siria. A Qamishli attentato contro i cristiani

gennaio 6, 2016 Rodolfo Casadei

Gli organi di informazione italiani danno notizia degli attentati del 30 dicembre in Siria, ma dimenticano di dire che erano indirizzati contro i cristiani

iraq-cristiani-uccisiDegli attentati, almeno uno dei quali suicida, che la sera del 30 dicembre hanno causato 18 morti e 45 feriti nella città di Qamishli, situata all’estremo nord-est della Siria, dove si incontrano le frontiere siriana, turca e irachena, gli organi di informazione italiani hanno dato notizia tempestivamente. La sera stessa e la mattina seguente RaiNews, Repubblica, Agi, Euronews e Internazionale hanno informato degli attacchi, successivamente rivendicati dall’Isis, contro due ristoranti e un caffè della città siriana collocata «nel nord-est controllato dai curdi». Euronews ha descritto le strutture bersaglio dell’attentato come «ristoranti curdi».

Nessuna fonte finora ha riportato la notizia correttamente: gli attacchi hanno avuto luogo nel quartiere cristiano della città, e cristiane sono la maggior parte delle vittime: 13 su 18. Qamishli infatti è una città a maggioranza curda che prima della guerra contava 180 mila abitanti, ma ben 40 mila dei suoi residenti sono cristiani, soprattutto siriaci ortodossi (25 mila) e armeni (8.500 sommando cattolici e apostolici).

I ristoranti Gabriel e Miami e il caffè Simoni (o al-Qasir secondo altre fonti) nei pressi della chiesa siriaca ortodossa di sant’Efrem, colpiti dagli attentati, sono tutti di proprietà di cristiani siriaci. Un quarto attentatore che avrebbe avuto come bersaglio un centro giovanile sarebbe stato fermato dagli agenti della sicurezza curda.

Il funerale delle vittime cristiane, che si è svolto il 31 dicembre, è stato ecumenico e ha visto la presenza di vescovi siriaci ortodossi e cattolici, armeni cattolici e armeni apostolici. I due vescovi siriaci cattolici presenti erano mons. Gregorios Elias Tabé di Damasco e Jacques Behnan Hindo di Hassaké (capoluogo della provincia dove si trova Qamishli). Lo stesso giorno anche a Beirut in Libano si sono tenute Messe di commemorazione.

Nel quartiere di Wusta a Qamishli operano due distinte milizie cristiane, Sutoro e Sootoro. Nella provincia opera il Consiglio militare siriaco (Mfs nell’acronimo in lingua aramaica), una formazione militare che vanta duemila combattenti cristiani che operano al fianco delle milizie curde dell’Ypg contro l’Isis e Jabaht al Nusra.


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

39 Commenti

  1. Menelik scrive:

    “……una formazione militare che vanta duemila combattenti cristiani che operano al fianco delle milizie curde dell’Ypg contro l’Isis e Jabaht al Nusra…….”

    DUEMILA EROI !!!!!!!!!!!
    GRANDI, GRANDI COME GRANDE SARA’ LA GLORIA CHE LI ATTENDERA’.
    Quando verrà il loro momento, potranno dire con orgoglio:
    – ECCOMI SIGNORE, HO FATTO IL MIO DOVERE FINO IN FONDO -.
    GRANDI !!!!

  2. Filippo81 scrive:

    Anche i media dei altre nazioni europee sono riluttanti,non parlano mai di vittime Cristiane.Neanche più questione di “politicamente corretto”, ma pura malafede e cristianofobia vera e propria.

    • Menelik scrive:

      Certo che si tratta di malafede e cristianofobia, desiderio di vedere i Cristiani sterminati facendo leva sul buonismo e sul “porgi l’altra guancia” per non avere la reazione che si meriterebbero, e che temono.
      Le “persone che contano” sono in realtà un branco di farabutti con l’aspetto educato.

      • Alberto scrive:

        @http://milano.repubblica.it/cronaca/2015/03/11/news/ferrovie_nord-109230870/
        ah ecco qua ah ah ah
        ma pensa te,evidentemente gli Altri non fanno più’ tanto schifo quando c’e’ da cacciare la grana per le Berline degli amici…ma pensa te….
        “cristianofobia” anche questa ? ma chi credete di prendere per i fondelli ah ah ah !??!? :)))))

        • underwater scrive:

          Chiedetevi, voi ateucci, come mai ogni volta che aprite bocca dimostrate il vostro reale e più totale disprezzo per la vita e per ciò che l uomo ha di più caro.

          • Menelik scrive:

            Lascialo stare quel personaggio, Under, fa finta che non ci sia, tanto non contano un fico secco gli sproloqui che scrive.

            • SUSANNA ROLLI scrive:

              Sì, che prende dentro te!!
              Poi se a crepare è un massone od un musulmano lo sa tutto il mondo; se una donna musulmana diventa cristiana la sa NESSUNO (TACIUTO), se è cristiana e diventa musulmana LO SANNO TUTTI . Perchè si fan le differenze?

      • Filippo81 scrive:

        Questo è poco ma sicuro, Menelik .

    • SUSANNA ROLLI scrive:

      E’ veramente incredibile quanto i cristiani siano così poco considerati!, in un mondo civile, poi!
      Se fosse delle foche a soffrir, da Capo Nord a Capo Sud saprebbero vita, morte, miracoli delle bestie…..
      Ho detto “mondo civile”?

      • Oreste scrive:

        Ma e’ questa la famosa “Catechesi di D. Giussani” !? Dai non ci posso credere…

      • SUSANNA ROLLI scrive:

        Hai dei problemi? Si dice solo che se i perseguitati sono i musulmani, guai a noi!; se i perseguitati sono i cristiani non muove una foglia! Onesta intellettuale?

        • Filippo81 scrive:

          Tra l’altro Susanna i citrulli che godono quando vengono massacrati i Cristiani, non sanno che una volta fatti fuori i Cristiani toccherebbe a loro ! Stanno adulando i loro carnefici. oltre ad essere ottusi sono anche scemi !

          • Ugobagna scrive:

            “Estranei al corpo sociale del paese”?
            Ariò, cos’è stò armamentario classista, puzza di Unione Sovietica da miglia di distanza…

            I cristiani perseguitati in Medio Oriente hanno il poco invidiabile primato di non essere in guerra con nessuno (per esempio in Siria) ma di essere in ogni caso bersaglio privilegiato e praticamente inerme nei teatri di queste guerre civili interne al mondo musulmano.
            Non hanno fatto nulla ma per il solo fatto di esistere sono costretti a scappare dalle loro cose perdendo tutto per non perdere la vita (hai presente quanti cristiani sono dovuto scappare dalla piana di Ninive e sono ora nei campi profughi di Erbil).

            Il loro caso è singolare e doloroso, non si capisce perché vuoi mischiarlo e confonderlo con quello di tutte le vittime che ci sono nel mondo, renderesti forse giustizia alle une e alle altre o sarebbe un modo per dimenticartene e non farne i conti?

            Durante la II guerra mondiale sono morti milioni di soldati, milioni di civili vittime dei bombardamenti di guerra, migliaia di persone nei campi di prigionia tedeschi e russi (e non solo), perché si ricordano con particolare evidenza gli ebrei vittime dell’olocausto?

          • Piervise scrive:

            E’ comune regola del politicamente corretto non dire che le principali vittime del ISIS sono i cristiani e tutte le altre minoranza religiose non islamiche.
            E’ politicamente corretto non dire che ISIS sia islamico.
            Da una parte ritengo per evitare una contrapposizione religiosa e culturale dopo anni nei quali si predica che la religiosità provoca solo guai, quindi meglio ateismo.
            I giornali si guardano bene a dire che un certo tipo di fondamentalismo islamico è da combattere anche in occidente, perchè già fortemente presente in Europa.
            Piuttosto il pensiero comune dominante ritiene che da combattere sia la troppa religiosità, per esempio meglio eliminare i crocefissi dalla aule scolastiche, non fare il presepio nelle scuole, se proprio non si può eliminare il presepio , fare una rappresentazione natalizia con casette, muschio e neve, ma senza Gesù e la Madonna e San Giuseppe.
            Evitare a Natale negli istituti scolastici di fare una rappresentazione del Natale, ma meglio Pinocchio o una favola laica.
            Per i canti Natalizi sempre da eliminare quelli con contenuti religiosi, meglio il più laico e commerciale Babbo Natale e Befana.
            Tutto questo credo per rendersi più simpatici ai fondamentalisti Islamici dell’ISIS, non sapendo che questi uccidono comunque ache gli atei e anche tutti quegli Islamici moderati che non la pensano come loro.

            • Ennio scrive:

              Quanto al potere lobbystico dei 4 politicanti che cavalcano questa roba, basterà una tornata elettorale. E resterà un po ‘ di fumo,a differenza di quello che hanno lasciato gli Altri (comunisti,liberali,cattolici veri) a questa società.

              • Ennio scrive:

                Devo dire che è interessante notare come il fanatismo religioso si declini e sia funzionale alla corruzione politica. Quando si parte dalla mancanza di rispetto per gli Altri , e dall’ingiustizia eretta a paradigma di pensiero, quello che accade è semplicemente l’immondizia che leggiamo tutti i giorni sui giornali.
                Ve lo dice il papa, ve lo dice carron, ve lo dice chiunque….cambiate strada, no ?

                • Ennio scrive:

                  “Figlia delle tenebre sarai tu”. Io di mestiere salvo vite umane e non guardo certo alla loro religione mentre lo faccio. E ti dirò che come (quasi) tutti gli altri italiani normali provo ribrezzo e schifo per chi,pur facendo un lavoro più umile del mio, non esibisce la stessa tenura morale.

                  • Raider scrive:

                    L’esibizionismo moralistico non fa bene – e si vede – a chi dà liquida come ‘anormali’ rispetto a tutti – tutti: nientemeno! Poteva pensare a se stesso e avrebbe fatto prima, Ennio un-dué-tre – quanti nemmeno conosce, qualunque mestiere facciano “più umile” del suo, sempre a proprosito di modestia esibita. C’è più fanatismo in questo atteggiamento che in quello che Ennio vorrebbe sanzionare dall’alto di un disprezzo che ha del patetico,oltre che del patologico, venendo da uno che sbandiera di ‘salvare vite umane’ e poi, non mostra troppo rammarico per i cristiani uccisi da chi non è neppure agnosrico quanto lui, solo altrettanto fanatico.

                    • Raider scrive:

                      Non a questo e quello, nazista e certamente, ‘vero nazista’ è il solito troll, come dimostra il ricorso a zero argomenti e a insutli che hanno a che fare con le parti dell’anatomia maschile che al nazi-.islamico mancano di più.
                      Comunque, è acclarto che il nazi-islamico fa anche l’agnostico, se gli serve: se sreve, cioè, alla causa anti-cristiana.
                      La Redazione rimuova al più presto l’ennesima sfoggio di pornolalia del solito mentecatto, per favore: gli psicopatici, perdipiù, nazi-islamici non devono passarci, da “Tempi.it.” .

                    • Menelik scrive:

                      Io mi stupisco veramente della Redazione.
                      A te ha dato l’epiteto che compare oggi alle 12.43.
                      E’ scattato l’antispam? NO
                      Io ho scritto un post in cui dicevo che se c’era Giovanna, quella sì che aveva ecc..ecc.. per mettere alla porta i troll che usano un linguaggio e un senso offensivo.
                      E’ scattato l’antispam.
                      Allora ho sostituito la parola ecc..ecc… con “i cosidetti”.
                      E’ scattato ugualmente l’antispam.

                    • giovanna scrive:

                      Sbaglierò, ma più si va avanti, più sono convinta che il multi-nick nazi-islamico e quello della serie micheleL-nino-xyzwk ecc ecc siano la stessa persona.
                      E questo, sia per alcuni contenuti identici ( la tirata di Ennio è stata fatta mille volte dalla trollona ), sia per gli orari, sempre coincidenti : da una parte trolla in un modo, dall’altra trolla in un altro.
                      E’ una persona disturbata che ha BISOGNO di trollare.
                      Basterebbe ignorarla , ma evidentemente è una cosa difficilissima, perché tocca punti molto sensibili : sa dove andare a parare per essere presa in considerazione.
                      E disorienta anche il cambiare nick in continuazione , presentandosi ogni volta in modo diverso.
                      Per me vale la regola numero della trollona : in qualsiasi modo si presenti, cattolica, non cattolica, aperta, chiusa, volgare, trucida, saccente….è sempre lei.
                      Certo che se volgesse al bene tutto l’immenso tempo che dedica al trollaggio….ma, credo, non sia proprio in grado di costruire nulla, per le condizioni in cui versa.

                    • Raider scrive:

                      Come che sia, non mi pare che a essere meritevoli di rimozione forzata delle trollate rovesiate dall’islamo-nazi troll siano solo i post con incorporato turpiloquio: stavolta, si è presEntato sotto tre nickname, in un caso di questi lo ha fatto nella modalità di contraffazione che gli è più congeniali, prendendo di mira Underwater, mentre altre volte clona i nickname altrui: e a parte gratuite affermazioni senza un briciolo di sensatezza
                      – per es., “io salvo vite umane”, sì, nel tempo libero e quando la paranoia gli permette di dedicarsi a questa millanteria, come se tutti, a vederlo armeggiare così a vuoto sul blog dovessero pensare che l’attività principale dell’islamo-nazista fosse la raccolta delle lattine di birra che si scola come fa con le veline che gli passano e che il nazi-islamico smista qui -,
                      attacchi collettivi e ad personam, minacce da tagliagole quale è per vocazione in quanto nazi-islamico – quello che “io salvo vite umane”, neppure la sua testa persa salva, ‘sto trombone -, non si legge nulla che abbia anche solo l’apparenza di un tentativo di articolare un pensierino scombiccherato come gli viene naturale a questo psicopatico. Tanto che ci si chiede, appunto, perché non sparicoscano anche gli altri post a sua firma falsa con vuoto a rendere –
                      Per quanto mi riguarda, mi basta sapere di fargli rosicchiare le sue stesse ossa col sale mandandolo fuori dai ghangheri e a seguire, fuori dal blog, questo paranoico frustrato: poi, è magnifico l’effetto-notte della rimozione del sacchetti di immondizia che il multinick islamo-nazista deposita qua e poi, se li prende tutti nelle facce e faccette che porta apposta per questo.

                    • SUSANNA ROLLI scrive:

                      Scombiccherato? Raider, sei forte, mi fai ridere!

                    • SUSANNA ROLLI scrive:

                      Scombiccherato: scritto male, scarabocchiato..ora ne so un’altra, grazie a te.
                      Vernicolare da Giannino..

                    • SUSANNA ROLLI scrive:

                      Però, Giovanna, bisogna pure ammetterlo: riuscire a giostrare in tal modo, con mille nick diversi, richiede una certa capacità; io nonne sarei capace neanche se avessi l’intera giornata a disposizione!, almeno io…
                      Insomma, bisogna saperci fare!

                    • giovanna scrive:

                      Ma sì, Susanna, più volte anche io le ho riconosciuto una certa abilità e le ho pure detto tante volte che se volgesse al bene l’immensa capacità che ha di mistificare e confondere le acque, non sarebbe così arida , respingente umanamente e triste e trista.
                      Però, cara Susanna, credo che anche tu saresti in grado , volendo, di alzare il polverone che alza la trollona, se avessi avuto a disposizione lunghi anni in cui il trollaggio fosse stata la tua unica occupazione !
                      Anche il trollaggio è un’arte che si affina !
                      Poi, l’autismo ad alto funzionamento di cui soffre, per sua stessa ammissione, la nostra trollona, è uno sprone e un appiglio in più per le sue fissazioni multiple.

                  • underwater scrive:

                    La prima mossa per migliorare è non considerarsi migliori degli altri, come sembri fare tu. Sennò, oltre che figlio delle tenebre, lo si diventa per fariseismo.

                  • SUSANNA ROLLI scrive:

                    Si potrebbe sapere che lavoro “fai”?
                    Per te, chi sono i “figli delle tenebre” di cui nel Vangelo?
                    I cristiani con difetti come me o quelli che il cristianesimo -ed i cristiani- li combattono in un milione di modi?

                  • diabolik scrive:

                    OHHH Ennio , sei commovente…quasi quasi piango ! ah ah ah Ma datte all’ippica !

                • Raider scrive:

                  Si parla di cristiani ammazzati da islamici e l’Ennio 2 o duplex fa coem il nazi-islamico e cambia discorso per dare addosso ai cristiani ancora in circolazione, stabilendo equazioni fra corruzione e ‘fanatismo religioso’. Magari, verrà fuori che quelli dell’Isis sono più onesti di lui: e così, insomma, gli islamici fanno bene a accoppare cristiani che, magari, non sono fanatici quanto la fede agnostica comanda: come che sia, la disonestà “intellettuale” di Ennio 1 e Ennio 2 e enne Ennio non ne soffrirà per questo.

            • SUSANNA ROLLI scrive:

              Tranquillo, Ennio, la Chiesa misericordiosa non sbatte fuori nessuno!!, ho visto entrare in Chiesa persino dei cani!!, dunque ci sarà a posto anche per noi!
              Di’, quale sarebbe la “morale civile e la verità” PER CUI VIENI A SPENDERTI ANCHE IN QUESTO SITO??
              Mi piacerebbe conoscerne almeno qualcuno..
              E non dare dello stupidino, chè poi noi si risponde come all’asilo :”Chi lo dice lo è, mille volte sei te!!”, che oggi mi gira così!

            • Raider scrive:

              Il nickname Ennio è stato appannaggio di un nazi-islamico che si fregiva di questo titolo al punto da rimproverare alla ‘propaganda sionista’ di avere denigrato i ‘veri nazisti’, persone esemplar impeccabili.
              Ora, c’è un Ennio un circolazione che si dichiara “agnostico”, ma con la fede che gli occorre per proclamare che “la gran parte dei cattolici veri non aspetta altro che di vedervi sbattuti fuori dalla chiesa di cui usurpate il messaggio e il senso più autentico.” Dai ‘veri nazisti’ ai ‘veri cattolici’, non si capisce chi dei due contraffà l’altro.
              Ma, forse, non c’è trucco, non c’è inganno. Potrebbe essere lo stesso falsificatore che presenta una versione diversa della stessa sindrome anti-cristiana. E senza bisogno di convertirsi all’agnosticismo.

          • SUSANNA ROLLI scrive:

            @ Filippo81

            Giusto, “i figli delle tenebre sono più scaltri dei figli della luce”, ma fino ad un certo punto, ovviamente!!

            • Filippo81 scrive:

              Esatto Susanna, i figli della luce saranno anche meno scaltri di quelli delle tenebre, ma prima o poi si stufano di subire …..

              • SUSANNA ROLLI scrive:

                La vedo anche in un altro modo: i figli delle tenebre si stancano infine di fare il male, perchè il male FA MALE; un poco come il serpente che si morde la coda e alla fine divora se stesso; il male ha “le gambe corte…”

  3. Menelik scrive:

    Lasciamo stare i fakes Alberto-Oreste, ieri era festa dunque stavamo a casa.
    Andiamo su oggi, giorno di lavoro normale:
    il nuovo fake.
    primo intervento alle 10.45, nel pieno del mattino lavorativo.
    Poi 10.49, poi 11.23, poi 11.28, infine 12.43.
    Praticamente tutta la mattina sul computer.
    E non credo proprio alle dipendenza di un datore di lavoro che paga un dipendente per inviare messaggi offensivi sul blog di CL.
    Adesso per la redazione:
    com’è che quando noi scriviamo le parole come quelle che il sedicente Ennio indirizza a Raider il nostro post viene messo in antispam e non viene pubblicato, mentre il gentile signor Ennio la può scrivere, indirizzare a chi gli pare ed i suoi post non vanno in spam?
    Abbiate almeno il buon senso di rimuovere la scritta “la redazione rimuoverà quelli offensivi” in quanto non vera.

  4. Menelik scrive:

    Redazione:
    non riesco a spiegarmi come mai ai soliti e noti troll si consente di indirizzare epiteti come quello del sedicente fake “Ennio” rivolto a Raider nel post delle 12.43, mentre se lo scriviamo noi come risposta il nostro post viene messo in aspettativa antispam?
    Valiamo meno di loro?

  5. Aragorn scrive:

    Ciao Rodolfo; grazie ancora dei tuoi servizi,i quali ci svelano la oggettività della cruda realtà del Vicino Oriente. Ho visto la copertina-oggi- di Charlie Hebdo; in molti si sono espressi giudizi negativi, perchè il soggetto armato è il Dio della Tradizione giudaico-cristiana. Non sono un’intelletuale, e non sono uno studioso con attestati di stato : seguo-per quanto mi è possibile- l’informazione di chi è più pratico nel lavoro
    di giornalista e qualche buon libro. La vignetta-come li ha chiamati Amicone- dei trichechi di Charlie Hebdo io
    la “leggerei” diversamente. Essa riporta un barbuto armato con un triangolo con dentro un’occhio. Tale triangolo con dentro l’occhio è riportato sul dollaro, separato e in vetta ad una piramide . Oggi ho la coscienza che tale simbolo è appartenente alla massoneria. Detto questo, non faccio di tutto l’erba un fascio, ma la Francia, con la sua tradizione massonica, ha “giustificato” la forza delle armi per i loro scopi
    colonialisti e sottomisione culturale: il fascio romano è l’altro loro simbolo, ciò dai regni della monarchia
    cossidetta “cattolica”, al terrore giacobino della rivoluzione francese.
    Alla redazione laica-atea francese bisogna ricordare il detto: chi semina vento, raccoglie tempesta.
    Ciao,Rodolfo.

La rassegna stampa di Tempi
Pellegrinaggio iStoria-Tempi in Terra Santa

Tempi Motori – a cura di Red Live

Seconda avventura al trofeo enduro del nostro "tapascione", che questa volta ha dovuto vedersela con il maltempo...

Il restyling della supercar nipponica porta in dote interventi di dettaglio che rafforzano la vocazione granturistica della versione base, ora forte di 570 cv, mentre la variante estrema Nismo beneficia di superiori valori di deportanza e di un assetto pronto pista.

Il jet che ha fatto scuola. Semplice e stiloso, è un classico che non conosce età e continua a piacere, insensibile alle mode.

Parte il progetto “Unconventional Team”: 8 campioni in 6 sport di scivolamento interpreteranno i valori fondanti del marchio francese

Auto, bici ed elicottero. Un weekend sulle orme degli eroi del Giro d'Italia, lungo le favolose strade delle Dolomiti, soffrendo con lo Squalo

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana