Google+

Russia: i paesi che approvano il matrimonio gay non adotteranno i nostri bambini

febbraio 8, 2013 Redazione

La Russia non darà in adozione i suoi bambini né alle coppie gay né a quelle eterosessuali francesi e inglesi, dove è stato approvato il matrimonio omosessuale.

I bambini russi non saranno mai e in nessun modo adottati da coppie omosessuali. È quanto dichiarato pochi giorni fa dal Commissario russo per i diritti dei bambini Pavel Astakhov, ribadendo una posizione nota da parte della Russia. Ieri però le dichiarazioni su Francia e Inghilterra, entrambi paesi che stanno per legalizzare il matrimonio omosessuale, si sono fatte ancora più forti.

DANNI PER TUTTE LE COPPIE. Konstantin Dolgov, inviato per i diritti umani del ministo degli Esteri russo, ha dichiarato: «I Parlamenti di Francia e Inghilterra hanno legalizzato i matrimoni omosessuali. Ora un cittadino di questi due paesi avrà molte meno possibilità di adottare un bambino russo». Sembra dunque che con l’approvazione del matrimonio gay, anche alle coppie eterosessuali francesi e inglesi sarà reso più difficile adottare bambini russi.

TEMPI DEL VOTO. Francia e Inghilterra sono entrambi vicini alla legalizzazione del matrimonio gay. Se in Francia si prevede il voto finale tra poche settimane, in Inghilterra il provvedimento non diventerà legge prima dell’estate.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

124 Commenti

  1. ErikaT says:

    Ci manca solo che dobbiamo prendere lezioni dalla Russia dopo la legge sulla propaganda gay che stanno facendo!!!!
    Non ho paroleee

  2. cirillo says:

    Meno male che almeno in Russia non hanno perso il senno..

    • ErikaT says:

      Cioè per te un paese dove si fa una legge sulla propaganda gay è uno stato democratico????
      Poi se un giorno qualcuno vieta la propaganda etero spero che ti vada bene

      • Necrosis says:

        chissene della democrazia, va abbattuta è una degenrazione delle potenze plutocratiche occidentali(il male) che rischia di deviare la nostra razza indoeuropea, onore a Teheran e Mosca

    • ErikaT says:

      Avevo anche fatto un post sul mio blog intitolato : la promozione continua dell’ eterosessualità e la sovrapopolazione nel mondo ( post del 26 novembre 2012 ) dove discutemmo molto.

  3. Gatt says:

    in russia è vietata la propaganda gay.
    La legge si estende praticamente fino alla possibilità di sanzionare chiunque parli in pubblico della quastione omosessuale (in termini non diffamatori).

    Sembra che gran parte del popolo russo sia d’accordo.

    I bambini russi si salvano dal rischio di essere adottati da una coppia non etero, ma devono pregare di non nascere gay.

    • ErikaT says:

      E di tutte le persone lgbtq che hanno avuto problemi con famiglie etero non importa niente a nessuno ? Ho scritto un post su questo argomento sul mio blog ( cliccare sul mio nick per andare al mio blog )

    • Francesco says:

      Non si nasce gay, lo si diventa.

      • Paolo says:

        Solita argomentazione totalmente infondata di chi cerca per ideologia religiosa di far passare l’omosessualità per qualcosa di verso da quello che è ossia un naturale e normale orientamento sessuale al pari dell’eterosessualità

        • ftax says:

          Solita argomentazione totalmente infondata di chi cerca per ideologia relativista di far passare l’omosessualità per qualcosa di diverso da quello che è, ossia un naturale modo di estinguersi da parte della specie umana.

  4. Moreno says:

    La Russia sta dimostrando di essere un paese che ha ancora una coscienza, a differenza di Francia e Inghilterra. Mi chiedo solo fino a che punto potrà arrivare la perversione satanica di questi due paesi.

    • cosacco says:

      Moreno ha ragione, e pensare che tanti in Europa (soprattutto politici e intellettuali) guardano ad Inghilterra e Francia come a due paesi modello da imitare sempre e comunque.

      • ErikaT says:

        E chi dovremmo imitare? La Russia, la Bielorussia e l’ Iran??? Dimmi
        ma ti piace Putin per caso?

        • ruggero says:

          Gentile Erika, certo che mi piace Putin, e ‘ uno dei pochi statisti , pur con tutti suoi difetti ed errori ,che si sta opponendo al dispotico progetto del Nuovo Ordine Mondiale e alla aberrante ideologia del Pensiero Unico.Bisogna valutare la politica di uno Stato nel suo complesso, a cosa serve uno Stato che riconosce i matrimoni gay (Inghilterra, Francia. Usa.ecc.) e poi dichiara inutili guerre per pura questione di interesse. devastando intere Nazioni con la scusa di voler”tutelare i diritti umani”? Veda il caso delle invasioni di Libia, Iraq o il bombardamento della Serbia, o la sostituzione di alcune dittature arabe con altre molto piu’ pericolose (Egitto, Tunisia), illudendoci di aver portato al potere delle forze “democratiche e liberali” e “fedeli all’Occidente”.E la finanza speculatrice anglosassone che mette sul lastrico intere Nazioni come la Grecia?, Cara Erika se non ci svegliamo tutti tra un po’ avremo ben altri problemi che fare salotto sull’opportunita’ di introdurre il matrimoni omosessuale o meno.La saluto cordialmente.

        • ruggero says:

          Gentile Erika, certo che mi piace Putin, e ‘ uno dei pochi statisti , pur con tutti suoi difetti ed errori ,che si sta opponendo al dispotico progetto del Nuovo Ordine Mondiale e alla aberrante ideologia del Pensiero Unico.Bisogna valutare la politica di uno Stato nel suo complesso, a cosa serve uno Stato che riconosce i matrimoni gay (Inghilterra, Francia. Usa.ecc.) e poi dichiara inutili guerre per pura questione di interesse. devastando intere Nazioni con la scusa di voler”tutelare i diritti umani”? Veda il caso delle invasioni di Libia, Iraq o il bombardamento della Serbia, o la sostituzione di alcune dittature arabe con altre molto piu’ pericolose (Egitto, Tunisia), illudendoci di aver portato al potere delle forze “democratiche e liberali” e “fedeli all’Occidente”.E la finanza speculatrice anglosassone che mette sul lastrico intere Nazioni come la Grecia?, Cara Erika se non ci svegliamo tutti tra un po’ avremo ben altri problemi che fare salotto sull’opportunita’ di introdurre il matrimonio omosessuale o meno.La saluto cordialmente.

  5. giuliano says:

    finalmente una buona notizia !!!!

    • ErikaT says:

      Meglio che i bimbi rimangano negli orfanatrofi piuttosto che darli in adozione a coppie dello stesso sesso???

      • Bruno says:

        Se invece di spammare il tuo blog ti informassi, sapresti bene che se i bambini rimangono negli orfanotrofi certo non é per carenza di famiglie disponibili.

        • ErikaT says:

          Non sto spammando, sto facendo presente che anche io ho scritto delle cose sul mio blog, o si può parlare solo di quello che fa la Russia? Ti dà fastidio quello che scrivo eh?
          Scusi eh, se i bimbi non vengono dati a Francia e Regno Unito allora penso che sarà un male per i bimbi, ci saranno meno persone nella platea di coloro che devono essere valutati ai fini dell’ adozione e questo è un male perchè più gente è candidata per l’ adozione più possibilità ci sono per trovare chi ha le migliori doti genitoriali.

          • Bruno says:

            Appunto, informati, già oggi ci sono più disponibilità che bambini da adottare.
            Sicuramente il paese in cui sono nati i bambini ha tutto il diritto di decidere se dare in adozione il propri discendenti ad altri paesi.

  6. ruggero says:

    Condivido la scelta del governo russo al cento per cento!

  7. Tribute to Thomas More says:

    Vi è una frase emblematica ne IL SIGNORE DEGLI ANELLI di Tolkien che è come un grido di allarme per il periodo storico che stiamo vivendo ora.

    ” (…) tell me friend, when did Saruman the Wise abandon reason for madness? ” chiede Gandalf a Saruman quando scopre che lo stregone bianco ha deciso di sostenere il male oscuro .

    Ebbene – ringraziando Iddio – non tutto il mondo sta lasciando la ragione per la pazzia…

    Che Dio benedica la Russia e la terza Roma e che presto cattolici e ortodossi possano tornare insieme…come era ai tempi di Giustiniano.

    🙂

    • ErikaT says:

      Il periodo storico che stiamo vivendo sta aprendo la strada dell’ eguaglianza a chi non la aveva ma capisco che questa cosa roda ad alcuni

  8. tribute to TM says:

    Sub tuum praesidium confugimus
    Sancta Dei genitrix
    nostras deprecationes ne despicias in necessitatibus
    sed a periculis cunctis libera nos semper

    Virgo gloriosa et benedicta

    Questa è la più antica preghiera mariana che si ricordi e risale ai primi secoli del cristianesimo

    Recitatela: è stupenda !

  9. ErikaT says:

    Putin e Berlusconi ? No grazie

    • viccrep says:

      E’ pretendere che la luna sia quadrata anche se in realtà è rotonda, così è pretendere che una coppia di uomini o una copia di donne siano identiche a una normale copia uomo donna.
      Visto che non c’è modo di mistificare la realtà allora bisogna imporre per legge perché siano fintamente uguali.
      non lo saranno mai, scimmiotteranno in tutto la copia etero svilendo l’identità maschio femmina, riducendo la persona rinchiudendola nella sua scelta sessuale, impoverendo così di molto l’umanità e la società.
      Bene fa la Russia a difendere la sua società contro il dilagante impoverimento di questa società occidentale sempre più vuota e fantasma.

  10. Hughes says:

    Grande Madre Russia! Finalmente qualcuno che dice chiaro e tondo che i “valori” gay, in realtà capricci di minoranze viziate, non avranno la meglio sui diritti dei bambini di avere un padre e una madre.

    • Consuelo says:

      Chi adotta un bambino è responsabile 1000 volte di piu’ di un genitore naturale. Avete idea di quello chhe un bambino adottato ha passato nei primi momenti della sua vita: l’abbandono e questo fagotto se lo porterà per sempre con sè. Vogliamo rendergli la vita piu’ complicata di quello che già sarà???
      Io ho adottato due bambini e vivo tutti i giorni questi pensieri. Anche se apparentemente sembrano allegri e contenti non è sempre così. Quando crescono, durante la fase dell’adolescenza, poi viene la parte più complicata da affrontare.
      Purtroppo il mondo è bastardo e lo stà diventando sempre piu’ e pertanto iio ritengo sia giusto e sensato dare ai bambini adottati una famiglia composta da una mamma e da un papà.

  11. gatt says:

    “un paese che ha ancora una coscienza” , ” non tutto il mondo sta lasciando la ragione”…

    ragazzi ma avete presente cos’è la Russia?
    Vi basta un punto in comune per farne uno stato benedetto dal signore? La Russia??

    Quanto tempo ci vuole per considerare che anche se qualcuno arriva alle vostre stesse conclusioni, magari ci è arrivato per una strada che dovreste comunque condannare?

    Da quel che so la linea russa è di intolleranza dura, è il disprezzo la leva di queste politiche intolleranti.
    Leggevo da un sondaggio che solo l’1% dei russi “rispetta” una persona omosessuale.
    E’ anche la linea cattolica questa?
    A me era sembrato di capire che un buon cattolico dovrebbe essere contro il matrimonio omosessuale per ragioni morali, e non per diprezzo verso gli omosessuali, il cui rispetto umano non dovrebbe mai essere messo in discussione.

    Se oltre a vietare le adozioni cominciassero a bruciarli per strada gli omosessuali, sarebbero ancora un popolo che conserva una coscienza?
    Immagino che nella germania nazista non fossero consentiti i matrimoni omosessuali… potendo scegliere quindi meglio vivere sotto il nazismo che sotto un governo democratico che fa sposare due uomini!

    Questo giornale sta portando avanti la battaglia dei matrimoni gay come si porta avanti una campagna
    elettorale: vi sta fottendo il cervello.
    Alcuni commenti mi mettono i brividi.
    Pensate quello che volete, ma fatelo con la vostra testa: se siete cattolici e vi ritrovate ad ammirare la moralità della russia forse vi siete persi qualche passaggio….

    • Quercia says:

      Personalmente non conosco la situazione russa. Se è come ci viene dipinta dai media e come tu stesso la riporti, non posso che essere d’accordo con te in tutto.

      C’è una bella differenza fra voler difendere la famiglia e discriminare qualcuno o addirittura perseguitarlo. C’è proprio un abisso…

    • viccrep says:

      nessuno giudica la russia il paese dei santi ma l’atto di negare le adozioni internazionali alle copie gay è un buon atto.
      Perché questa società occidentale che sostiene l’aborto (europa 1.200.000 aborti l’anno) l’eutanasia il matrimonio per tutti è segno di una grande confusione culturale e di impoverimento di identità.
      Questi sono i segni del progresso e della modernità? povera europa

      • Gatt says:

        @viccrep

        Nei commenti precedenti qualcuno tinge di toni “satanici” le condotte di inghilterra e francia, al contrario della Russia. Mi pare abbia anche qualche commento di sostegno a seguito.

        Capisco quello che dici riguardo la società occidentale (anche se non condivido) ma considera che in russia l’aborto è legale…
        considera anche che è un pase in cui la parte religiosa è contro gli omosessuali, e la parte non religiosa anche.
        Una legge come quella che hanno fatto dà grossi vantaggi elettorali al governo di turno, è una pioggia di consensi. Ma è strumentale, sono manovre politiche….

        La tua identità cattolica (mi permetto di presumere…) si fonda su valori che mai dovrebbero vederti al fianco di quello che è oggi la russia: anche questa è confusione e perdita di identità!

        Leggi quello che scrive “Filarete” nel commento quà sotto, secondo te ha chiara la sua identità di cattolico europeo? Condividi quello che scrive e i modi in cui lo fa?

        La confusione (questa) nasce da questo giornale, che non si fa scrupolo di strumentalizzare qualsiasi cosa gli passi sotto mano che sia utile alla causa di turno, nobile o meno che sia.

        • viccrep says:

          Gatt
          le pretese gay si fondano sulla menzogna sull’orientamento sessuale mentre ciò che distingue l’uomo e la donna è il sesso maschio o femmina, non l’uso che la persona fa del suo sesso.
          A seguito di questa menzogna ne nasce un’altra pretendere di avere figli da altri attraverso manipolazioni che la tecnologia medica oggi è in grado di fare: manipolare l’uomo.
          Ora da menzogna nasce menzogna.
          la russia che ha tutti difetti sottolineati, che appartengono anche a questa società occidentale, ha il coraggio di bloccare queste pretese di adozione di copie gay.
          Questa menzogna dilaga nell’europa e nel mondo anche con nuove giustificazioni come la teoria del genere.
          E’ vero satana il menzognero per eccellenza promuove la distruzione dell’umano attraverso la menzogna e la sua prima vittoria è quella di far credere che lui non esista, ma è dentro al cuore dell’uomo

    • Gmtubini says:

      Caro Gatt, nelle battaglie di retroguardia si fanno saltare anche i nostri ponti.
      Qui si tratta dell’esistenza di bambini innocenti che finiranno schiavi dei desideri perversi di alcuni.
      In questa realistica prospettiva anche Putin può sembrare un galantuomo.
      Non che io approvi, ma ti dirò che non mi scandalizzo più di tanto.

      • Gatt says:

        Non ti scandalizzi di cosa Gmtubini?
        Quali ponti vuoi far saltare?

        Forse non ho capito quello che vuoi dire, ma mi suona un po’ sinistro….

        • Gmtubini says:

          A me suona sinistro vendere bambini e affittare uteri per il porco comodo di qualcuno.

          • Gatt says:

            non ti volevo attaccare Gmtubini, ti stavo veramente chiedendo cosa intendi con ponti da far saltare…. se intendi che “val bene un putin per un coppia gay in meno” o altro.
            Tutto quà.

            • Gmtubini says:

              Si dice che Santa Teresa di Calcutta non stesse tanto a sottilizzare sulla provenienza dei quattrini per le sue opere di bene.
              Sul cosiddetto “matrimonio omosessuale” i cattolici, gli ebrei e gli ortodossi stanno facendo una “battaglia” di retroguardia in cui non difendono sperduti avamposti, ma la loro terra natia.
              Nel corso di questo genere di battaglie, in genere, non si va tanto per il sottile.
              D’altra parte in questa guerra i nemici dei cattolici giocano sporco da sempre.

              • Gatt says:

                Capisco.
                Io credo di vivere in un sistema democratico costruto per evitare di considerare il prossimo “nemico” solo perchè la pensa diversamente da me, anche su temi molto importanti.
                E’ una grande eredità del secolo scorso.

                Se non ho capito male però dal tuo punto di vista se la pensiamo diversamente, ad esempio, sulla tematica dell’aborto allora siamo nemici.

                Siamo nemici?

                • gmtubini says:

                  Se pensarla diversamente per te significa che tu, a differenza di me, consideri lecito l’omicidio di un innocente, allora siamo nemici eccome!
                  E pure senza quartiere!
                  La vita altrui non può essere in alcun modo opinabile.

                  • gatt says:

                    ho un altro problema di interpretazione gmtubini: con “omicidio di un innocente” intendi un aborto? O è un’iperbole tanto per…

                    Se è un’iperbole, percarità: intendo opinioni divergenti entro un certo margine di ragionevolezza… se credo nel nazifascismo voglio vedere se non siamo nemici!
                    E finisce qui.

                    Se invece intendi “aborto” allora abbiamo un problema.
                    Abbiamo un problema perchè io vivo/voglio vivere in un mondo in cui ci si possa confrontare su tematiche serie come aborto, eutanasia e quant’altro senza guerre sante, senza nemici e “giochi sporchi” come dici te.
                    La storia ci insegna che la tua strada porta al disastro, perchè se oggi tu consideri me un nemico il problema è tuo, perchè la cosa in ilnea di massima non è reciproca…
                    ma il giorno in cui ti scontri con una persona che al contrario di me crede in una religione diversa dalla tua, ed ha una posizione diversa su uno di quei temi che è disposto a difendere come tu vuoi difendere la tua, allora hai trovato veramente un bel nemico.
                    E che succede dopo? Apri un libro di storia, o guarda un telegiornale quando parlano del medioriente….

                    • gmtubini says:

                      Senti, caro palle (è un toscanismo piuttosto affettuoso, quindi vedi non incappare in una brutta caduta di stile offendendotene), per te la vita di un essere indifeso e innocente sarà un’iperbole o, se non ho capito male, al massimo problema di interpretazione, per me no, è una cosa dannatamente seria.
                      Lo è nei laogai cinesi come lo era nei lager tedeschi o nei gulag sovietici.
                      Un essere umano è un essere umano, a trent’anni, a cento o a dieci giorni d’età.
                      Su questa banale (ma evidentemente ostica per qualcuno) applicazione della logica non transigo e non VOGLIO INTRAVEDERE alcun margine di discussione.
                      D’altra parte, dal momento che ho sufficientemente stima della mia intelligenza da considerare impossibile che qualcuno mi convinca che un embrione possa diventare un essere umano solo dopo la dodicesima settimana di età.
                      Se tu sei ipocrita abbastanza da preferire la tua visione ideologica (che discende paro paro da quelle dei tuoi capetti da tre palle e un soldo) alla realtà effettuale, sono tutti cazzi tuoi.
                      Io posso rispettare te come persona, ma le tue idee del cazzo no di certo.
                      E’ chiaro?!

                    • gmtubini says:

                      Chiedo scusa per gli errori di sintassi e i refusi del post precedente.

                    • Gatt says:

                      @gmtubini

                      quindi siamo nemici.
                      Che famo, se menamo? (scherzo…)

                      Seriamente, io ti dicevo che i fondamentalismi sono perciolosi.
                      Evidentemente non siamo d’accordo, però non credo che tu stia organizzando attacchi terroristici o colpi di stato, e lo stato in cui viviamo è uno stato laico, per dire: l’aborto è legale.
                      Quindi per me va bene cosi.

                      Quello che non capivo è come si fa a conciliare una rigidità morale come la tua, con un tipo come Putin che sull’importanza della vita umana può essere anche d’accordo con te, a meno che non si parli di un ceceno… (per onestà, e rileggendo il tuo primo post: mi chiedo come fai a “non scandalizzarti”)

                      e non preoccuparti degli errori, se dovessi chiedere scusa ogni volta per quelli che faccio io….

    • Ruggero says:

      Mi scusi ma Lei c’e’ mai stato in Russia?, Ha mai conosciuto dei russi in carne ed ossa?Secondo Lei i russi sono dei mostri solo perche’ la maggioranza di essi e’ contraria ai matrimoni gay, ma non diciamo corbellerie
      ! Ma si in fondo aveva ragione la vecchia propaganda angloamericana, i russi sono gente feroce che mangia i bambini….. ah ah ah. ma ve pagano pure per raccontare ste cazzate? Anche perche per fare il troll ci vogliono gli attributi!

      • Dado says:

        Tsk, tsk, Ruggero, condivido molto di quello che dici, ma stavolta sei scivolato sulla classica buccia di banana: non erano i russi (grande ed ammirevole popolo) a mangiare i bambini; erano i comunisti, e non solo russi ma ( eh eh, drammaticamente eh eh) “internazionali” !!! E continuano anche oggi in Italia ad appoggiare l’aborto, in Cina a massacrare le donne incinte, e con Obama ad imporlo anche a chi non lo vuole.
        Per quanto riguarda quelle persone che hanno ricevuto il dono ( ne sono convinto e non saprei come definirlo diversamente) di essere omosessuali, li invito, con tutto il mio affetto, ad usare la ragione nelle scelte del cuore delle loro condizioni di vita.

        • Ruggero says:

          Egregio Dado, l’aborto e’ legale non solo nei Paesi EX comunisti purtroppo,ma anche nella nostra Italia (grazie ai partiti dell’arco costituzionale di allora, DC inclusa) e nelle “civilissime e democratiche” Francia, GB, Germania,Svezia ,Usa, ecc) Sono assolutamente contrario al comunismo, ma non stiamo ad osannare i governi occidentali,stiamo vedendo tutti dove ci stanno portando, sotto ogni punto di vista.

      • Wilma says:

        Guardi Ruggero, io in Russia ci sono stata e i russi li conosco anche troppo bene.
        I russi non sono contro i matrimoni gay, sono contro i gay tout court.
        Essere “goluboy” (blu) in Russia e’ la peggiore delle situazioni, anche peggio di essere ebreo, nero o “altre repubbliche” (altre categorie fortemente discriminate, chissa’ perche’ il russo e’ la seconda lingua in Israele al momento).
        Questo ha radici storiche profonde. “Blu” erano considerati i nobili dalla cerchia dello zar Nicola II e i controrivoluzionari (insomma quelli che a voi dovrebbero stare in realta’ davvero simpatici).
        Quella di Putin e’ una delle sue tante manovre populistiche, come quella recente di negare l’adozione dei bimbi russi ai cittadini statunitensi.
        Usare i bimbi come arma di ricatto e’ davvero vile.
        Che dire, spero che, non volendo dare in adozione all’estero, se ne prendano loro una cura migliore…
        Io ho molti amici russi e voglio loro molto bene, ma questo non mi impedisce di vederne i difetti.

        • Ruggero says:

          Gentila wilma , per concludere, lungi da me simpatie nostalgiche per lo zarismo, ma Lei sa meglio di me che i “rivoluzionari”, che a Lei dovrebbero piacere, che li hanno spodestati, furono molto ,molto piu’ feroci. Come metodi repressivi, al confronto di Lenin e Stalin l’ultimo Zar era un principiante, vada a vedere i milioni di morti provocati dal bolscevismo. e si informi su coloro che finanziarono davverio i”rivoluzionari”, resterebbe allibita, altro che rivolta “popolare spontanea”. Distinti saluti

          • Wilma says:

            Signor Ruggero, la invito a rileggere con calma il mio messaggio.
            Io ho scritto che la mentalita’ antigay russa ha origine proprio dall’ideologia comunista, che considerava i gay degli affiliati al regime zarista.
            Insomma i gay nel sanguinoso XX secolo stati attaccati sia dai comunisti in Russia che dai nazisti in Germania.
            Altra triste conseguenza del comunismo in Russia e’ la mentalita’ che considera i bambini handicappati di “bassa qualita'” e una vergogna per le famiglie. Mi si e’ accapponata la pelle la prima volta che ho sentito quest’espressione.
            A me i rivoluzionari rossi non sono mai piaciuti, ma ancora di meno chi non e’ capace di ascoltare.
            Come dicono i russi, vsego samogo dobrogo (le auguro ogni bene).

      • Gatt says:

        Si conosco più di un russo, e anche qualche italiano che vive li.
        I russi non sono mostri perchè contrari ai matrimoni gay, ma sono ai limiti del razzismo “contro i gay”
        (se rilegge quello che ho scritto vedrà che intendevo proprio questo…).

        E comunuqe no, mai stato in russia.

        • Gatt says:

          aggiungo: leggo solo ora il commento di wilma, che si spiega molto melgio di me.

          • ruggero says:

            Per gatt e wilma., nei vostri commenti c’e un po’ di xenofobia strisciante nei confronti dei russi, quindi anche voi avete le vostre fobie come gli omofobi.Comunque tutto quest’odio da parte dei russi nei confronti dei gay non mi risulta,e’ pura fantasia, al contrario di tanti paesi asiatici ed africani dove vige davvero l’omofobia, solo che non se ne parla, perche’ sono Paesi “alleati” degli “occidentali”.Putin sara’ anche un po’ populista, ma meglio un populista che tanti politici “occidentali” ridotti a camerieri e maggiordomi (con tutto rispetto per queste professioni) di certe banche d’affari e multinazionali, con le meravigliose conseguenze che tutti vediamo. Distinti saluti.

            • Wilma says:

              Certo che una con una laurea in filologia slava che prova xenofobia verso i russi sarebbe davvero un caso interessante…
              Io non provo xenofobia verso i russi, ma non ne ho nemmeno un’adorazione incondizionata.
              Avendo contatti con quel mondo circa trent’anni ne so vedere il bianco, il nero e le sfumature intermedie…
              Cordiali saluti.

            • gatt says:

              xenofobia?
              Mi pare che il suo ragionamento sia un po’ tirato per i capelli.

              Anche quando parla dell’africa e dell’asia… chi è che non ne parla?
              L’omofobia in africa è per quel che mi riguarda un fatto notissimo, come, chessò, il rinomato razzismo dei cinesi.
              Nei luoghi che frequento io (e non sono proprio circoli culturali) se ne parla tanto che sono quasi luoghi comuni…

              Non le risulta che in russia ci sia molto omofobia: mi chiedo se gli ambienti dove prende queste inforazioni siano gli stessi dove le “rivelano” che nascere gay in paese africano è un problema, o che essere un filippino in cina è peggio che essere marocchino in italia….

              La invito ad allargare le sue fonti, soprattutto se ci vuole costruire sopra le grandi teorie che mi accenna nel post precedente.

              • ruggero says:

                Caro Gatt, con tutto il rispetto possibile, se Lei vuole dialogare con il prossimo, non usi slogans obsoleti, sofismi da salotto buono, ed eviti il tono saccente , anche perche ‘a me di certi commenti autocelebrativi e spocchiosi non me ne PO’ FREGA’ DE MENO! Distinti saluti e CHIUDO

                • Gatt says:

                  io le chiedevo spiegazioni di questo:

                  “.Comunque tutto quest’odio da parte dei russi nei confronti dei gay non mi risulta,e’ pura fantasia, al contrario di tanti paesi asiatici ed africani dove vige davvero l’omofobia, solo che non se ne parla, perche’ sono Paesi “alleati” degli occidentali“

                  Le ho chiesto dove prende le informazioni rigaurdo la russia, non me lo ha detto.
                  Le ho chiesto dove e chi “nasconde” l’omofobia in cina e in africa, non ho ottenuto risposta nenache qui.

                  Io le ho parlato (sulla fiducia ovviamente…) di mie fonti dirette con la russia, ed ha letto come me una testimonianza dirette di un utente che la conosce direttamente.
                  Per le fonti riguardo cina e africa, provi a digitare su google “omofobia africa” e “omofobia cina” e guardi cosa viene fuori nei primi 5 risultati.

                  Dato che non mi dà opinioni ma fatti, le ho chiesto, magari in tono saccente come dice lei, le sue fonti.
                  Lei mi ha risposto in un modo che dalle mie parti si chiama “buttarla in caciara”, che dato il luogo della discussione immagino torni a suo favore (c’è già uno che mi chiama un’ambulanza…).

                  Meglio sicuramente chiuderla che continuarla in caciara.
                  Mi rimarrà solo il logorante dubbio di dove prende lei quelle informazioni, ma credo sopravviverò.

                  • rugggero says:

                    Egregio Gatt, che le devo dire? Si faccia un giro presso qualche Paese africano o asiatico (pero’ non le spiagge di Sharm El Sheik o i lussuosi locali di Dubai) poi ne riparliamo.Si informi su quali categorie di persone si trovano nei Laogai e anche in quel caso ne riparliamo .Google non e’ la fonte della Verita’ cosi come la stampa e la Tv , che parlano quasi sempre solo di quello che fa’ comodo.Comunque ognuno e’ libero di pensare quello che vuole, Non capisco poi il fatto di buttarla in caciara o il fatto dell’ambulanza. Ah sghi’, volemose bene come amiki e quanno ce beccamo ce piijamo er caffe’ .Nun te fa rode er fegato ppiu de tanto e distinti saluti.

    • Rocco says:

      Un’ambulanza per Gatt, ragazzi!

  12. Alcofibras says:

    ovviamente un bambino preferisce rimanere a morire di stenti in un orfanotrofio (dove magari lo portano ogni tanto a prostituirsi in discoteca, come documentato da l’espresso per la bulgaria) piuttosto che essere adottato da due omosessuali in un accogliente casa occidentale

    • Quercia says:

      Che bello vedere la propaganda lgbt basata sui casi limite. A mio figlio auguro il meglio non lo paragono al peggio.

      Ci sono centinaia di migliaia di Famiglie nel mondo in lista d’attesa per adottare. Se i bambini rimangono negli orfanotrofi non è per mancanza di famiglie richiedenti ma per la lungaggine burocratica…

    • giovanna says:

      Alcofibras: un accogliente casa??? 🙂
      Specifico per chi non sappia i precedenti, che sei tu quello che si attacca infantilmente a queste cose e poi….casca a ripetizione !
      Comunque, caro Alcofibras, se ci sono moltissime coppie uomo-donna che non riescono ad adottare per mancanza di bambini adottabili ( nel mio piccolissimo giro ne conosco ben tre ), il tuo ragionamento viene completamente a cadere. E siccome lo sai tu, come lo sanno tutti quelli che lo propugnano in mala fede, è evidente la strumentalizzazione di bambini di cui non ti frega un cappero, si capisce bene.
      Poi, anche se mi attirerò contumelie, non credo affatto che tu sia eterosessuale, anzi nemmeno omesessuale , ma di sicuro gay, in quanto non riesco a capire altrimenti l’accanimento con cui ti augureresti che dei bambini , già provati dalla vita, debbano rinunciare ad avere un papà o una mamma, usando perdipù le trite e ritrite ragioni della propaganda gay doc.

      • Alcofibras says:

        Credi a quello che vuoi io non mento. Comunque il calo verticale delle domande di adozione era documentato in un lungo articolo su avvenire, un giornale che leggo molto spesso (anche se non condivido moltissime sue posizioni, mi piace perché è ben scritto, eccellenti le pagine culturali)

  13. Filarete says:

    Finalmente qualcuno che rialza la testa e ha il coraggio di dire la verità. Il “matrimonio” tra finocchi è una bestialità, che non realizzerà nessun diritto e che invece creerà una montagna di guai. L’adozione di un povero bambino da parte di una coppia di pervertiti è un obbrobrio, una bestemmia urlata in faccia a Dio e all’Universo intero. Nella “adozione” ad una coppia di pervertiti si tiene conto ESCLUSIVAMENTE dei loro molto presunti “diritti” e non si considerano assolutamente quelli del bambino. E il bambino ha soprattutto un diritto: visto che è nato da uomo e da donna, avere due genitori adottivi uomo e donna. Questa storia non finirà bene, e non finirà bene soprattutto per questa minoranza di minoranza di minoranza che sono gli omosessuali. L’ira del popolo prima o poi li sommergerà. Viva la Russia cristiana che non si piega.

  14. Antonio says:

    Ecco come per favorire i presunti diritti di una potente lobby (di minoranza), vengono danneggiati i diritti validi di tante famiglie che vorrebbero adottare un bambino e di tanti orfani che avrebbero bisogno di una MAMMA e un PAPA’…

    • Alcofibras says:

      veramente neanche una settimana fa l’avvenire denunciava il calo vertiginoso delle domande di adozione in conseguenza della crisi economica (mantenere un bambino piaccia o non piaccia costa)

      peccaqto che lo stesso quotidiano non facesse 2+2 per scoprire che se gli etero adottano di meno un valido sostegno alle adozioni potrebbe venire dai gay (o anche consentendo l’adozione da parte dei single): meglio due genitori gay che nessuno, meglio un genitore solo che nessuno

      • Gmtubini says:

        E siccome sono calate le domande di adozione, diamo i bambini a chi li usa solo per normalizzare la propria perversione.
        Del resto, perché sprecare tanto ben di Dio?

        • Paolo says:

          Peccato per lei sig. gmtubini che l’omosessualità non sia una perversione ma una normale variante dell’affettività e sessualità umana al pari dell’eterosessualità. E questo sia che piaccia o meno a quella che, immagino, essere la sua ideologia religiosa. Le do un consiglio: se ne faccia una ragione, meglio per lei davvero.

          • Gmtubini says:

            Peccato per te invece che io dei tuoi “disinteressati” consigli io me ne sbatta altamente e continui a considerare l’omosessualità una perversione come ce ne sono molte altre.
            Di questa convinzione, che al di là della sua matrice religiosa è supportata dall’osservazione della realtà effettuale, e quindi non certo dalla tua ideologia del cappero, sarà ben difficile che tu me ne allontani, quindi segui il tuo consiglio e fattene tu una ragione.

      • Bruno says:

        Per adottare serve fare una trafila di corsi e colloqui lunga più di un anno, e anche se sei dichiarato idoneo all’adozione, non è affatto scontato che venga assegnato un bambino.
        Anche se sono un po’ calate le disponibilità, siamo ben lontani da una situazione in cui sono più i bambini adottabili delle famiglie disponibili e idonee.

      • Quercia says:

        Il calo di richieste o la mancanza di richieste?

        c’è una bella differenza…

      • Filarete says:

        Allora tieni la capa tosta. Il problema non è di collocare i bambini comunque. Il problema è che AI PERVERTITI E AI FINOCCHI NON SI DEVE CONSENTIRE DI ADOTTARE IN COPPIA ALCUN BAMBINO.
        Ci potete cirare intorno quanti vi pare; questo abominio non si farà, a nessun titolo e a nessun costo.

        • giovanna says:

          Scusa , Filarete, come forse sai sono impegnata in una inutilissima campagna pro rispetto altrui nei commenti del sito di Tempi.
          Dunque dico anche a te che potresti evitare benissimo gli insulti , essendo nello stesso tempo convincente. Capisco che tu, come quasi tutti, senta l’esigenza di scaricare la tensione di questi periodi difficili, ma cerchiamo di essere costruttivi.
          Liberamente, eh !
          ( anche per me comprare un bambino è un abominio, e anche darlo in adozione a due omosessuali, tanto che penso che sia meglio l’orfanotrofio in teoria, perchè in pratica il problema non si pone, ma possiamo solo testimoniare una posizione umana più affascinante, dopo l’aborto sappiamo che non c’è limite ai delitti che si possono compiere in nome dei diritti e insultare non servirà a nulla )

  15. Orfanus says:

    Mi chiedo come si possa usare l’argomento degli orfanatrofi a favore delle coppie omosessuali, quando l’approvazione del matrimonio omo non fa altro che rendere dei bambini orfani di un padre o di una madre. E se il “padre” o la “madre” può farlo chiunque, perché negare a priori la possibilità che due figure del genere, capaci di dare affetto ai bambini, si possano trovare anche all’interno di un orfanatrofio?

  16. Sara says:

    La Russia si dimostra in questo caso “La Grande Madre”. Hanno ragione. Noi occidentali stiamo vivendo un declino morale e spirituale.

    • ErikaT says:

      Ma guardi che se vuole andare dove c’è Putin può andare, ci sono gli aerei.

    • ErikaT says:

      poi mi spiega cosa ha di spirituale discriminare le persone in base al loro amore rendendogli la vita un inferno

  17. giesse says:

    spira da oriente un vento benefico sull’occidente decadente.

    • ErikaT says:

      veramente è il contrario: sempre più stati approvano i matrimoni egualitari e a qualcuno forse dà fastidio.

      • EP says:

        Decisione da parte della Russia sacrosanta. Bisogna difendere i più deboli (i bambini x chi avesse qualche dubbio)

        • ErikaT says:

          difenderli da genitori omofobi e transfobici

          • EP says:

            da genitori che vorrebbero essere tali contro natura. Genitori = papà & mamma. con buona pace x i sostenitori di genitore 1 e 2

          • giuliano says:

            tutti i comitati scentifici e le scoperte a riguardo hanno riconosciuto il diritto del bambino ad avere un padre (maschio) e una madre(femmina) per il suo equilibrio, e parliamo di un padre e una madre tranquilli che sono la maggioranza.
            quindi dobbiamo difendere i bambini dalla devastazione psichica cui andrebbero incontro se vivessere con omosessuali coppia
            poichè c’è ancora la libertà, anche se personaggi come lei vorrebbero toglierla, e poichè lei piu’ volte si è dimostrata cattofobica allora anche io posso essere omofobo e mi spiego:
            rispetto gli omosessuali in quanto persone umane, ma mi fa schifo il loro comportamento sessuale che è una perversione contro natura. Mi fa altresì schifo il suo modo di negare la evidenza della realtà. Si rassegni, miliardi di esseri umani sono nati e nasceranno dall’unione tra maschio e femmina, diversamente (ammesso che sia possibile) sarebbe innescare una catena OGM transgenica e lei è una DI QUELLI CHE VUOLE INTATTA LA NATURA, NO ?? OPPURE GLI ORDINI DELLA SINISTRA SONO CAMBIATI ?? Il Mais NO e l’Ovulo SI ??
            un consiglio ai frequentatori di questa rubrica: non state piu’ a parlare con questi che sono provocatori del PD che girano sui web avversari apposta, essi svolgono la loro missione di militanti e si dividono i compiti: nelle scuole, nei giornali, nei media, nel sindacato, ecc. Il partito ordina e loro eseguono anche richieste assurde e antiumane, sono larve umane che hanno venduto il loro cervello e sentimento. Andate a vedere il film ORWELL e ve li trovate ben descritti

            • Alcofibras says:

              Guarda che il pd fa più schifo a me che a te e penso che Vendola sia un pessimo amministratore, non perché gay ma perché inetto. Ciò non mi impedisce di essere favorevole al matrimonio omosessuale ( per chiarezza sono etero e monogamo)

              • ErikaT says:

                Ti consiglio di votare Pd o Sel, in caso contrario spero non ti lamenterai se B diventerà Presidente della Repubblica ( io espatrierei ).

            • ErikaT says:

              L’ American Psychiatric Association
              L’ American Psychological Association
              L’ American Academy of Pediatrics
              Non sono contrarie alle adozioni per le coppie dello stesso sesso!!!
              Saluti!

              • EP says:

                Allora sono loro i primi che hanno bisogno di uno psichiatra.

                • ErikaT says:

                  È la terra a girare intorno al sole, non il contrario.
                  Ma, si sa, certi concetti scientifici non sono sempre accettati.

                  • EP says:

                    Cose contro natura non si possono accettare. Neanche se proposte da persone istruite (non sei chiamato in causa)

                  • ftax says:

                    I concetti scientifici bisogna conoscerli. Altrimenti si fanno brutte figure e la gente pensa che parli a vanvera…
                    Ad esempio, non è vero che la Terra gira intorno al Sole. Come non è vero che certe associazioni di psichiatria usino solo criteri scientifici…

              • ruggero says:

                L’ American Academy of Fools, crede invece che l’uomo derivi dall’ippopotamo, dobbiamo crederci anche noi?Distinti saluti!

  18. Flavia says:

    è interessante, sul piano antropologico, sociologico ma anche più strettamente patologico e psichiatrico, notare l’accanimento degli omofobi in moltissimi spazi della rete quando compaiono notizie legate al riconoscimento di diritti…è un grondare di commenti, una pioggia di sangue e bestemmie, sì proprio così bestemmie, perchè quando parla la “bestia” che si nasconde in tanti esseri umani allora non si tratta di opinione, ma della più pura e bieca bestemmia!!! Tutto ciò ce la dice lunga sulla reale dimensione della loro vita quotidiana (parlo della vita degli omofobi) visto che per loro è così importante, anzi sommamente vitale, andare a caccia, nella rete, di tutto ciò che riguarda i cittadini omosessuali… leggendo tutti questi commenti, a parte un fortissimo senso di disagio per le argomentazioni indegne e indecenti per un paese che si vuole “civile” come l’Italia, ho notato soprattutto una grande violenza verbale e un grande odio che trasuda da ogni parola digitata… è questo ciò che mi impressiona, poiché anche io a volte ho dei dubbi relativamente alle adozioni a coppie omosessuali (nessun dubbio però per le unioni omosessuali). Da cristiana con un lungo percorso di fede alle spalle vi dico questo: vi definite cattolici, ma quali cattolici? ma quali cristiani? in nessuna delle parole di Cristo si poteva avvertire l’odio sordo che si avverte nelle vostre…siete solo dei farisei, siete come i mercanti del tempio e un giorno assaggerete la frusta di Cristo, quindi vi prego non citate la Madonna nelle vostre farneticazioni, lasciate in pace Gesu, Dio e la Santa Madre… siete indegni di nominarli.

    • H.Hesse says:

      Guarda guarda, una cristiana con un “lungo percorso di fede alle spalle” che contro i propri fratelli invoca nientemeno che la “frusta di Cristo”, il quale, tuttavia, mi pare di ricordare che esortasse i suoi seguaci a “non giudicare”.
      Insomma, cari lettori, l’intervento così soavemente maledicente della simpatica Flavia a me pare finto come una moneta da tre euro e, se ho ragione, colui o colei che non ha esitato a ricorrere ad un espediente da quattro soldi come questo non ha fatto altro che dimostrare ancora una volta, se ce ne fosse stato bisogno, fino a che segno questi “omofili” sono disposti ad arrivare con le loro menzogne.

    • Gianni says:

      Ah Flaviaaaaa, non tirare così tardi che me perdi un attimino in lucidità.
      Il lettore abituale lascia 2 righe anche sotto l’articolo di politica, economia, sport….
      Il lettore abituale di Tempi è da sempre allineato su quanto Natura propone e Chiesa difende.
      Gli accaniti commentatori sono le Erika T de noaltri che non perde occasione per venire a casa mia a rompere con le sue manfrine e a parlare con violenza e disprezzo di tutti quelli (in questo caso i russi) che la pensano diversamente: chissà che bel blog il suo: clicca sul suo nick Flavia così ci vai anche tu e lasci anche lì un bel commento sulla frusta di Gesù (ma mi sa che conoscono solo frustini lì…)

    • ruggero says:

      Gentile Flavia, a parte che essere contrari ai “matrimoni gay” non significa essere omofobi, ma poi Le chiedo, senza spocchia, cosa vorrebbe fare? Fare scomunicare tutti quelli che non la pensano come Lei? Parlate sempre di diritti, siete liberissimi di essere favorevoli alle unioni gay, ma lasciate anche agli altri, come il sottoscritto,il sacrosanto diritto di essere contrari a tali unioni, , e rispettate le posizioni altrui. altrimenti cadete nel dispotismo e nell’integralismo,ed ogni dialogo diventa inutile.

    • Filarete says:

      “Da cristiana con un lungo percorso di fede alle spalle vi dico questo” dice Flavia, ma chi parla è il Demonio, il custode dei maiali, il re delle mosche.
      Si fa mite e dice che è cristiana (non sappiamo però se è uomo, donna, carnevale, bestia), ma è la Bestia ceh bestemmia Dio nel suo smisurato odio.
      Questi porci non rinunciano a nulla pur di imporre al mondo la loro minoritaria e sconvolgente tirannia.
      Bene: gli uomini liberi non vi vogliono. Rendetevene conto prima che sia troppo tardi.

    • giovanna says:

      La più bella è quella della violenza verbale e dell’odio sordo !
      Ma cara Flavia, eri presente a te stessa mentre scrivevi ?
      Se avessi detto quelle cose di persona, avrei avuto paura che mi arrivasse una coltellata !
      Come cattolica, per te, è accettabile il che un bambino sia comprato e alienato del diritto di crescere con papà e mamma? oppure, è accettabile che un bambino orfano, già provato dalla vita, possa essere affidato a due uomini e rinunciare per sempre a sapere cosa sia l’affetto di una mamma? Se hai un dubbio al riguardo e sei pro “matrimoni “gay , penso tu sappia benissimo come le rivendicazioni gay mirino a questa degradazione del bambino a merce, è una cosa detta e ridetta anche qui, da Alex, da Erika, da Albo, da Maio: tutti, proprio tutti i favorevoli al ricinoscimento di “matrimoni ” gay, concordano nello strafregarsene della compravendita di bambini e donne e ammettono di puntare solo a quello per sentirsi legittimati nelle loro sterili scelte sessuali. Ora, a me, delle scelte di chicchessia interessa più niente che poco, ma dei bambini , anche dei miei che sarebbero costretti, come in Francia o in Spagna, a non rinoscere più la differenza sessuale alla base della vita, mi interessa parecchio, chiamala omofobia, se vuoi.Renditi conto che, in questo senso, la notizia che arriva dalla Russia è una bella notizia per quei bambini e per chi li ama.

      • giovanna says:

        Ho letto in ritardo il post di Gianni, perchè mi sono precipitata a rispondere a cotanta violenza di Flavia: ebbene, credo e spero anche io che quel definirsi cattolica sia mera provocazione, lo spero tanto.

  19. Alcofibras says:

    Ecco un video con le bambine russe educate ai virili valori del postcomunismo putiniano, altro che checche europee!

    http://m.youtube.com/watch?feature=related&v=chXK5iD_ELs

  20. Alcofibras says:

    l’educazione dei giovani nella russia postcomunista di putin, altro che gay!

    http://www.youtube.com/watch?v=chXK5iD_ELs

  21. Flavia says:

    Ah ah ah… diciamo che mi sono fatta una grassa risata leggendo stamattina…
    le risposte che avete dato al mio post non fanno che confermare ciò che ho scritto
    ma vi ripeto il noto focale: non usate la religione, dio, gesù e la madonna
    per crearvi degli scudi e dei paraventi che possano
    rendere il vostro odio più “accettabile”
    è questo ciò che mi fa orrore, il resto non mi interessa, non mi risulta che per la “causa gay “sia mai morto qualcuno, manipolando invece la religione sì… ne è piena la storia di orrori commessi in nome di dio, non sono certo io a dirlo., un “omofilo” come lo chiamate voi ha mai ucciso? potreste citarmi almeno un caso? e un omofobo?? beh sappiamo di sì.. a meno che non vogliate negarlo.
    Per il resto a riprova del fatto che io sia in buona fede e che non perdo il mio tempo nella rete vi dico
    non conoscevo assolutamente questo sito nè sapevo il suo orientamento, ci sono capitata per caso… relativamente al blog di Erika, non lo visiterò semplicemente perchè non ho tempo e non mi interessa, il mio riferimento alla frusta era puramente metaforico, peccato non l’abbiato capito. Detto questo aggiungo che: state tranquillo non verrò più qui dentro a perdere tempo non ne vale la pena, ho ben capito che chi non la pensa come voi non è bene accetto…
    molto christianly correct… direi,,, vero? del resto Cristo avev ainsegnatoproprio questo no? “disprezza il prossimo tuo”… bravi continuate così siete sulla buona strada per conquistarvi il paradiso, beati voi, che avete la verità in mano!
    Ad – dio e buona fortuna perchè ne avrete bisogno.

    • flavia says:

      p.s.
      per giovanna: peccato che tu abbia letto nel mio post
      solo “cotanta violenza”
      non ho assolutamente detto di essere a favore delle adozioni gay… rileggiti il post!
      dico solo che è ingiusto negare una serie di diritti che noi abbiamo ai gay…
      mi riferisco al diritto sacrosanto di unirsi alla persona che si ama
      alla luce del sole…
      ti faccio notare che ci sono addirittura dei cristiani come te (visto che evidentemente tu non mi consideri tale) ad esempio i luterani e i valdesi che benedicono le nozze gay (in chiesa)… beh che mi dici di questo?
      lo so già: loro sbagliano sei tu e gli altri che avere la verità… giusto per farti notare che se io ho giudicato come qualcuno ha scritto, ebbene sì l’ho fatto e anche voi lo fate ogni giorno… quindi…
      ciao ciao cara
      e giusto per sdrammatizare: hai un nome proprio brutto… un po’ troppo “mascolino” non trovi?
      ah ah ah

      • giovanna says:

        Cara Flavia sei tra pochi sul pianeta terra che non hanno capito che il riconoscimento di diritti ai gay propri del matrimonio, porta dritto dritto, piano piano, ma anche velocemente, all’adozione di bambini
        e ,forse peggio, alla legalizzazione di pratiche di compravendita dei bambini.
        Comunque vedo che che una volta che ti sei messa sulla strada della violenza verbale e dell’odio sordo, è difficile fare passi indietro.
        Incontrare una persona furiosa come te nella vita reale, magari essere costretta a lavorarci insieme, brrrr..
        Ciao.

        • Charlie (Carlo Gaetano Maria Martinelli) says:

          E, cara Giovanna, come tu ben sai, alla mercificazione del concepimento e della gestazione di creature umane !

          E poi alla repvimenda sul tuo nome ” Io non ci sto ” !

          Sempve pev sdvammatizzave, tvuovo il tuo nome molto affascinante.

          Mentve quello di Flavia, mi sembva il nome di un’obsoleta autovettuva della mavca di una fabbvica che ova non c’è più.

          Che ovvove, ohv, ohv !

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.