Google+

Preparare la maturità nella biblioteca “aperta per terremoto”

giugno 16, 2012 Emanuele Boffi

L’anno scolastico è terminato prematuramente per tutti gli altri, ma non per loro, quelli dell’esame di maturità. Reportage dalle zone del sisma

Bomporto, biblioteca comunale. C’è un gruppo di ragazzi che ha bisogno di un posto per studiare. L’anno scolastico è terminato prematuramente per tutti gli altri, ma non per loro, quelli dell’esame di maturità. Il ministero ha accordato loro, come già era accaduto all’Aquila, di sostenere solo gli orali e questa è una parziale consolazione per chi di colpo è rimasto senza scuola e senza casa. Così due insegnanti, Cristina e Valentina, supportate da un gruppo di amiche che fanno da cuoche e da qualche studente universitario, hanno organizzato un gruppo per aiutare a preparare gli esami. Il resto lo ha fatto il passaparola che ha portato qui circa una trentina di studenti. L’idea semplice è quella «di dare un posto a chi posto non ha più». Oltre a studiare, ci si ferma a mezzogiorno a mangiare sotto i rami del grande albero nel giardino della biblioteca. «Sotto le tende sarebbe impossibile», dicono. Qui, invece, la compagnia e la tranquillità aiutano a preparare tesine, ripetere lezioni, provare a ricordare ancora una volta una data o una formula matematica. Una goccia nel mare del bisogno, «ma anche un segno che si può continuare a fare quel che si deve fare. In questo caso un esame, che preparare insieme è più semplice e proficuo». E c’è anche una punta di orgoglio quando raccontano che, mentre per il paese tante serrande espongono il cartello “Chiuso per terremoto”, qui alla biblioteca si è “aperti per terremoto”.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

I fiori mai sbocciati dell’automobilismo mondiale No, loro non ce l’hanno fatta. Non sono riuscite ad arrivare in produzione, perse nei meandri delle logiche commerciali, del marketing, degli eventi globali o, semplicemente, dell’indecisione dei costruttori. Sono quelle centinaia di concept car – o prototipi che dir si voglia – realizzati in piccolissimi numeri, quando non […]

L'articolo Le auto che non sono mai nate proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana