Google+

Perché io, uomo di sinistra e socialista, dico: “Sì Tav”

febbraio 28, 2012 Gianni Ferrari

Il movimento “No tav” non può intorbidire le acque e cercare di dipingere lo Stato italiano come dittatoriale e fascista. Il fascismo, semmai, cresce e prospera tra coloro che credono, magari in buona fede, di essere i suoi antagonisti e che coltivano il qualunquismo e l’antipolitica e gettano il seme del disimpegno politico.

La democrazia non è un puro esercizio dialettico, anzi, quando arriva a prendere decisioni esse sono più determinate che quelle partorite da qualsivoglia dittatura. Una democrazia può, deve, avere la forza, anche militare per sorreggere, ove necessario, le proprie determinazioni. Così come i terroristi si dichiaravano “prigionieri politici”, salvo poi pentirsi e fare arrestare i loro amici e compagni, anche adesso il movimento “No tav” non può intorbidire le acque e cercare di dipingere lo Stato italiano come dittatoriale e fascista. Il nemico esterno è utile, in sociologia, alla coesione del gruppo ma non per questo i membri del gruppo dovrebbero perdere il senso della realtà.

Il fascismo, semmai, cresce e prospera tra coloro che credono, magari in buona fede, di essere i suoi antagonisti e che coltivano il qualunquismo e l’antipolitica e gettano il seme del disimpegno politico. Poi, sempre da socialista, affermo un’altra cosa: se esiste un’ideologia che, in nome del “progresso”, è stata capace di mettere in cantina l’ecologismo e tutti i temi ambientali è stata quella comunista, quella vera, pratica dove sia stata attuata, non quelle delle chiacchiere delle anime belle italiane. Quindi “Sì Tav”, da socialista, uomo di sinistra.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

“Voglio una sedia a sdraio sotto un ombrellone. Con quattro ruote, capace di portare due contadini e le loro mercanzie nel massimo della sicurezza e del comfort. Deve costare poco ed essere riparabile coi ferri con cui si aggiusta il trattore. Deve consumare non più di quattro litri per cento chilometri, essere facile da guidare […]

L'articolo Citroën 2CV Soleil, viaggio nel tempo proviene da RED Live.

Permette di registrare tragitti, monitorare lo stato del manto stradale, analizzare e condividere con altri appassionati informazioni e dati. Si scarica gratuitamente da Apple Store e Google Play

L'articolo Sicurezza in moto? Arriva Moto App proviene da RED Live.

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.