Google+

Per cosa si batte un satanista oggi? «Per la sovranità personale e la giustizia» (ovvero «diritti gay» e aborto libero)

giugno 12, 2014 Benedetta Frigerio

Parola di Lucien Greaves, portavoce della setta che ha ottenuto di costruire la statua di Satana davanti al Parlamento dell’Oklahoma e ha organizzato la messa nera nei locali del campus di Harvard

statua-satana-oklahomaNiente sedute spiritiche, nessuno pazzo indemoniato né omicidi rituali. Non c’è nulla di tutto questo nell’intervista concessa qualche giorno fa al quotidiano di Detroit Metro Times dal portavoce del gruppo satanista più chiacchierato degli Stati Uniti, “The Satanic Temple”. Anzi, Lucien Greaves si presenta il suo movimento come un club di brave persone impegnate a diffondere tra la gente «benevolenza», «empatia» «buon senso pratico e giustizia» e a guidare le coscienze al perseguimento di «obiettivi nobili». Quali? Per esempio «i diritti gay» e l’aborto libero.

IL SATANISTA MODERNO. Nato a Detroit con il nome di Doug Mesner, il portavoce della setta spiega al giornale della sua città di essersi avvicinato agli adoratori del diavolo quasi per reazione al «panico» che si respirava negli anni Ottanta, quando la gente immaginava i satanisti come «orde vaganti» di «un’enorme setta criminale omicida» e «i gruppi ecclesiali cercavano di vietare l’heavy metal e Dungeons & Dragons». Secondo Greaves fu «di fatto una caccia alla streghe» alimentata da «bugie». Proprio «quelle bugie hanno contribuito a creare i satanisti di oggi». Che magari hanno l’aria insospettabile e sono laureati nelle università americane più prestigiose, come lo stesso Greaves. E magari sono capaci di strappare vittorie un tempo inimmaginabili. Il gruppo rappresentato da Greaves, The Satanic Temple, per esempio, recentemente ha ottenuto – sfruttando la confusione che esiste intorno al concetto di libertà religiosa – il permesso di costruire una statua di Satana davanti al parlamento dell’Oklahoma, ed è riuscito a organizzare una messa nera all’interno del campus di Harvard, facendola passare per «una performance a scopo educativo».

L’ETERNO RIBELLE. Ma cosa ci trova di affascinante nel Maligno, uno come Greaves? Il diavolo, spiega lui a Metro Times, «simboleggia l’eterno ribelle, l’opposizione all’autorità arbitraria, e difende la sovranità personale, anche di fronte a disuguaglianze insormontabili». Quanto ai suoi adepti, rivela Greaves, «noi abbracciamo la ricerca razionale purificata dal soprannaturalismo e dalle superstizioni arcaiche fondate sulla tradizione. Lavoriamo attivamente per affinare il nostro pensiero critico ed esercitare l’agnosticismo ragionevole in ogni cosa».

I DIRITTI GAY. Per The Satanic Temple gli unici comandamenti da seguire riguardano le campagne secolariste. Innanzitutto quella per i «diritti gay», definita da Greaves «una delle cose che ci stanno più a cuore». Su questo fronte, annuncia l’esponente satanista, «c’è stato un grande progresso, ma resta ancora molto da fare». A cominciare proprio dal Michigan, dove il governatore repubblicano Rick Snyder ancora si oppone al matrimonio gay: «Ci piacerebbe insegnare a Snyder cos’è la Costituzione (…) celebrando un matrimonio gay in Michigan. Per noi il matrimonio è un sacramento. Lo riconosciamo e pensiamo che lo Stato debba riconoscere il matrimonio sulla base della libertà religiosa. Chiunque voglia farlo può alzare la mano e avrà il suo matrimonio celebrato da Lucien Graves. Non vediamo l’ora di diffonderci in Michigan sulla questione dei diritti gay, per portarlo nel ventunesimo secolo».

LA DIFESA DELLE DONNE. Il portavoce di The Satanic Temple dice di aver ricevuto tante minacce di morte da essersi stufato. «Quando le persone usano il mio nome (…) è implicito che si tratti di una minaccia». Anche lui tuttavia si congeda dal giornalista di Metro Times rivolgendo una specie di minaccia ai lettori di Detroit: «Dì loro che tornerò. Che Detroit tornerà indietro. E cose terribili accadranno. So che il governatore è un idiota. Ma faremo di più per la giustizia sociale (…). So anche che Snyder ha cercato di rendere insostenibile per le donne terminare una gravidanza: noi sentiamo di dover proteggere le donne da procedure superflue come l’ecografia (pratica che in diversi stati americani molti politici pro-life stanno cercando di rendere obbligatoria prima di ogni aborto, ndr)», naturalmente «con esenzione religiosa».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

72 Commenti

  1. anna scrive:

    che cazzx di articolo scrivete .
    Fate ridere . Maremma . State flipati

  2. Andrea scrive:

    Ma impegnare il vostro tempo in modo un po’ più utile piuttosto che pubblicare sta roba??

    • giovanni scrive:

      Ammesso e non concesso che l’articolo è inutile, e chi la scritto doveva usare meglio il suo tempo. Ma tu caro andrea, che sicuramente nella vita fai cose molto più utili , butti via il tempo per leggere un articolo che già dal titolo è evidente che parla di un argomento inutile? E cosa ancor più grave, perdi il tuo prezioso tempo a commentarlo, ben cosciente che questo potrebbe invogliare altre persone a perdere tempo per commentare il tuo inutile commento?

  3. diamante scrive:

    Chi si batte per questi valori non è veramente satanista, si definisce così perché per tradizione il bene cristiano è stato quasi sempre identificato con l’oppressione dell’individuo nella sua legittima sfera di signoria (cioè il proprio corpo, la propria sessualità, la propria capacità riproduttiva), quindi in quest’ottica chi rivendica i diritti della particolarità contro la tirannia dell’insieme organico del gruppo umano tende, restando nell’ambito della mistica religiosa, ad appellarsi al grande nemico del cristiano. In realtà è solo umanesimo radicale.

    • Toni scrive:

      La “tirannia” è stata creata per impedire che gli appetiti scomposti di alcuni rovinassero gli altri e, alla fine, se stessi. Per questo , con una punta di esagerazione, Chesterton dice che se la Chiesa ha costruito dei muri intorno all’uomo è per proteggerlo da chi gli voleva male e potesse realizzare al suo interno giardini.
      Infatti questo tipo di uomo ha saputo creare le cose meravigliose (dalle caverne dei primitivi all’arte classica) facendo emergere da se stesso immagini e sentimenti, come nessun essere vivente può sognarsi di fare, sapendole (anche) comunicare ad altri per creare altra meraviglia .
      Tutto l’esatto contrario di un pensiero come il tuo: freddo, necrofilo, che chiama “signoria” l’abuso del proprio corpo al fine di gozzovigliare , per abortire e senza pensieri, ancora di più, gozzovigliare. Questo finché non arriva la vecchiaia dove si farà appello alla dignità (naturalmente degna di un simile vita) per ricorrere all’eutanasia.

      • Mirella scrive:

        > se la Chiesa ha costruito dei muri intorno all’uomo è per proteggerlo da chi gli voleva male e potesse realizzare al suo interno giardini.

        Ma la chiesa si è mai chiesta se l’uomo, lungi dal voler essere protetto, scelga di sua volontà di seguire chi presuntamente gli vuol male, infischiandosene dei giardini ? Ed in aggiunta che faccia questa scelta sapendo e volendo, in piena consapevolezza?
        A quanto pare la chiesa si arroga il diritto di porre dei limiti al libero arbitrio, cosa che neanche Dio stesso ha fatto.
        E c’è chi leva guaiti ed alti lai contro Satana e satanisti? A me sembrano mille volte più coerenti e soprattutto intelligenti dei cattolici… perlomeno Satana cerca di indurre a seguirlo, ma non tenta di costringere, visto che conosce l’inutilità della costrizione.

        > Tutto l’esatto contrario di un pensiero come il tuo: freddo, necrofilo, che chiama “signoria” l’abuso del proprio corpo al fine di gozzovigliare , per abortire e senza pensieri, ancora di più, gozzovigliare.

        Embè? Sarà ben padrona di gozzovigliare ed abortire senza pensieri.
        Chi sarebbe Dio per proibirlo? Nessuno.
        Ognuno è libero di considerarsi il dio di sé stesso, senza render conto ad alcuno (salvo la legge, che – chiariamolo – è concepita ed applicata in funzione dell’utilità sociale, non religiosa).

        > Questo finché non arriva la vecchiaia dove si farà appello alla dignità (naturalmente degna di un simile vita) per ricorrere all’eutanasia.

        Vale come sopra.
        Senza contare che chi ha condotto “una simile vita” potrebbe benissimo non voler fare a cambio con la tua, neanche in punto di morte.

    • Stefania scrive:

      Secondo me avete una grande, grandissima ignoranza di cosa voglia dire veramente Cristianesimo. Cercate Cristo, conoscetelo e poi mi saprete dire se sopprime qualcosa o se innalza l’uomo all’ennesima potenza…. Lo porta fino a Dio,preservandone dignità, integrità e spirito.

  4. Giovanni Cattivo scrive:

    Ma vi rendete conto che questo “satanista” sembra più ragionevole di molti che scrivono qui?

    • Raider scrive:

      E perché mai scegliere un patrono così ‘rassicurante’? A parte il matrimonio gay, anche Hitler condivideva molte delle idee sataniste e radicali. Nel pantheon satanista-illuminista, perchè non metterci pure lui? Comunque, pare che i satanisti siano un milione, solo in Italia: non saranno tutti poveri diavoli come quelli raccontati da Umberto Eco ne ‘Il pendolo di Foucault': effettivamente, gente di alto livello sociale e culturale pare si dedichi, nel dopolavoro, a questo genere di riti anti-superstiziosi. E più di seicentomila minori sono spariti negli ultimi anni in Ue: è un problema serio, chissà se gente con questo genere di interessi culturali e cultuali ne sa qualcosa. Visto quello che pensano dell’aborto, di sicuro, si faranno in quattro per riportare i piccoli a casa.

      • diamante scrive:

        Hitler era cristiano e antindividualista.su questo non c’è alcun dubbio.
        Dai discorsi di Hitler“Siamo un popolo con religioni differenti, ma un unico popolo. Il problema non è quale fede conquisti l’altra, il problema è piuttosto se il cristianesimo resiste o crolla… Nelle nostre fila non tolleriamo nessuno che attacchi gli ideali del cristianesimo… nei fatti il nostro movimento è cristiano. Noi desideriamo ardentemente che cattolici e protestanti facciano conoscenza reciproca nel momento di estrema difficoltà in cui versa il nostro popolo”. (Richard Steigmann Gall, Il santo Reich, Boroli, Milano, 2005, p. 97).
        Hitler era contro l’aborto, promosse i centri per la vita, una polizia segreta contro aborto e omosessualità.

        • Giannino Stoppani scrive:

          Sì certo, come no!
          Infatti…
          «Più di un terzo del clero secolare e un quinto circa del clero regolare, ossia più di 8000 sacerdoti furono sottoposti a misure coercitive, 110 morirono nei campi di concentramento, 59 furono giustiziati, assassinati o perirono in seguito ai maltrattamenti ricevuti» (da G. Miccoli, “I dilemmi e i silenzi di Pio XII”, nota 54, p. 444)
          E magari hai anche il coraggio di sostenere che le ragioni per le quali Hitler era contro l’aborto son le stesse di quelle del cristianesimo!
          Mavalà!

          • Toni scrive:

            Se è per questo sono sicuro che non avrà nessuna difficoltà a sostenere che il progetto T4 per lo sterminio dei disabili i nazisti lo hanno estrapolato dal catechismo della Chiesa Cattolica.

            • diamante scrive:

              No, infatti, il progetto di sterminio dei disabili deciso dallp stato (che, tra l’altro, è cosa profondamente diversa dall’eutanasia che il disabile vuole da se stesso per sua facoltà individuale) fu il fatto che spinse i cristiani ad avere qualche dubbio nei confronti di Hitler, però finché si trattava di reprimere i diritti dell’individuo a loro andava benissimo ed è la matrice assolutamente antindividualista e antirazionalistica che nazismo(di cui l’hitlerismo è solo una declinazione) e cristianesimo hanno in comune.

              • diamante scrive:

                E comunque ci sono prove inconfutabili che la cultura di Hitler era cristiana, il punto di riferimento di Hitler era Cristo Re, non Satana,non è vero che Hitler, come al contrario Mussolini (che era certamente ateo), usò il cristianesimo solo per un calcolo opportunistico, identificava realmente il cristianesimo con lo spirito più genuino del popolo tedesco, anche se di Cristo privilegio’ l’aspetto regale, come fanno tutti gli spiriti e i movimenti dominatori (basta pensare a movimenti come Militia Christi) a quello pietoso.

                • Toni scrive:

                  Diamante,
                  già il tuo esordio “…non c’è alcun dubbio” su Hitler cristiano, citando un discorso propagandistico lascia interdetti . Come se fosse ignoto che per Hitler si trattava esclusivamente di strategia politica perché voleva evitare eccessivi problemi con le Chiese luterane e cattolica.
                  Il programma della NSDAP (punto 24) dichiara un sostanziale agnosticismo (da parte del nazismo) in materia di religione
                  Se poi devi cercare la vera natura religiosa del nazismo devi rintracciarla nei centri di aggregazione e diffusione della spiritualità neopagana che funzionava apertamente, con larga disposizione di mezzi, il più delle volte anche governativi, già all’indomani della vittoria nazi del 30 gennaio 1933.
                  La natura del credo nazista la devi cercare nel Castello di Wewelsburg, in Westfalia, dove si riunivano i dodici “cavalieri” dell’Ordine Nero o Ahnenerbe, composto da elementi scelti nei ranghi delle SS. Oppure nel viaggio in Tibet alla ricerca non solo delle “origini ariane” ma anche ma anche delle porte di Agartha.
                  L’avversione al nazismo da parte della chiesa cattolica, non la vedi tu ma la videro allora molto bene i governi stranieri (E. Hackey, Anglo-Vatican Relations 1914-1939: Confidential Annual Reports of the British Ministers to the Holy See).
                  Mi pare inoltre che ignori completamente l’enciclica, la Mit Brennender Sorgein, dove si condanna senza mezzi termini il culto della razza e dello stato, definendoli perversioni idolatriche e dichiarando “folle” il tentativo di imprigionare Dio nei limiti di un solo popolo e nella ristrettezza etnica di una sola razza (Hitler dichiarò che Gesù era ariano).
                  La chiesa non è contro la ragione e l’individuo, è contro le derive di ragione ed individuo che diventano pericolose per tutti.

                • Toni scrive:

                  Non vedo la mia risposta a Diamante.

                • Giannino Stoppani scrive:

                  Essendo nato in Austria (e non in Mongolia) aveva certamente un’impostazione culturale di tipo cristiano, ma in alcun modo un essere senziente può arrivare a sostenere che l’azione politica di Hitler sia stata di ispirazione cristiana.
                  Pure Stalin era stato un seminarista…

        • Raider scrive:

          Che Hitler fosse cristiano è una barzelletta, riportare qualche dichiarazione opportunistica di Hitler, quando mille altre la contraddicono e mille fatti la smentiscono sanguinosamente e la solenne baggianata fu pronunciata, oltre che a decorso immediato, anche a uso e consumo di gente come Diamante, che ritiene che il diavolo sia una brava personificazione la cui rispettabilità è stata rovinata dai pettegolezzi di gente interessata, dimostra che chi non disposne di senso della realtà storica, è sprovvisto di senso del ridicolo. Hitler era salutista, igienista, vegetariano, a favore dell’eugenetica e dell’eutanasia: il regime nazista promosse istituti di ricerca che hanno visto aderenti e attivisti del regime dare vita, nel dopoguerra, a organizzazioni ecologiste e per il controllo della popolazione, anzi, per la sua riduzione ‘controllata’, il cosiddetto Rientro Dolce, idee che movimenti ecologisti e neo-pagani e a proposito, masson-satanisti vedono come una benedizione. Che dovesse venire a patti con la Chiesa per strumentalizzare le masse cattoliche, era una cosa che irritava tremendamente herr Hitler.
          Ma il fatto è che i satanisti e i loro simpatizzanti per odio puro e semplice verso la Chiesa non si rendono conto o se ne fregano, accecati come sono dalla ‘illuminazione’ a giorno 24h su 24 delle loro teste, di andare a battere la testa su contraddizioni insanabili: il bene è male e il male è bene? O sono lo stessa cosa? E allora, qual è il problema? La Chiesa del diavolo è quella cattolica? E perché non se sono contenti? Di che si lamentano? Che cambia, se tutto è indifferente? Sarebbero così superstiziosi da scagliarsi contro dei simboli? Le stupidaggini in cui guazzano pur di non difendere una vita che nasce, dicono la verità sulle loro farneticazioni. E alla fine della storia, tutto si riduce a una barzelletta.

          • diamante scrive:

            Pure padre Agostino Gemelli era un eugenista, certo in versione catto-compatibile…mai sentito parlare della così detta via “italiana”all’eugenetica? Il concetto di base era se prendi una coppia e la fai riprodurre intensivamente (cioè le fai fare almeno 10 figli) prima o poi i suoi geni ricombinandosi daranno luogo a persone di razza eccellente, e chi se ne importa – tra parentesi- di tutti i fallimenti umani che vengono fuori nel frattempo,dell’asservimento della donna al ruolo di fattrice e allevatrice…

            • Raider scrive:

              Lei, Diamante, fa parte dello stesso filone di Filomena. Su padre Gemelli, dopo quello che lei ha detto a proposito di Hitler, non dirò nulla, per venire subito al dunque: le donne che affittano l’utero sono quelle che meritano la sua compassione, infatti, non ne parla.

              • Toni scrive:

                Raider
                Non è dello stesso filone di Filomena, ma un ben più grave stadio successivo. Già l’introdurre l’espressione “fallimenti umani” attribuito all’essere umano da l’idea di cosa circola nella testa. Immagino una persona malata in un letto con 4-5 diamanti intorno e non mi meraviglio del nascere, nello sventurato, dopo aver visto estirpato ogni speranza, il desiderio di eutanasia.
                Ha denigrato il Gemelli (contrario sia all’eugenetica selettiva che quella che impedisse i “difettosi”) il quale (se non ricordo male) era preoccupato del calo demografico dovuto , secondo lui, a cause morali ed economiche. Era favorevole a dare alle donne un salario familiare affinché non lavorassero e si occupassero soltanto dei bambini. Perché non dove essere considerata una opzione che liberamente una donna può volere o non volere scegliere?…. perché una donna deve avere come modello di donna “riuscita” sul modello di una “Diamante”?
                Naturalmente cosa può fregare di “calo demografico” a chi ha dichiarato che felicità è fare quello che le pare? Avremo una popolazione di vecchi? Le basta che può fare , con il suo umanesimo radicale, “quello che le pare”.
                Credo che intuirà da questo post perché tratto con tono pacato Filomena (diciamolo….una vaga speranza), mentre ho altri eccessi verso persone come Giovanni (si fa chiamare “cattivo” …. ma che pena!!!) Chris , Shiva101 (che trovo senza vergogna) e Diamante che mi da proprio di necrofilia . Avvolte eccedo, e me ne rendo conto, ma poi rileggendo quello che scrivono, il loro disgusto per l’umanità (perché di questo si tratta), ….non mi pento e litigherei sempre.

                • Raider scrive:

                  La cava è la stessa, ma, nel ringraziarla del suo intervento, Toni, devo dire che è una gara all’ultimo sangue (quello degli innocenti) fra ‘necrofilia’ e chi denigra i morti per continuare a odiare a cuor leggero i vivi.

      • Alterego scrive:

        Ma chi ti dà il diritto di collegare il satanismo ai rapimenti di minori. Questo è solo un inutile gioco di ruoli che viene portato avanti sin da troppo tempo e tu sei il classico esempio di colui che ripete a pappagallo ciò che gli è stato detto, cioè che i satanisti sono un branco di depravati che si divertono a eseguire rituali sacrificando animali e bambini nelle notti di luna piena. Tutto questo è frutto di un indottrinamento sbagliato che nasconde la parte più spirituale di questa religione che ha i suoi riti e le sue preghiere come quella cristiana.

        • Raider scrive:

          Lei può pensare quello che vuole esattamente come me, difenda riti innocui e si impegni con tutte le sue forze nel restyling dell’immagine dei suoi idoli preferiti o proiezioni del profondo più adorabili, ma non dia del ripetitore con metafora zoomorfa acclusa agli altri solo perché prendono sul serio quelle che per lei sono solo carnevalate da festa della matricola. I bambini spariscono e nessun allarme sociale c’è in merito, neppure di quelli a cadenza ciclica o di moda: i delitti d’estate, le morti sul lavoro, il femminicidio: dopo un po’, il caso è risolto o il mistero rimane ma il pubblico si stanca prima e l’allarme rientra da dove è uscito e si passa ad altro.
          Secondo lei, a chi si dovrebbero collegare queste sparizioni? Il satanista che si rispetti o anche il semplice cultore della materia esoterica sa che il sacrificio dell’innocente è una cosa sacrosanta. Il folklore spiritista, così riverito purché non ci sia di mezzo una fede basata sulla rivelazione, potrebbe chiedere in giro alle sue guide spirituali che ne è di questi bambini perduti non a Kensington. Una risposta ci sarà. Ma nessuno la cerca.
          E le pare che i gruppi di preghiera satanisti possano dire le orazioni per chiedere perdono per i loro nemici, per preoccuparsi che la pace e la concordia regnino fra gli uomini, nelle famiglie, nei posti di lavoro, nella politica, fra le nazioni? A me pare un po’ difficile. Ma lei che ne sa di più, potrà smentirmi. I fatti che vediamo intorno a noi, però, dicono che di quello che va effetto sarà contento anche chi non sa che farsene di preghiere più gradite di quelle lei mette sullo stesso piano di altre.

          • alterego scrive:

            Innanzitutto mi sembra molto maleducato il suo uso spropositato di retorica baroccheggiante visto il contesto in cui siamo. Ma come si permette di criticare un’altra religione che non conosce per quello che è realmente, ma solo per sentito dire. Invece di dare la colpa a sproposito al primo che passa faccia qualcosa di più utile alla società. Poi ci lamentiamo se l’Italia va in malora, con della gente di vedute così strette non si può prendere di più.

            • Raider scrive:

              Innanzi tutto, la maleducazione e la retorica che lei preferisce non è affar mio e non ha senso neppure nel contesto in cui lei è. Sul sentito o non snetito dire degli altri lei non ha alcuna autorità. I consigli li vada a dare a ego simili al suo, a cominciare dalla Diamante qui sopra. Le sue vedute dell’Italia sono così ampie che lei non vede quello che ha sotto gli occhi o davanti allo specchio: così, le sfugge la persona di cui lei può lamentarsi più di altre.

  5. Giannino Stoppani scrive:

    “Noi abbracciamo la ricerca razionale purificata dal soprannaturalismo e dalle superstizioni arcaiche fondate sulla tradizione. Lavoriamo attivamente per affinare il nostro pensiero critico ed esercitare l’agnosticismo ragionevole in ogni cosa”.
    E per ciò si ispirano al diavolo, a cui persino certi cattolici non credono più…
    Come costruire un’astronave per mandarla su Marte e chiamarla “Titanic”.
    Bravo Greaves, l’applauso dei troll cialtroni te lo meriti tutto.

  6. luca scrive:

    ovvero: il diavolo sono i gay, non voi con putin, cina e arabia saudita, vero?
    ma vi rendete conto che avete trovato alleanze con persone che disprezzavate più che il diavolo solo perché odiano i gay? vi siete alleati con il demonio

    • Menelik scrive:

      ……..il mondo cattolico si sarebbe alleato con Putin, con la Cina e l’Arabia Saudita?
      Francamente è difficile capire il senso di quello che hai scritto.
      Mi pare, al contrario, che siano le realtà gay che cerchino disperatamente di coinvolgere il mondo cattolico, pur di estorcere alla Chiesa un fatidico sì alle unioni simil-matrimoniali omosessuali.
      A volte mi chiedo se è davvero così importante il mondo cattolico per i gays.
      E per le logge massoniche, che hanno fatto di tutto per contaminare il cattolicesimo con la loro presenza.

    • Raider scrive:

      Ma che diavolo dice, Luca? Che i gay siano il diavolo lo dice lei e per fare un dispetto a lei, lo dicono quei gay che simpatizzano col predetto e in effetti, non negano il male, cambiano la titolarità del marchio, se sembra una prova di intelligenza e di coerenza. E cos’hanno in comune Putin, Cina e Arabia? Quale fede hanno in comune? La Cina e l’Arabia perseguitano i cristiani, ma non scherza neppure chi la pensa come lei e tifa per gli alleati che al prossimo è lei a scegliere per una procura che si è dato da solo, in fatto, sì, di demonizzazione e emarginazione del Cristianesimo.
      Putin e la Russia (grazie a DIo) non ammettono nozze e adozioni gay né propaganda gay né pedagogia filo-gay né leggi cosiddette anti-omofobiche: ma cone si è visto anche nel filmato su Italia1 del martirio mancato di Vladimir (ah! Vladimir! Che bello scherzo dell’onomastica!) Luxuria (che cognome d’arte!), in Russia i gay hanno locali dove possono riunirsi, ballare e prendersi tutte le cotte che vogliono. Non sarà l’Olanda o la Spagna, ma per cercare le prove dell’esistenza del demonio omofobico, Luxuria doveva andare giustappunto a Pechino o a Ryadh.
      Se ha tempo, di ritorno da Harvard, ci vada lei, dove le viene più vicino o sente che l’anti-omofobia è adeguatemente compensata e di gran lunga dall’anti-cristianesimo. (Il gap di genere, in Cina, è di più di 100 milioni di maschi. Lei saprà perchè. Saprà perchè questo femminicidio di massa ha trovato gay, satanisti e radicali uniti nella nn lota, nel silenzio, nell’omertà, nella complicità con un crimine fuori della portata di Hitler.) Noterà non poca differenza con la Russia. Già che c’è, chieda notizie sui cristiani, per favore. So che non le interessano: ma lei ci ha cercato alleati che nessuno le ha richiesto, potrà saperne di più sui nostri correligionari di cui tutti si dimenticano così facilmente, per eruttare indignazione per un fermo di polizia di cui Luxuria aveva un disperato bisogno.

      • Alterego scrive:

        Hai ragione. In Russia ci sono locali gay, ma ogni due per tre sono assaliti da fanatici che malmenano la gente solo per il semplice motivo di amare persone del proprio sesso. In Russia è pieno di casi di gruppi ultranazionalisti che si divertono ad adescare ragazzi, talora anche minorenni, sui social network per poi rapirli e umiliarli mentre vengono ripresi. Se questa è la Russia dell’amico Putin contro la quale non possiamo dire e fare nulla per la costante minaccia di chiudere i rubinetti del gas, fate pure, ma abbiate sulla coscienza queste migliaia di aggressioni che rimangono sempre nascoste.

        • Raider scrive:

          Desideravo solo sottolineare differenze piuttosto marcate per contestare alleanze a convergenze parallele assegnate d’ufficio e in maniera un po’ troppo arbitraria. Dovrebbe essere inutile ribadirlo, ma la violenza, le aggressioni fisiche a chicchessia sono qualcosa di ingiustificabile e di barbarico, di bestiale, di vomitevole, gente che si apposta e assale di sorpresa chi è in inferiorità numerica o di forze: e agli aggrediti, naturalmente, va riconosciuto il diritto all’autodifesa, oltre che le tutele di legge. Ma questo dovrebbe valere anche per i gay che provocano, insultano e attaccano Manif e Sentinelle in Piedi; e la solidarietà dovrebbe essere espressa con forza ogni volta che i cristiani vengono discriminati, perseguitati e massacrati: laddove sentiamo tutt’altra musica. Senza dimenticare che la difesa dei diritti dei gay è una leva fomidabile con cui U.S.A., Ue e N.A.T.O., in nome della tutela delle minoranze etniche, sessuali e quando capita, se capita e conviene, anche di quelle religiose per destabilizzare aree del globo non ancora succubi dello strapotere atlantista.

    • Piero scrive:

      Veramente mi risulta che Cina e Arabia Saudita siano entrati nel Consiglio per i diritti umani dell’ONU.
      Ma nessuno ha fiatato.
      Come mai non ci sono state campagne di stampa, appelli, petizioni contro Cina e Arabia Saudita per impedire che entrassero nel Consiglio per i diritti umani dell’ONU come ci sono state invece per l’Uganda? Come mai, neanche tu (così sempre pronto a scagliarti contro la Chiesa) hai prodotto un semplicissimo post, dicendo che questa cosa era una schifezza ?
      E tutti quegli omosessuali arabi e cinesi non sono meritevoli di tutela ? Ti (s)qualifichi da solo, sei solo ideologico……

    • Raider scrive:

      Ho risposto a Luca, vi sarei grato se passaste il post.

  7. giuliano scrive:

    Satana ormai siede su un trono riconosciuto ufficialmente dagli uomini… di sinistra. Infatti lui vuole l’aborto e loro vogliono l’aborto, lui vuole la droga libera e loro vogliono la droga libera, lui vuole l’eutanasia e loro vogliono l’eutanasia, lui vuole i matrimoni omosessuali e loro vogliono i matrimoni omosessuali. Queste sono prove, fatti e non opinioni

    • Bifocale scrive:

      Mi piacerebbe davvero sapere come fa Giuliano ad affermare che il satanasso sarebbe pro-choice, antiprobizionista, pro-eutanasia e favorevole ai matrimoni gay. Glielo ha chiesto personalmente? lo ha forse evocato e poi ci ha fatto quattro chiacchiere? Ha letto un manifesto ufficiale, in tal caso ci saprebbe gentilmente indicare la fonte così tutti quanti possiamo verificare? Certo che c’è gente da neurodeliri in giro…

      E poi l’uguaglianza matrimoniale sarebbe “di sinistra”? Faccio notare che in Paesi come la Gran Bretagna e la Nuova Zelanda sono stati governi conservatori a permettere alle coppie dello stesso sesso di potersi sposare, e non è successa alcuna ‘satanica’ apocalisse, le coppie etero continuano tranquillamente la loro vita, a sposarsi, a far figli, esattamente come prima. I diritti umani non sono né di destra né di sinistra, ma sono di tutti.

      • Giannino Stoppani scrive:

        L’ineffabile Bifocale si domanda col solito tono sussiegoso:
        “Mi piacerebbe davvero sapere come fa Giuliano ad affermare che il satanasso sarebbe pro-choice, antiprobizionista, pro-eutanasia e favorevole ai matrimoni gay. Glielo ha chiesto personalmente? lo ha forse evocato e poi ci ha fatto quattro chiacchiere?”
        Che Giuliano abbia letto un po’ la Bibbia e sia anche in grado di fare due più due?
        a tu, Bifocale, per farti queste domande, quale di questi due traguardi non hai ancora raggiunto in vita tua?

        • Bifocale scrive:

          Oooohhh, ecco spiegato l’arcano, Giuliano (ma Stoppani, com’è che rispondi per suo conto?) le posizione del satanasso sui vari temi li avrebbe appresi leggendo il Grande Libro Sacro. Okay, attendo con trepidanza le citazioni dei passi relativi, in particolare quello nel quale il satanasso si dice favorevole al matrimonio tra persone dello stesso sesso. La mancata indicazione delle citazioni, virgolettate please, dimostrerebbe che vi siete inventati tutto. (Il che, visto il contesto….)

          • Giannino Stoppani scrive:

            “Com’è che rispondi per suo conto?”
            E a te che te ne cale?
            Attendo con trepidanza le citazioni dei passi relativi.”
            Che problema c’è? Ti compri una Bibbia e te la leggi…
            Ma prima ti conviene riattivare il cervello e finire le elementari, così impari anche ad applicare la proprietà transitiva (oltre a non scrivere sfondoni come “trepidanza”!).

  8. Bifocale scrive:

    Continua, incessante, la campagna di demonizzazione (ormai letteralmente) degli omosessuali su questo sito, ora ‘appaiando’ con disinvoltura (e una buona dose di vigliaccheria) l’organizzatore di messe nere ( – ma non hanno niente di meglio da fare questi? – ) con chi si batte per l’uguaglianza e per la fine delle discriminazioni basate sul genere e sull’orientamento sessuale.

    • Giovanni Cattivo scrive:

      Raider la Criminalpol sostiene di non avere neppure una prova che esista un traffico di bambini, per qualunque motivo, predazione di organi, adozione illegale, satanismo o qualunque cosa si voglia inventare. Può consultare il sito.

      L’antropologa Cecilia Gatto Tocchi ha svolto ricerche sulle sette sataniche, secondo lei il loro numero è di molto inferiore a quello (un milione!!) che riporta lei.

      Comunque ripeto, che un sedicente satanista dica cose più ragionevoli di tanti che scrivono articoli e commentano (dalla parte della religione) su questo sito è davvero preoccupante. Povero Papa Francesco!

      • Piero scrive:

        Ahi,ahi, attenzione, sei in rotta di collisione con Bifocale, lui non vuole certi “appaiamenti”, e tu mi vieni a dire che sono cose ragionevoli ?!?!? Ragazzi stiamo assistendo ad una scissione nel mondo LGBTQWXZKJ, questa si che è una notizia………

      • Toni scrive:

        Ma…sì:
        L’ex direttore dell’FBI di Los Angeles, Ted Gunderson, che ha dedicato molti anni ad indagare sui legami tra le sparizioni dei bambini e i riti satanici, affermò, in una puntata della trasmissione “Arcana”, che le vittime vengono torturate e poi uccise. Gunderson, tra l’altro, denuncia: <> (Giovanni Caporaso e M. Cocozza Lubisco, Bambini. Il mercato degli orrori, in “Avvenimenti”, 17 luglio 1991).

        • Toni scrive:

          Trattasi di copia incolla:
          L’ex direttore dell’FBI di Los Angeles, Ted Gunderson, che ha dedicato molti anni ad indagare sui legami tra le sparizioni dei bambini e i riti satanici, affermò, in una puntata della trasmissione “Arcana”, che le vittime vengono torturate e poi uccise. Gunderson, tra l’altro, denuncia: “Durante le mie indagini, ho scoperto che esistono organizzazioni che rapiscono bambini per poi utilizzarli per sacrifici umani durante feste sataniche. Questi fatti coinvolgono, ai più alti livelli politici, avvocati, giudici, gente di potere… Sì, questi gruppi satanici sono indubbiamente coinvolti nel traffico di droga, nella prostituzione minorile, nella pornografia e nella produzione di “snuff-film”… Ho raccolto testimonianze di bambini di otto, nove anni. Avevano disegnato cose orribili: gente, fuoco, un bambino nel fuoco, feticci satanici, bambini torturati. Come può un bambino immaginare cose simili se non le ha vissute?”(Giovanni Caporaso e M. Cocozza Lubisco, Bambini. Il mercato degli orrori, in “Avvenimenti”, 17 luglio 1991).

      • Raider scrive:

        La Criminalpol ha le prove che decine di migliaia di bambini spariscono ogni anno. Lei ha le prove che neppure la Criminalpol sa che fine fanno. Chi esalta il male e poi, scambia nomi e concetti facendolo passare per bene, non muta di una virgola il discorso sul fatto che migliaia di minori di cui nessuno sa niente non siano qualcosa di cui rallegrarsi o disinteressarsi. E a esultare di queste genere di ”emergenze sociali’ chi dovrebbe essere, la fede cristiana o quei buontemponi di alto lignaggio acccademico che la deridono? Quando c’è chi massacra innocenti per la fede che questi professano, saranno le vittime o i carnefici a essere devoti all’idolo delle classi dirigenti che Harvard si appresta a sfornare?

      • Raider scrive:

        La Criminalpol ha le prove che decine di migliaia di bambini spariscono ogni anno in tutto il mondo. Lei ha le prove che neppure la Criminalpol sa che fine fanno questi bambini. Ma, secondo lei, il fatto che spariscano tutti questi minori senza che nessuno ne sappia niente e a senza che a nessuno gliene importi più di tanto, corrisponde alla definizione di bene o di male? Perchè i laureandi che tengono al rispetto della aiuole e del macrobiotico sotto forma di un’immagine un po’ retrò – è vero, è vero -, possono anche scambiare le etichette, ma il discorso non muta di una virgola. Si può credere che i satanisti e i loro supporter illuministi siano in lutto per tutto questo: non se ne hanno molti segni, ma sarà gente sfortunta. Ma quando c’è chi ammazza innocenti per la fede da questi professata – e che non è mai quella che i rampanti buontemponi harvardiani si trovano a festeggiare -, non ci può essere dubbio, fra le vittime e i carnefici, sulla parte da cui stanno, con chi si identificano gli esponenti della classe dirigente futura: e non solo loro. E i bambini sono i più innocenti di tutti. Quindi, dovrebbe essere facile capire, anche per la Criminalpol, il genere di simpatia che suscitano casi come questi in chi odia la fede cristiana.

    • Piero scrive:

      Tutto da ridere, l’ineffabile Bifocale afferma che essere contro una legge liberticida che punisce il reato d’opinione (onde evitare la solita risposta automatica, anticipo che per quanto mi riguarda la legge Mancino andrebbe abolita in toto) e per essere contrari alla parificazione del matrimonio omosessuale con quello etero questo sito demonizza gli omosessuali. E che qui viene “appaiato” con disinvoltura etc.etc.
      Un altro che non sa leggere… rileggi l’articolo (magari con occhiali non “bifocali”), è il caro sig.Greaves, satanista, che afferma che è una cosa che gli sta a cuore……e quindi prenditela con lui che fa l'”appaiamento”…..ma si sa, non c’è peggior sordo, anzi , in questo caso, non c’è peggior “bifocale” di chi non vuol vedere…..

      • Giovanni Cattivo scrive:

        Veramente l’articolo dice che questi non fanno messe nere nel senso di turpi riti con sacrilegi, sacrifici umani e animali.

        Secondo me hanno trovato il loro quarto d’ora di notorietà prendendo per i fondelli i gonzi come voi.

        • Piero scrive:

          Misteri di Kazzenger !!! Questo commento cosa c’entra con il mio post ? Mah !!! Comunque non cercare di indorare la pillola a Bifocale, lui l'”appaiamento” non lo vuole !!!!!!

    • Giannino Stoppani scrive:

      Purtroppo per te non è Tempi che “appaia”, ma sono i satanisti che lo fanno.
      O forse tu dubiti che i seguaci di satana siano contrari alla perversione?
      Suvvia, Bifocale, non fare il bambino, se hai da fare delle rimostranze prenditela con questo Greaves, non con chi dà notizia dei suoi deliri.

      • Bifocale scrive:

        Oh andiamo, non siate ridicoli, basta avere un minimo di intelligenza per capire che qui c’è una strategia di comunicazione ben chiara di continua demonizzazione degli omosessuali e ogni pretesto è buono. Certo, ci spiega l’esimio stoppani, non è Tempi che appaia, sono i satanisti che lo fanno. Ma guarda un po’ Tempi da spazio e pagine web di intervista al satanista, che fa comodo per far passare il messaggio (riassumo) “i gay e i satanisti vanno a braccetto”, ma non parla dei tanti cristiani e cattolici che ormai su questi temi hanno posizioni ben diverse e molto più evolute da quelle bigotte e razzistelle (l’omofobia è una forma di razzismo) da quelle che qui leggiamo quotidianamente.

        • Piero scrive:

          Oh andiamo, non siamo ridicoli, basta avere un minimo di intelligenza per capire che qui c’è una strategia di comunicazione ben chiara di continuo attacco alla Chiesa ed ai cristiani e ogni pretesto è buono. Certo, ci spiega l’esimio Bifocale, è colpa di quei brutti omofobi che sono contro una legge liberticida che punisce il reato d’opinione e contro alla parificazione del matrimonio omosessuale con quello etero, ma non parla dei tantissimi omosessuali che hanno posizioni ben diverse e più evolute da quelle bigotte e razzistelle (la cristianofobia è una forma di razzismo) che ci spaccia quotidianamente…..

          • Bifocale scrive:

            Patetico tentativo di rigirare la frittata, non originale neanche nella struttura. Voto: 2

            • Piero scrive:

              Beh si, devo darti ragione, non ho ancora tutta la tua vasta esperienza nel rigirare le frittate….
              Pensavo però di meritare almeno un 3………

              • Giannino Stoppani scrive:

                Caro Piero, ti vuoi cimentare in un’impresa disperata: la faccia di tolla zincata di Bifocale è al di là di ogni capacità umana.

  9. Ale scrive:

    Attenzione perché se non erro Lucifero viene chiamato anche Sofia dal greco sapienza, saggezza. E questo dice molto o almeno fa pensare.. Se l’uomo ha la scintilla divina ovvero è fatto a immagine di Dio e Lucifero ci solletica facendoci notare che siamo “liberi” di pensare e usare questa scintilla di divino per il nostro bene e per il nostro sviluppo.. allora quando inizia il peccato nell’usare il nostro intelletto?! Il vivere con tutti i confort, tipico del modello di vita occidentale, e’ frutto del nostro intelletto e non si può negare che quello che per noi occidentali e’ un confort e’ stato prodotto in altre parti del mondo sfruttando manodopera a basso costo. Quindi il confine tra bene e male e’ molto labile.. Anche comprare una maglietta a basso costo vuol dire incentivare lo sfruttamento della manodopera cinese, indiana e la perdita di occupazione italiana. Fare l’elemosina ad uno storpio ad un semaforo, deportato dalla Romania nella tratta degli invalidi, scarica la nostra coscienza ma va ad incentivare tale tratta e sfruttamento di uomini, per giunta invalidi. Io non riesco a vedere le cose nere o bianche, le vedo con tante sfumature di grigio. Questo per dire che il bene ed il male sono nell’animo umano. Ma ogni giorno siamo chiamati a scegliere. Sta a noi. Rubare, sottrarre soldi allo Stato (MOSE, Expo ecc.) e poi andare a fare la comunione in Chiesa la domenica e’ fare blasfemia. Questo e’ peccato. Perché sottrai soldi che lo Stato potrebbe usare anche per i più deboli oltre che per migliorare i servizi dei cittadini, che sono vivi e reali e qualche diritto dovranno pur averlo. Oltre a dover suscitare amore cristiano, se si crede in Cristo.

  10. AndreaB scrive:

    Purtroppo c’e’ molta confusione perche’ la discussione avviene tra persone che partono da ipotesi troppo distanti tra loro. Per taluni il diavolo non esiste per altri esiste; per taluni il diavolo e’ buono, mentre per altri e’ l’impersonificazione del male. Taluni parlano per ingannare, mentre altri parlano in buona fede… Qualcuno disprezza la Verita’, altri la ricercano.

    Per un cristiano cattolico il diavolo esiste ed e’ proprio il male impersonificato. Il male, per un cristiano, e’ tutto cio’ che va contro l’insegnamento di Gesu’ Cristo e dei suoi apostoli fedeli.

    Chi adora il diavolo in modo consapevole e’ innanzitutto una persona di cui non ci si puo’ fidare, perche’ il diavolo e’ mentitore e omicida fin dal principio…

    • Ale scrive:

      Il punto e’ chi ruba milioni danneggiando il prossimo e poi fa finta di niente come lo chiamate?! E’ solo un peccatore o uno che adora il diavolo

      • Toni scrive:

        Non tutto il male viene dal diavolo. L’uomo ha un suo talento in questo.
        Chi riba è sempre un peccatore (adorazione o meno del diavolo)

        • Ale scrive:

          Sbagli l’uomo e’ dotato di intelletto e sa scegliere tra bene e male. E’ Dio che essendo Perfetto ci purifica dai nostri peccati e quindi dal male con il sacrifico di Gesù Cristo. Noi possiamo scegliere se perseverare il male, la strada a volte più semplice ed in discesa o il bene. Io non credo che sia peggio una setta di satanisti di ladri patentati, recidivi che rubano milioni per i loro interessi. Entrambi perseguono il male.

          • Ale scrive:

            Ed arrecano del male al prossimo..con quei soldi lo Stato poteva aiutare disabili, far pagare meno tasse, assumere insegnanti, medici, curare, aiutare terremotati e alluvionati ecc. Ti basta?! Questo per me è’ fare del male consapevolmente al prossimo. E quindi per me queste persone sono peggio dei satanisti dichiarati perché lo sono con le loro azioni, dei satanisti.

            • Toni scrive:

              @ Ale
              Scusa… io non capisco dove hai dedotto che sono di diverso avviso sul fatto che l’uomo sa scegliere tra il bene ed il male. Per me inoltre è una verità elementare per un cattolico che Dio ci può purificare, alle giuste condizioni, di tutti i peccati passati presenti e futuri . Non colgo, forse per mio limite, il problema. Per me Dio può salvare i satanisti, i ladri di milioni di euro… tutti (solo limite il peccato contro lo Spirito Santo).
              Ho solo detto che l’uomo ha talento (ironicamente) e può scegliere il male con o senza diavolo.
              Per i satanisti, credo che il protagonista dell’intervista (ed il suo gruppo), sia una parodia di veri satanisti, un gruppetto che usa le solite formule roboanti (…noi abbracciamo la ricerca razionale purificata dal soprannaturalismo e dalle superstizioni arcaiche fondate sulla tradizione. Lavoriamo attivamente per affinare il nostro pensiero critico ed esercitare l’agnosticismo ragionevole in ogni cosa) … per poi farsi qualche spinello, un orgetta e via dicendo e sentirsi dei raffinati intellettuali.
              Quando parlo di satanismo hard mi riferisco a cose del tipo che seguono (quello che segue è copia ed incolla da un sito) : Il “Corriere della Sera” del 18 marzo 1990, denuncia: Londra. Bambini torturati e violentati nel corso di riti satanici, feti estratti a forza dal ventre di madri minorenni e immolati… Ai confini della realtà suonano, infatti, i racconti di bambine e adolescenti offerte agli alti sacerdoti di una sètta e ai loro adepti per essere violentate. Una volta gravide, le piccole verrebbero costrette ad abortire e il feto di quattro mesi sacrificato per la purificazione dei satanisti che ne berrebbero il sangue o se ne ciberebbero. …Un’inchiesta condotta da 66 gruppi di ricerca della “Società nazionale per la prevenzione della crudeltà contro i bambini” nel Regno Unito conferma l’esistenza di tali pratiche…

            • Toni scrive:

              Dove è la mia risposta ad Ale ?

  11. Paolo scrive:

    E’ stato Agostino a dirci di non attaccare il cuore a quelle cose belle del mondo nel modo sbagliato, nel male. Ma è sempre lui a dirci di cantare alleluia, perchè il male può essere vinto. Socrate diceva che la virtù conosce il vizio, ma il vizio non vede il male. La punizione del male è il male stesso, l’incapacità di vedere la pienezza del bene, il bene che dovrebbe esserci. Il male che facciamo rimane nel mondo, nella storia. Al di là di esso, al di fuori del bene parassitato dal male, esiste, se lo scegliamo, un bene più grande. Nella breve risposta all’obiezione fondamentale dell’ateismo sull’esistenza di Dio, stante il male nel mondo, san Tommaso cita a ragione Agostino:”Dio, essendo il Bene più grande, non potrebbe permettere in alcun modo il male, se non perchè, essendo tanto Onnipotente e Buono, non ne potesse ricavare un bene più grande, un bene anche dal male. Non sappiamo trovare la strada per raggiungere, vedere Dio, ma Egli sa renderci capaci, anche quando sbagliamo a realizzare il bene, o quando compiamo il male, di scegliere il bene e, facendolo, di riconoscere che questo fare non è farina del nostro sacco, e che pertanto possiamo amarlo, alleluia!

  12. Raider scrive:

    L’ossessione paranoide fa vedere l’omofobia anche là dove non c’entra niente. Ma permette di trasformare in razzista e nazista non chi fa l’apologia di ogni misfatto, ma chi non è d’accordo sul programma di genderizzazione della società e della cultura e per il quale si approntano leggi come il ddl Scalfar8. Se, poi, il ddl per il perseguimento di un’opinione in contrasto con gli assiomi del Pensiero Unico non bastasse o non andasse a buon fine, si potrà applicare, magari, la legge Scelba, interpretandola in maniera estensiva: non mancheranno, certo, i giudici disposti a forzare testi di legge e volontà del Parlamento. Intanto, si prega di usare il cervello in modo da evitare sversamenti di allucinazioni nell’ambiente, demonizzando come razzisti coloro cui si vorrebbe negare il diritto di esprimersi.

  13. robin scrive:

    Il satanism ocosiddetto dell’articolo sottolinea non l’adorazione del diavolo, al posto di Dio. Magari con cerimonie truculente e ricerche di ”fenomenolgie” particolari. Questo in gergo è definito ”satanismo acido” che anche se talvolta ha qualche sotterranea connessione con altre filiazioni più intellettuali, esoteriche e ”spiritualistiche”, però, ordinariamente, non si tratta di satanismo. Più apprpriato definirlo firse ”luciferismo”. Lucifero è in tutte le tradizioni religiose monoteiste, per altri versi rappresentato anche nella tradizioni e dottrine orientali, come uno ”spirito” ribelle, che essendo sapiente ed illuminato inproprio, o così crede, adorando se stesso come esere modo superiore, non si abbassa verso nessuna autorità o legge che non sia il proprio ”Io” auto sufficiente. S

  14. robin scrive:

    In questo senso un certo spirito di orgoglio, superbia ed auto incensazione lo abbiamo tutti. Bel film a darne un ‘idea fu ”l’avvocato del diavolo” con un perfetto ” spirito cangiante luciferino” impersonato da Al Pacino. Tutti abbiamo in noi questo ”spirito” che è combattuto e sconfitto non da una semplice e moralistica battaglia esterna, piuttosto con il ”sacrificio” della propria egoità. Questo ripristina nell’uomo l’immagine divina, cioè ”cristoforme”, del figlio di Dio che rinuncia alla sua natura divina e veste fino al supl.izio ed all’ignominia quella umana. L’uomo che si ”abbassa”a tale livello è innalzato a partecipare alla natura divina. Per questo è detto che chi si umilia sarà innalzato e chi si innalza sarà umiliato, naturalmente il contesto di tale verità non è il lasso di vita terrena, dice il salmo, settanta, ottanta per i più robusti, ma per chi davvero crede, trascende l’angusto contingente ambito di questo mondo…

  15. augusto scrive:

    Grazie a Benedetta Frigerio per l’interessante articolo.

La rassegna stampa di Tempi
Pellegrinaggio iStoria-Tempi in Terra Santa

Tempi Motori – a cura di Red Live

RSS Error: A feed could not be found at http://www.red-live.it/feed/. A feed with an invalid mime type may fall victim to this error, or SimplePie was unable to auto-discover it.. Use force_feed() if you are certain this URL is a real feed.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana