Google+

«Oltre 100 mila cristiani uccisi per la loro fede ogni anno»: la «scioccante» dichiarazione all’Onu del Vaticano

maggio 29, 2013 Redazione

È quanto dichiarato ieri da monsignor Silvano Maria Tomasi, osservatore permanente della Santa Sede all’Onu, a Ginevra

«Indagini credibili sono arrivate alla scioccante conclusione che oltre 100 mila cristiani vengono uccisi ogni anno per motivi che hanno una qualche relazione con la loro fede». È quanto dichiarato ieri da monsignor Silvano Maria Tomasi, osservatore permanente della Santa Sede all’Onu, a Ginevra. Più volte si è parlato delle persecuzioni dei cristiani, soprattutto in Africa, Asia e Medio Oriente, ma i numeri forniti ieri parlano di proporzioni prima sconosciute.

INTOLLERANZA E TERRORISMO. Oltre a coloro che vengono uccisi, continua monsignor Tomasi, ci sono tantissimi cristiani che subiscono «la distruzione dei loro luoghi di culto, lo stupro e il rapimento dei propri leader», come avvenuto un mese fa a due vescovi ortodossi ad Aleppo, in Siria. La responsabilità è dovuta «al fanatismo, all’intolleranza, al terrorismo e a leggi discriminatorie», presenti anche in Europa e in Occidente, «dove la presenza cristiana è stata storicamente parte integrante della società» ma oggi si tende a «marginalizzare il Cristianesimo nella vita pubblica». In alcuni paesi si arriva addirittura a «restringere la capacità delle comunità di fede di portare avanti i loro servizi caritatevoli».
LIBERTÀ RELIGIOSA. Dopo aver ricordato che il Cristianesimo è da sempre al servizio del bene dell’uomo, dovunque si trovi, e dopo aver elencato alcuni servizi, dalla sanità all’educazione, garantiti dalla Chiesa cattolica a tutti, a prescindere da razze e religioni, l’Osservatore permanente della Santa Sede ha concluso il suo discorso riprendendo le parole di papa Francesco nel Messaggio per il 17esimo Centenario delle celebrazioni per l’Editto di Milano: «Sia ovunque rispettato il diritto all’espressione pubblica della propria fede e sia accolto senza pregiudizi il contributo che il cristianesimo continua ad offrire alla cultura e alla società del nostro tempo».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

4 Commenti

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.