Google+

Non solo Depardieu. Nel 2012 il doppio dei francesi ha cercato rifugio dalle tasse in Belgio

gennaio 4, 2013 Leone Grotti

Nel 2012 ben 126 francesi hanno chiesto la cittadinanza belga contro i 63 del 2011 e del 2010.

Ci vuole poco a dare del «senza palle» al famoso attore Gerard Depardieu e del «vecchio coglione» all’imprenditore e re del lusso Bernard Arnault, patron del gruppo LVMH, perché hanno deciso di prendere la cittadinanza belga sotto la minaccia di Hollande di approvare una supertassa al 75% sulla parte di reddito superiore al milione di euro. L’imposta, per ora non approvata perché dichiarata «illegale» dalla Corte costituzionale francese, ha fatto scappare in Belgio molti altri francesi.

«FENOMENO TUTTO FRANCESE». Come rivelato da Georges Dallemagne, presidente della Commissione delle naturalizzazioni, nel 2012 ben 126 francesi hanno chiesto la cittadinanza belga contro i 63 del 2011 e del 2010. «È un fenomeno tutto francese» ha dichiarato. «I francesi sono i soli ad aver fatto registrare un aumento così grande di richieste. Infatti, il numero degli italiani o dei tedeschi che hanno fatto domanda di diventare belgi è uguale a quello degli anni scorsi». Circa 200 mila francesi vivono già in Belgio.

TASSA ANTIDEMOCRATICA. Come dichiarato al Le Figaro da Didier Reynders, capo della diplomazia belga, già ministro delle Finanze per 12 anni in Belgio, «la Francia ha liberamente scelto un sistema fiscale che ha delle precise conseguenze e spinge i francesi a lasciare il paese. Dovrebbe riconoscere che una tassa di imposta al 75% sulle rendite non aiuta affatto la democrazia in Francia. Perlomeno, non l’aiuterebbe in Belgio».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. luigi lupo says:

    Faccio i miei complimenti alla redazione di Tempi così tempestiva nel dedicare l’ennesimo articolo sulla supertassa dei ricchi francesi. Solo oggi due articoli

    Se posso permettermi un’articolo vi suggerisco di parlare del treno Lombardia Express onore e vanto del’ex assessore Cattaneo che dopo solo quattro mesi di vista ed appena 170 euro di perdita ha smesso di funzionare.

    A proposito di Cattaneo è un pò di tempo che non ci fate sapere di qualche altra circonvallazione aperta grazie all’indefesso impegno del povero ex assessore. Non c’è bisogno che spieghi il perchè di povero

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download