Google+

Neonata, dopo le cure per la leucemia, guarisce anche dalla sindrome di Down

maggio 10, 2013 Benedetta Frigerio

Inspiegabile guarigione di una bambina a Dublino. I medici non sanno come motivare l’accaduto. La piccola Clara è «sanissima e felice»

È nata con la leucemia e con la sindrome di Down (trisomia 21). I medici le hanno curato immediatamente la prima e la piccola è guarita anche dalla seconda. Un miracolo? Una nuova cura? I medici non sanno rispondere e stanno indagando per capire cosa sia successo Clara McLoughlin che quando è nata pesava solo 1 chilo e 14 grammi.

FATTO UNICO. La bambina, a differenza della sua gemella Pippa, è sopravvissuta al parto che la madre Helen, 42 anni, ha affrontato il 7 agosto del 2012. Ma non stato semplice: appena nata Clara è stata subito trasferita nel reparto di neonatologia intensiva dell’ospedale Rotunda di Dublino con poche chance di sopravvivere. La madre ha dichiarato all’Indipendent irlandese che i medici «non ci davano molte speranze e non si aspettavano che sopravvivesse».
Inoltre è stato difficile stare di fronte ad un fatto così unico, ha continuato Helen. In effetti, i fattori erano tutti contro la vita di una prematura con la sindrome di Down e la leucemia, ma la piccola ha resistito. Così, a due giorni dal parto, i medici hanno provato a somministrarle i farmaci contro il tumore sanguigno e lentamente Clara ha cominciato a prendere peso. A quel punto è stato possibile intervenire sui danni causati dal parto prematuro: un’operazione al cuore per via di un buchino e una agli occhi con i laser.

LE RICERCHE. A novembre la piccola è tornata ancora in ospedale per controllare i valori tumorali. Che sono risultati negativi. A febbraio è stata la volta del test genetico, fatto per prassi. Sorprendentemente, però, anche la sindrome di Down (ad oggi incurabile, ndr) era scomparsa.
Il padre della bambina, Anthony, ha spiegato al giornale che «il gene in eccesso non c’era più. Il genetista mi ha chiamato per parlarmi del caso: dal punto di vista genetico i medici stanno ancora indagando sulla storia di Clara e di Pippa. Stanno cercando di capire come sia possibile che Clara sia nata con la leucemia e la trisomia 21 e che poi siano scomparse».
I genitori non sanno cosa sia successo, ma «anche se è davvero difficile da credere – conclude Helen – lei è sanissima e felice».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

8 Commenti

  1. Claudio Greco says:

    La bambina si e’ sbagliata. Non doveva vivere, era gia’ stata giudicata dagli uomini.

    • benedetta frigerio says:

      Caro Claudio sono gli scherzi di Dio per convertici e smascherare le ipocrisie

      • olimpia says:

        Cara Benedetta , concordo con te … quante volte dovremmo solo fidarci di piu’ di Dio
        ?! Sempre!

  2. mario says:

    Incredulo, felice e senza parole!
    Avvolte accade anche cio’ che la Scienza non riesce a spiegare. Fantastico

  3. maria rosaria esposito says:

    …e se avessero sbagliato in fase di accertamento (mappa cromosomica)…..?

  4. Remo says:

    A parte il fatto che ci sono di verse tipologie di downismo per via del mosaicismo cellulare (non tutte le cellule dell’organismo hanno lo stesso patrimonio generico, in alcuni casi), la bambina aveva anche una gemella, quindi prima di parlare di miracolo bisognerebbe considerare eventi molto più terra terra: errore diagnostico, scambio della diagnosi, in fine che siano state rilevate solo le cellule sano e non quelle con la tricrosomia (perché il downismo è dato da un cromosoma in più, non da un gene).

    Secondariamente sarebbe comunque improprio parlare di cura per un down, un down non può guarire perché ci nasce così, tutti del suo fisico è già stato praticamente “manomesso” dalla sindrome durante la gestazione, per curare la malattia l’unica soluzione sarebbe inibire gli effetti del cromosoma in eccesso durante lo sviluppo, ma questo andrebbe fatto preventivamente partente dalla fase embrionale, nemmeno da quella fetale perché sarebbe comune troppo tardi.

  5. Sara says:

    comunque sia garzie a Dio è guarita ed è sana tanti auguri all famiglia !!!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

In attesa della prova ecco le prime informazioni sul test che ci vedrà a Valencia in sella alla nuova Ducati Panigale V4

L'articolo Ducati Panigale V4 in attesa della prova proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download