Google+

«L’Istat è fondamentale per lo Stato, ma deve darsi una mossa»

luglio 13, 2012 Carlo Candiani

L’Istat è a rischio chiusura causa tagli. Ma l’istituto serve o no? Intervista a Luca Pesenti, ricercatore di sociologia generale ed esperto di politiche pubbliche.

Il presidente dell’Istat, Enrico Giovannini, lancia l’allarme: la spending review del premier Mario Monti rischia di azzerare l’istituto di ricerca, da gennaio non si produrranno più statistiche. «Un istituto nazionale di statistica è necessario e deve essere autonomo dalla politica» spiega a tempi.it Luca Pesenti, ricercatore di sociologia generale all’Università Cattolica di Milano e componente del Cies, che monitora per il ministero del Welfare la povertà e l’esclusione sociale. «Come analista delle politiche pubbliche, posso assicurare che per programmarle la statistica è decisiva».

Troppo spesso, però, i dati statistici sono spettacolarizzati e strumentalizzati da destra e sinistra.
C’è la tendenza dei media di utilizzare i numeri in modo spasmodico e di interpretarli a piacimento. Ma il compito dei numeri è produrre buona conoscenza, utile per delle buone politiche pubbliche. Giovannini sta facendo un ottimo lavoro, ha ridato freschezza, ad esempio, ai dati sulla povertà ma se proviamo ad andare sul sito dell’Istat oggi, 13 luglio 2012, in tempo di tagli alla spesa pubblica troviamo alcuni indicatori sulla Sanità che sono fermi al 2008 o anche al 2007. Per quanto riguarda la spesa per le pensioni, i dati sono fermi al 2009. Su alcuni grandi argomenti come la conciliazione famiglia–lavoro, non si muove niente dal 2009. Questo è il problema: l’Istat fa un lavoro egregio su molti dati di contabilità nazionale, come il mercato del lavoro, ma su altri fronti decisivi sia per la politica che per il cittadino non è sul pezzo ma offre numeri datati.

Quindi l’Istat deve darsi una mossa?
È chiaro che la ricerca sociale ha bisogno di tempo. Un buon lavoro non si può fare in un mese: qualche ritardo è comprensibile, ma non di tre o quattro anni. Quanto più i dati sono vecchi, tanto più la politica non li userà e metterò da parte quelli più “scomodi”. Dunque, quale ruolo lo Stato vuole che abbia l’Istat? Ci tiene all’indipendenza dei dati? E allora non deve tagliare i fondi per la ricerca, come denuncia Giovannini.

Si può parlare di tagli “boomerang”: lo stesso Giovannini ha dichiarato che l’Istat ha offerto molti dati ad Enrico Bondi.
Un altro taglio metterebbe l’Istat in seria difficoltà. I numeri sulla situazione reale del non profit, del privato sociale in Italia, sono fermi al 1999 e sono stati presentati nel 2011, in ritardo per mancanza di fondi.

Bisogna rivedere i meccanismi di produzione dati dell’Istat?
La gestione dell’Istituto, negli ultimi anni, è stata sempre più centralizzata. Un Istat “regionalizzato” con adeguati contrappesi, per garantirne l’autonomia dagli enti locali, potrebbe accelerare la fluidità dei dati. Purtroppo in questi anni si è andati nella direzione opposta, smobilitando le sedi regionali.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. paolo delfini says:

    CARLO CANDIANI PURTROPPO HA RAGIONE, I DATI STATISTICI SONO SPESSO STRUMENTALIZZATI E SPETTACOLARIZZATI, E SPESSO E VOLENTIERI ENFATIZZATI , DAI MEDIA DI OGNI ESTRAZIONE POLITICA O DA RAPPRESENTANTI DEI VARI GRUPPI DI INTERESSE, GRAZIE PER L’ARTICOLO,

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi