Google+

I pochi padri e i troppi esperti

luglio 13, 2015 Emanuele Boffi

Se i padri si iscrivono ai “Daddy Camp” per imparare dagli esperti come “femminilizzarsi” ed essere più teneri con i figli

the-road-mccarthy

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti)

Lo chiamano Fattore P o, all’inglese, F-F (Father Factor), l’indice che misura la nuova consapevolezza che i padri hanno dei propri figli. Dicono libri e ricerche di recente uscita che gli uomini, turbati da statistiche che li dipingono coinvolti con i loro pargoli solo per un’ora e 24 minuti al giorno, hanno abbandonato le posture autoritarie del passato per “femminilizzarsi”, diventare più teneri, frequentare i Daddy Camp (sì, esistono veramente) dove imparare a giocare con i bambini.

Aveva proprio ragione Fabrice Hadjadj quando scriveva della progressiva sostituzione del padre con la figura dell’esperto. Se è solo una questione di tenerezza e tempo da dedicare ai più piccoli, allora non è meglio un orfanotrofio di gente ben qualificata piuttosto che un padre inadeguato e semiassente?

Invece, siccome è una questione di comunicazione del senso dell’esistenza, il padre è unico e insostituibile. Solo lui, infatti, «per il semplice fatto che ha trasmesso la vita, riceve un’autorità senza competenza, e ciò è molto meglio di qualunque competenza professionale. Perché il padre è anzitutto là per manifestare al bambino il fatto che esistere è cosa buona, mentre gli esperti sono là per mostrare che è cosa buona riuscire».

E infatti basta guardarsi intorno per vedere tanti figli soli, che sanno tutto, tranne l’essenziale. Cioè che ogni padre è carente, incompleto, sbagliato, bacato, guasto. Eppure è padre, cioè figlio come lui. Eppure è padre, cioè figlio di un Padre più grande.


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. SUSANNA ROLLI scrive:

    Io dico solo che solo da un’intima amicizia profonda con N.S..G.Cristo vien fuori il bello che c’è in noi, tutto il buono che c’è in noi a vantaggio nostro in primis e conseguentemente a favore di che ci vive accanto, più direttamente i familiari: anche le suocere!.
    Diciamo che “fa tutto” Gesù in noi. Poco di ciò che ci viene proposto – od anche imposto!- dal di fuori può aiutare la ns realizzazione in toto: di più questo avviene dal di dentro, dall’anima…in Dio.
    Questo io dico.

  2. SUSANNA ROLLI scrive:

    Io dico solo che solo da un’intima amicizia profonda con N.S..G.Cristo vien fuori il bello che c’è in noi, tutto il buono che c’è in noi a vantaggio nostro in primis e conseguentemente a favore di che ci vive accanto, più direttamente i familiari: anche le suocere!.
    Diciamo che “fa tutto” Gesù in noi. Poco di ciò che ci viene proposto – od anche imposto!- dal di fuori può aiutare la ns realizzazione in toto: di più questo avviene dal di dentro, dall’anima…in Dio.
    Questo io dico.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana