Google+

Grillo contro il rito quotidiano dell’odio. Tipo questo Video

settembre 3, 2012 Chiara Sirianni

L’ex comico genovese alle prese con un’originale teoria in tema di immigrazione e sicurezza. Sicuri che gli “aizzatori di professione” siano i giornalisti?

Attaccato dai media, dagli “aizzatori di professione”. Beppe Grillo si infuria contro quello che definisce «rito quotidiano dell’odio» nei suoi confronti, accusando i giornalisti di aggressione verbale. Paradossale? Un po’ sì, visti i toni cui l’ex comico ci ha abituati. Per l’occasione vale la pena rispolverare un video (segnalato ieri da L’Espresso) ed estrapolato da uno spettacolo del 2006 (“Incantesimi”) in cui il leader del Movimento Cinque Stelle si lascia andare a esternazioni razziste. Il discorso inizia da Carlo Giovanardi (on-line si trovano le due ore di spettacolo, integrali) e si conclude con una riflessione sulla forza delle immagini decontestualizzate, sulla manipolazione dell’informazione, eccetera. Peccato che nella foga retorica Grillo faccia uno scivolone imbarazzante.

FUORI DAI COGLIONI. «Guardate che se i marocchini vengono qui a rompere i coglioni, a ubriacarsi e a rompere vetrine… I marocchini o vengono qua e rispettano le regole, o, se no, fuori dai coglioni. Vuoi dare una “passatina” a un marocchino che rompe i coglioni? Lo prendi, lo carichi in macchina, senza che ti veda nessuno (risate in sala, applausi, ndr) lo porti un po’ in caserma e gli dai magari due schiaffetti. Ma non in mezzo alla strada, non è possibile. Dove con un telefonino ti riprendono e fanno succedere un casino. L’immagine di quello lì è andato a un miliardo di musulmani».

IL PESTAGGIO. Il caso di cronaca a cui si fa riferimento risale al febbraio del 2006, quando una telefonata avvertì i carabinieri di Sassuolo che un marocchino stava tirando bottiglie contro una sede della Cisl. Finì male, con un militare pesante più di cento chili che saltava sull’extra-comunitario steso a terra. La vittima del pestaggio finì in cella (condannato a sei mesi per resistenza e lesioni) e i carabinieri, dopo che il video del pestaggio fece il giro del web, furono trasferiti. La morale di Beppe Grillo? Meglio picchiare in caserma, lontano da occhi indiscreti.

STRANIERI IN ITALIA. Grillo potrebbe cogliere l’occasione (nell’attesa che Marco Travaglio gli faccia un’altra grande intervista) per rispondere alle otto domande che il portale stranieriinitalia.it tenta di rivolgergli da mesi. Quesiti che toccano lo spinoso tema della cittadinanza a chi nasce in Italia (proposta che l’ex comico ha sobriamente bollato come «senza senso») e tutta una serie di tematiche legate all’immigrazione. Una su tutte: “Perché al Movimento 5 Stelle, come prevede il non statuto, possono iscriversi solo cittadini italiani? Uno strumento democratico di partecipazione dal basso non dovrebbe essere aperto anche agli immigrati? Non la ritiene una forma di discriminazione?” Non lo sapremo mai. Motivo? «Il suo ufficio stampa, al quale avevamo inviato otto domande, ci ha fatto sapere che Beppe Grillo le ha ricevute, ma non rilascia interviste, se non in casi eccezionali. Stranieriinitalia.it, purtroppo, non rientra tra queste eccezioni». Non male, per uno che sulla retorica del “web che non perdona” ha costruito un partito. Ops, un Movimento.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

I fiori mai sbocciati dell’automobilismo mondiale No, loro non ce l’hanno fatta. Non sono riuscite ad arrivare in produzione, perse nei meandri delle logiche commerciali, del marketing, degli eventi globali o, semplicemente, dell’indecisione dei costruttori. Sono quelle centinaia di concept car – o prototipi che dir si voglia – realizzati in piccolissimi numeri, quando non […]

L'articolo Le auto che non sono mai nate proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana