Google+

Esce in Italia il dvd di October Baby, il film che parla di vita, aborto e perdono

dicembre 7, 2012 Benedetta Frigerio

“October Baby”, il film sulla vera storia di Janna Jessen esce in dvd sottotitolato in italiano. Un viaggio per scoprire la propria storia, con incontri e dialoghi mai scontati

«Hate the crime, not the criminal!». Comincia così il film sull’aborto che ha portato al cinema così tanti americani da costringere i botteghini a riaprire e il New York Times a ritrattare la sua prima (molto critica) recensione. “October Baby”, la pellicola da poco uscita solo in dvd sottotitolata in italiano, racconta la storia vera di Janna Jessen, una donna sopravvissuta all’aborto che ha fatto il giro del mondo per parlare di sé.
Nel film non c’è nulla di fanatico né di astioso. «Odia il crimine, non il criminale!», dice alla protagonista Hannah il poliziotto che la aiuterà a trovare la madre naturale, lasciando presagire che la chiave del riscatto non sarà né la semplice ricostruzione dei fatti né la giustizia umana.

LA TRAMA. Hannah scopre solo nell’adolescenza la sua storia. È traumatizzata e distrutta per aver compreso solo ora che la frustrazione, l’odio e il senso di colpa che la accompagnano da sempre sono dovuti al fatto che è sopravvissuta a un aborto e che «la vita è una bugia», come lei rivela al suo migliore amico Jason.
Qui inizia un viaggio per scoprire la propria identità e quella della madre naturale. Ad accompagnarla, insieme a Jason, un gruppo di amici su un van che attraversa le distese sterminate sotto i cieli d’America a ritmo di una colonna sonora per nulla banale.
Un viaggio costellato di incontri mai scontati e di dialoghi mai retorici che porterà la protagonista a comprendere l’eccezionalità della sua nascita. E soprattutto a scoprire che non esiste redenzione senza perdono.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

Commenti Facebook

L’Osservatore Romano

L'Osservatore Romano

Tempi Motori – a cura di Red Live

Fresca di conquista del premio “auto dell’anno” la Peugeot 308 si fa Station Wagon e diventa ancora più interessante. Stessa qualità, tanto spazio in più e guida efficace, anche con il 1.2 turbo benzina

Debutta la rinnovata versione crossover di Legacy. Ad abitabilità e capacità di carico da wagon abbina protezioni e altezza da terra degne di una SUV. Negli States sarà mossa da due boxer a benzina: 4 cilindri 2.5 da 175 cv e 6 cilindri 3.6 da 256 cv

Lieve restyling per la crossover MINI. Migliora l’insonorizzazione dell’abitacolo, mentre le motorizzazioni restano pressoché invariate, fatta eccezione per l’omologazione Euro 6 universalmente condivisa. Cresce la potenza di Cooper S: da 184 a 190 cv

Speciale Nuovo San Gerardo