Google+

«Caso scioccante»: volontario della Croce rossa da 18 anni cacciato perché contrario al matrimonio gay

novembre 8, 2014 Leone Grotti

Bryan Barkley è un pensionato di 71 anni e la sua colpa è aver esposto (senza coinvolgere in alcun modo la charity) un cartello con scritto: “No al matrimonio gay”

bryan-barkley-croce-rossa-gayBryan Barkley ha 71 anni e per quasi 20, dopo essere entrato precocemente in pensione, ha svolto servizio come volontario presso la Croce rossa inglese. Da agosto però l’ex ingegnere civile ha dovuto smettere: non perché si sia ammalato, ma perché la Croce rossa l’ha cacciato dopo aver visto una sua foto con il cartello: “No al matrimonio gay”.

RICHIAMO DISCIPLINARE. In occasione della celebrazione delle prime nozze gay in Inghilterra, Barkley si era recato da solo davanti alla cattedrale della sua città, Wakefield, con due cartelli. Il secondo recitava: “No alla ridefinizione del matrimonio”. Per questo a maggio ha ricevuto una lettera da Andy Peers, direttore della Croce rossa nel Yorkshire, con la quale veniva informato di essere ufficialmente convocato per «motivi disciplinari» riguardanti «i princìpi fondamentali della Croce rossa».

«CASO SCIOCCANTE». Durante l’incontro, Peers gli ha ricordato che come charity la Croce rossa non prende posizioni politiche sul matrimonio gay. L’8 agosto gli è stato poi comunicato che non avrebbe più potuto «fare il volontario», sebbene Barkley nella sua protesta non avesse coinvolto in alcun modo l’organizzazione. «Questo è un caso scioccante», ha commentato Colin Hart, direttore di Coalition for Marriage, organizzazione che si oppone al cambiamento della legge sul matrimonio e che ha offerto a Barkley assistenza legale. «Per 18 anni Bryan ha aiutato le persone in Inghilterra a riunirsi con le loro famiglie in Medio Oriente, Africa e Europa dell’est. Ora, dopo che si è opposto ai piani del governo di ridefinire il matrimonio, è stato cacciato».

LIBERTÀ DI ESPRESSIONE. Barkley ha contestato legalmente la decisione della Croce rossa il 31 ottobre, riporta il Daily Mail. «Che cosa ho fatto di male?», ha dichiarato. «Io credo con convinzione che l’istituto del matrimonio sia la pietra d’angolo della nostra società e sia tra uomo e donna. Perché è sbagliato dirlo in pubblico? Stanno soffocando la libertà di espressione in questo paese. Io non ho niente contro gli omosessuali ma non credo che il Parlamento abbia rappresentato la volontà del popolo cambiando la definizione di matrimonio».

REATO DI OPINIONE. «L’unico crimine» di Barkley, continua Hart, «è quello di essere uno dei milioni di persone normali che si sono opposte al cambiamento del governo. Ciò che disturberà di più la gente è che per la Croce rossa il problema non sono le sue azioni ma ciò che pensa. La politica della Croce rossa è quella di licenziare tutti coloro che sostengono il matrimonio tradizionale?». L’organizzazione si è difesa dicendo di essere «neutrale». Ma questo caso fa pensare a tutto tranne che alla neutralità.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

45 Commenti

  1. Cisco says:

    E’ proprio così, la neutralità e’ uno dei principi cardine della Croce Rossa: “Per conservare la fiducia di tutti, il Movimento si astiene dal prendere parte alle ostilità così come, anche in tempo di pace, alle controversie d’ordine politico, razziale, religioso e ideologico.”
    Ma qui hanno interpretato l’opinione personale di un volontario come quella dell’organizzazione, il che è semplicemente assurdo. Un volontario della Croce Rossa può esprimere la sua posizione su tutto in quanto libero cittadino, anche se l’organizzazione di cui fra parte resta neutrale. Comunque è l’ennesima dimostrazione che nella prassi una vera “neutralità” e’ utopia, e oggi assistiamo anche per la Croce Rossa inglese alla stessa assuefazione all’ideologia arcobaleno, secondo cui non è possibile essere contrari al riconoscimento del matrimonio tra persone dello stesso sesso.

    • Toni says:

      Hanno preso fin troppo sul serio in passato la neutralità rispetto alle “controversie d’ordine politico, razziale, religioso e ideologico”. Lo storico svizzero Favez setacciando gli archivi di Ginevra della CR che nel 42 avevano le idee precise sulla “soluzione finale” degli ebrei. Questa accusa gli storici non l’hanno fatta neppure a Mussolini. Detto questo, nessuno tra i media si è scomposto più di tanto ma in compenso hanno , senza alcun elemento, massacrato Pio XII per il suo “silenzio”.
      Detto questo, l’atteggiamento nei confronti del malcapitato in argomento, non può sorprendere stante i precedenti di neutralità
      Piccola cosa personale: associazioni o singoli, non possono fare del bene se sono nemici di Cristo.

  2. beppe says:

    provi a contattare la charitas locale . così potremo anche verificare se almeno in quel contesto è possibile far convivere carità e libertà di coscienza. auguri. e speriamo che don colmegna non venga a saperlo.

  3. Skanderbeg says:

    Il politicamente corretto è così noioso! Tutti a celebrare un’ipotetica diversità dove tutti diversi ma uguali (?) e la pensiamo allo stesso modo… che poi non c’era il divieto di discriminare per le opinioni politiche e religiose? E poi dov’è la diversità se tutti dicono pe stesse cose? boh sarà la scelta tra ristorante italiano o tailandese
    Comunque solidarietà a questa povera brava persona, peggio per i crocerossine che si perderanno un ottimo volontario! Preferiscono forse la lealtà ideologica al valore delle persone?

    • Paolo says:

      Ha ragione il politicamente corretto è veramente noiso…quindi basta dare adito a visioni confessionali come avessero un qualche valore oggettive e consideriamole legittimamente per quello che sono: paturnie ideologiche e aprioristiche.
      Per il sig. in questione direi che la Croce rossa ha ben fatto a spedirlo dato che le sue posizioni dicriminatorie cozzavano con i valori dell’Associazione stessa.

      Ps su che base lei afferma che il signore era un ottimo volontario? Lo conosce? ha parlato con gente che ha lavorato con lui? Oppure lo afferma così tanto per dire? No perchè altrimenti non può certo esprimere un giudizio in merito.

  4. Filippo81 says:

    Se pensiamo a quale associazione apparteneva il fondatore della Croce Rossa……

    • yoyo says:

      Centra quasi (quasi) niente. Un massone ottocentesco sarebbe inorridito davanti ad un gay pride dei nostri giorni.

      • Filippo81 says:

        C’entra e come, fa tutto parte del medesimo programma che gradualmente stanno mettendo in pratica.Usano la tattica dei piccoli passi !Nei secoli passati hanno posto le basi per quello che realizzano oggi !

        • yoyo says:

          L unico con un progetto lungo coerente dal inizio alla fine è Lucifero, oltre che, nel bene, Dio. I massoni sono pur sempre uomini e considerarli in maniera astorica è fare solo un favore.

          • Filippo81 says:

            Certo che sono uomini e non creature immaginarie, proprio per questo valuto quello che sono e quello che fanno .Minimizzare , invece , significa fare loro un favore !

  5. Nino says:

    In effetti la decisione della croce rossa non mi sembra giusta. Sono andato a leggermi i siti ed ho trovato la risposta data dalla Croce Rossa al Daily dopo l’articolo citato da Tempi, e mi sembra una opera di alta diplomazia alla fine della quale in realtà non smentiscono il succo dell’articolo anche se si rifiutano di entrare nello specifico.

  6. Shiva101 says:

    Se fosse stato contrario ai matrimoni misti manifestando contro gente di colore avrebbero fatto bene a cacciarlo?

    Ovviamente sì per incitamento alla discriminazione, quindi hanno fatto bene anche in questo caso!

    Semplice no?

    • Toni says:

      Shiva 101… colui che caccia
      amico caro, hai seguito i miei consigli sul come occuparti di piante nel balcone? Dimenticavo di dirti di non piantare se solite “piantine” che se si bruciano ti fanno male.
      Detto questo pensi che il malcapitato ex volontario non si occupasse dei reali bisogni di gay o lesbiche cosi come della “gente di colore”. La sua posizione è legittima almeno quanto un eventuale orientamento opposto contro i matrimoni etero . E stai tranquillo che se lui si fosse proposto con questa idea non sarebbe stato cacciato. Avere un posizione politica sul matrimonio è un’altra cosa rispetto alla tua equiparazione del capriccioso matrimonio gay con altre discriminazioni. E tu manifesti ancora una volta il tuo coefficiente di ignoranza.

      • Shiva101 says:

        opposto ai matrimoni etero in virtu di quale tipo di discriminazione?
        eh?

        Il capriccioso matrimonio gay è la richiesta legittima e normale (per normali persone dotate di buon senso) da parte di due persone omosessuali di viviere insieme una vita altrettanto normale di coppia, quindi impara a rispettare gli altri e smettila di fare colazione col vino.

        • Toni says:

          Shiva 101 …. il generoso

          “Legittima e normale” secondo un tuo malsano metro. Infatti nella tua non ben riuscita zucca chiedere una cosa equivale al diritto di averla. Per esempio tutti comprano un cane , pure io ho diritto a comprare un cane. Questa logica è stata trasferita da persone pervertite di cuore e mente dal cane al bambino. Ma questo non è un cane ed ha esigenze diverse e proprie. Non è oggetto di diritti di altri, esso stesso ha diritti e pure , se permetti, molto più consistenti.
          Questo non è immediatamente comprensibile da uno come te per il quale un padre ed una madre, possono essere sostituiti con qualunque specie di coppia ( se si fermano alla coppia) sulla base di una fiducia incondizionata ad un loro soggettivo amoooore. Tu che non sai cosa è una famiglia, e che in tante occasioni hai gettato ombre e discredito sulla tua sei generoso con i diritti verso i gay ed una disgrazia per chi dovesse subire una tale infame generosità.
          Io rispetto tutti dicendogli quello che trovo onesto ….. non rispetto i pensieri quando questo non escono dalla testa ma escono da altri posti… a te questo succede, povero Shiva.

          • Shiva101 says:

            Lascia perdere i cani che sono creature molto piu intelligenti di te visto che i diritti civili li chiami “metro malsano”.. ma è ovvio che sia cosi la chiesa è sempre stata avversa ai diritti civili e al rispetto della legge….
            .. tranne quella divina ovvero quella che decide lei.

            Legge che presto t’impedirà di dare del pervertito ad un omosessuale per la sua natura, così finirai in galera una volte per tutte.

            Rispettateli voi i bambini che oltre ad essere pedofili ve li prendete e li plagiati fina dallla nascita, ovviamente in quel caso il diritto di crescere e formarsi un libero pensiero non è piu un diritto.

            Il vostro tempo è proprio finito, siete su un binario morto.

            e torna a scuola… pubblica s’intende.

            • Toni says:

              @ Shiva101 ….. il ritorno
              Non posso lasciare perdere i cani, tu (da altre discussioni) ti identifichi con loro e probabilmente hai gli stessi impulsi … anche quando sei per strada e vicino ad un albero per orinare. L’esempio che ti ho fatto e semplice, i cani servono per una comparazione e per stigmatizzare la tua confusione esistenziale e per distinguere i diritti veri da quelli inventati e confusi. Proprio come quelli che si possono avere in un supermercato dove si acquistano le cose. I bambini non sono cose e non si possono avere. Esempio semplice …. ma non per te.
              Per il resto dici le solite cose da imbecille, presupponi che un bambino voglia stare con un zozzo come e o come gli amici tuoi. Anche i preti pedofili lo sono, in fondo, e tutti rientrate nella grande categoria degli sventurati.
              Dove sono io, la mia Chiesa, chi scandalizza un bambino è meglio che si butta con una pietra al collo in mare.
              Circa il catechismo tutti, da quando nasciamo, riceviamo una educazione concreta. Affidare a gente come te, che ha nella propria tradizione circoli gay dedicati ad apologhi della pedofilia non hanno titolo di dare lezione a nessuno. Nella Chiesa uomini possono sbagliare, quello come te sono già “lo sbaglio”.
              Io la scuola l’ho finita. Tu ritorna alle origini, alla culla ed impara tutto d’accapo, sillabe, parole. asilo, elementare e media …oltre ti è impossibile, ma è già qualcosa….. farai di certo uno sforzo doppio rispetto alle persone normali, ma provaci. Hai quattro concetti in testa …. pochissimi, e da quel bestione che sei “il binario morto” ti sembra una cosa brillante. Tu sul binario sei dalla nascita … e chi è a contatto con te ha una grossa gatta da pelare.

              • Toni says:

                “L’esempio che ti ho fatto è semplice” …. correzione inutile stante che i tuoi errori sono altri e di altre dimensioni.

              • Shiva101 says:

                —- “Dove sono io, la mia Chiesa, chi scandalizza un bambino è meglio che si butta con una pietra al collo in mare.”

                Ahahaha bella questa, simpatico Toni….

                Il comitato delle Nazioni Unite sull’applicazione della Convenzione per i diritti del fanciullo alla Santa Sede:
                “A causa di un codice del silenzio imposto su tutti i membri del clero sotto la pena della scomunica i casi di violenza sono stati anche difficilmente riferiti alle autorità giudiziarie nei Paesi in cui sono stati commessi”

                Se quello è ciò che il vangelo dice sui pedofili allora sii coerente e comincia a mettere la pietra la collo di Ratzinger, visto che è stato uno dei protagnisti di quel codice del silenzio.. per non parlare di GP2….

                torna a scuola va….

                • Toni says:

                  Si la sappiamo la barzelletta delle nazioni Unite … è quella che si interessa dei crimini contro l’umanità in Cina e sulla liberta religiosa nei paesi arabi.
                  Chi è un imbecille legge la realtà attraverso le Nazioni Unite. Tu lo fai … tu “imbecille”, e di questo, mi sei testimone, ti ho sempre dato coerentemente merito dal primo giorno che ti ho letto.
                  Non ti ho mai negato che in te ce aria viziata nel cervello. Giusto?

                  Ricordati chi contro i bambini è, in chiesa o no, ha qualcosa di te …non di me.
                  (una piccola rima così ti arriva prima)

                  Su Ratzinger mi faccio serio quanto basta , ma sempre proporzionandomi alla tua capacità. Leggi imbecille: su di lui nessuno a messo bocca, neppure suoi acerrimi nemici, tranne che qualche abitante della fogna dove vivi tu.

                  • Toni says:

                    GP2? …. il videogioco Gran premio ….. 🙂 ?

                    Ti ricordi quando mi hai detto che per verificare i miracoli bisognava andare al CERN?

                    Ma non puoi fare un provino a Zelig?
                    Il personaggio da fare: quello del binario.

                    Sei spassoso …. ora vai a dormire.

                    🙂

                  • Toni says:

                    “Ha messo” … non è che tu ci fai caso, ma correggo lo stesso

        • Mirko says:

          Ma come puoi avere idee simili? Cioè, come si può pensare che avere una opinione su un argomento legittimamente dibattuto ossa essere incitamento alla discriminazione?
          La discriminazione è un’avversione priva di fondati motivi, ma molti contrari al matrimonio gay hanno le loro articolare argomentazioni.
          Ricordo che la legge italiana ancora non li consente; secondo te dunque manifestare a favore di una legge che attualmente è in vigore è una cosa negativa? Assurdo. Al massimo si può non essere d’accordo, e nessuno se la prende con loro.

  7. Laica Clericale says:

    Fanno bene nei paesi musulmani a considerare perniciose le ONG.
    Con la scusa dell’umanitarismo propagandano il verbo del Nuovo Ordine

  8. GIULANO says:

    mafalda,ringrazia tua mamma che si e’ unita a tuo padre,e proprio attraverso quell’unione che tu sei nata\o, al riguardo di Amare, (ti diro’) che questo oggi e’ il motto di molti, dire anche io ho il diritto di amare,quindi in questa parola, che e’ stata avvelenata nel vero senso,per cui faro’ un cenno che sia tu e tanti lo conoscete,(Ama il tuo prossimo come te stesso) ecco proprio attraverso questa espressione il nemico dell’umanita’ cioe’ il diavolo,sta giocando con tutti noi su questo comandamento,e allora per far si che si distorce,dice si amate ma non secondo la natura, tutto si puo’ e sempre amore no?quindi amate lo dice GESU’e vero ma ce chi pensa ad avvelenarlo,( ECCO lennesimo inganno di satana) . di farti credere che si possa amare, e su puo’ avere relazioni con lo stesso sesso. (pietro il pescatore di uomini pesca per portare a Gesu’ le anime. ) anche Satana pescatore di anime lavora, noi decidiamo la nostra sorte, dice Gesu’ o siete con me, ho contro di me.

  9. lucillo says:

    Forse ho capito. C’era un post a nome Lucillo che adesso è stato rimosso?
    Qui l’unica cosa che ho scritto è una replica a Beppe chiedendo cosa c’entra don Colmegna a cui ha risposta Yoyo… risposto si fa per dire.

  10. D.Ph kissinger says:

    Bellocchi ti sei scordato l’anomalia Italia….mi pare inizi nel 1922.

  11. giuseppe dottori says:

    SONO CONTRARIO HAI MATRIMONI GAY
    SONO CONTRARIO HAI MATRIMONI GAY
    SONO CONTRARIO HAI MATRIMONI GAY

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.