Google+

Di questa pazza pazza Italia, ecco cosa abbiamo capito noi che abbiamo fatto le scuole serali

gennaio 11, 2013

Adesso, finalmente, mi è chiaro come funziona lo spread; dovete scusarmi se ci sono arrivato in ritardo ma anch’io ho fatto le serali. Ora provo a spiegarvelo così mi dite se è tutto giusto.

Se Grillo apre a CasaPound e Ingroia nel giro di cinque secondi, se Formigoni prima sta con Albertini e poi con Maroni, se Albertini prima sta con Formigoni e poi con Ambrosoli, se Giannino prova a stare con Monti ma questi non lo vuole, se Monti riesce a piacere ai gay e all’Osservatore Romano, se Berlusconi prima candida Monti, poi se stesso, poi Alfano, poi Tremonti, poi ancora se stesso, se Bersani finge di stare con Vendola ma già sta con Monti, se Casini a forza di stare con tutti si trova sotto il quattro per cento.

Se succede tutto questo, voi ed io non ci capiamo niente ma per i mercati finanziari internazionali è tutto limpido e, con gioia, tornano a investire sui nostri Btp.

Il motivo è semplice: più c’è casino e meglio è; quando c’è confusione è più facile fare i propri affari indisturbati, è più facile rubarvi il portafoglio mentre scendete dalla metropolitana nell’ora di punta piuttosto che quando ve ne state da soli in mezzo al prato.

E io che pensavo che una delle cose più intelligenti sulla campagna elettorale l’avesse detta Antonio Simone. Sono il solito ingenuo.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Grazie alla partnership con l'azienda di Asolo, l'airbag per motociclisti entra nella collezione BMW Motorrad. Ci sono proposte di vari colori, per uomo e donna.

Gli atleti dello scatto fisso saranno a Milano, il 1 ottobre, per giocarsi la vittoria finale del Red Hook, il criterium più ardito del mondo.

La coupé nipponica, attesa al debutto nel 2018, condividerà con la futura spider BMW Z5 pianale e materiali compositi. Potrebbe adottare un powertrain ibrido o, in alternativa, un V6 biturbo benzina da almeno 400 cv.

È la prima auto elettrica solare al mondo destinata alla produzione in serie. Debutterà nel 2018 con prezzi da 12.000 euro, un’autonomia massima di 250 km e un sistema di purificazione dell’aria mediante licheni.

Questa concept esposta a Parigi apre la via alle elettriche Mercedes di domani. Le parole d'ordine sono connettività, guida autonoma, condivisione ed elettricità

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana