Google+

Austria: a Vienna ci sono più studenti musulmani che cattolici. Cambiano i libri di testo

marzo 29, 2014 Leone Grotti

Nelle scuole medie e superiori (ginnasio escluso) di Vienna ci sono 10.734 studenti musulmani contro 8.632 cattolici. Presto avverrà il sorpasso anche alle elementari


Nelle scuole medie e superiori (ginnasio escluso) di Vienna gli studenti musulmani hanno superato per numero quelli cattolici, nonostante la popolazione islamica rappresenti appena il 6 per cento del totale, secondo le statistiche pubblicate dal Vienna Board of Education.

NUMERI DEL SORPASSO. Quest’anno ci sono 10.734 studenti musulmani nelle scuole citate della capitale austriaca contro 8.632 cattolici, 4.259 serbi ortodossi e 3.219 ragazzi senza religione. Molto presto dovrebbe anche avvenire il sorpasso dei bambini musulmani su quelli cattolici alle elementari, se si conta che nel 2030 la popolazione musulmana dovrebbe passare dalle 500 mila unità di oggi alle 800 mila (9,5 per cento del totale).

vienna-austria-islam-musulmaniVIENNA ISLAMICA. La religione islamica, insomma, ha già conquistato Vienna. Come ricordava a Milano il cardinale Christoph Schonborn: «La decrescita dei cattolici a Vienna è drammatica, siamo ormai sotto il 40 per cento e tra non molto arriveremo al 30 per cento». Per adeguarsi, l’Austria sta introducendo un nuovo libro per insegnare l’islam in tedesco ai bambini delle elementari, come riportato dal Gatestone Institute di New York.
Il testo si chiama Islamstunde (Ora islamica) ed è stato redatto dall’Autorità religiosa islamica austriaca (Iggio), associazione finanziata dallo Stato che si occupa dell’educazione islamica nelle scuole pubbliche e private.

IL VECCHIO LIBRO DI TESTO. Il nuovo libro ne sostituirà un altro, finora il più usato nel paese, che era stato scritto da Yusuf Al Qaradawi, leader spirituale dei Fratelli Musulmani, che insegnava come la sharia fosse superiore alle leggi austriache e come gli apostati dovessero essere puniti con l’esecuzione capitale. Il libro è stato poi ritirato, anche se è ancora disponibile nella moschea principale di Vienna.
Al Qaradawi, per capire, è lo stesso che affermava in una conferenza in Ohio del 1995: «Non resta che conquistare Roma. Questo significa che l’islam tornerà in Europa per la terza volta, dopo essere stato cacciato per due volte. Conquisteremo l’Europa, conquisteremo l’America. Non con la spada ma con il proselitismo».

NUOVA LEGGE. L’Iggio ha anche chiesto che il governo austriaco riveda la legge del 1912 che regola i diritti dei musulmani. Secondo un’intervista rilasciata dal ministro dell’Integrazione Sebastian Kurz a Radio Ö1-Morgenjournal lo scorso 21 marzo, «l’Austria ha bisogno di un quadro legale chiaro per l’islam. Abbiamo bisogno di una nuova legge».
I musulmani dovrebbero riconoscere il primato della legge austriaca sulla sharia, aderire ai valori nazionali e accettare che le istituzioni islamiche del paese siano finanziate da enti interni e non stranieri provenienti da paesi come Arabia Saudita o Qatar.
In cambio, i musulmani avrebbero il diritto di costruire cimiteri islamici, ottenere la presenza di imam negli ospedali, nelle prigioni e nell’esercito. Kurz non ha parlato invece del riconoscimento di due feste islamiche per i lavoratori (gli studenti possono già assentarsi da scuola).

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

25 Commenti

  1. bah says:

    tra non molto verremo sottomessi tutti… siamo dei mosci e affabili che non sanno difendere le loro ragioni. (ammesso che ormai l’occidente abbia ragioni).

    ma, hey… viva la fratellanza e il dialogo(inesistente) verso i musulmani. amen

    • Licia says:

      Sono entrata nella “cappella ecumenica” dell’aeroporto di Vienna dove ho visto: un altarino per la Messa cattolica, la freccia della preghiera verso la Mecca per i musulmani, quella verso Gerusalemme per gli ebrei, quella verso Oriente per i cristiani ortodossi. Nel libro dei visitatori ricorrono su pagine e pagine commenti del tipo: “Grazie all’Austria per averci regalato questa bellissima MOSCHEA”.

      Capito l’antifona?

      In altre parole (quoto un amico): “Se dici che sei musulmano a Piazza San Pietro durante l’Angelus cosa ti succede? Ti stringono la mano e ti dicono pace. Se dici che sei cristiano davanti alla Pietra Nera cosa ti succede? Ti lapidano sul posto e poi ti fanno a pezzi con le loro mani”.

      • Federico says:

        Un non musulmano non può entrare ne la mecca

        • augusto says:

          Bravo Federico, purtroppo è così , ma nessuno fiata, se questo invece valesse anche per Piazza san Pietro avrebbero già invaso il Vaticano e deportato il Papa con un “intervento umanitario”, come è nel loro stile.

          • Licia says:

            Qui mange du pape en meurt; chi mangia il Papa ne muore. Deportazioni di pontefici, effettive o solo progettate, si contano da parte di Enrico IV, Napoleone, Hitler. E come sono finiti, loro e i relativi imperi? Il Vaticano sta ancora lì. Non praevalebunt.

  2. mike says:

    per quanto esagerato sono d’accordo con michela Lodovisi.
    tra poco tocca pure a noi. e vorrò vedere che dicono gente come femministe ed omosessuali (specie le lesbiche). se qualcuno di loro mi dice “ma perché non hai fatto figli?” io rispondo ” e chissà perché? in giro ci siete anche voi. in giro ci sono tante donne che o sono m……e e comunque basta poco che vorrebbero divorziare, o sono lesbiche.”
    con la storia dei diritti di tutti i diritti li hanno tutti eccetto gli etero, gli unici che possono fare figli. così, guarda caso che ovvio è “solo un caso”, l’islam ci supera di numero. si ma il peggio deve venire in paesi come l’austria: come muoiono gli europei avanti cogli anni dopo i musulmani crescono ancora di % e senza considerare i figli. e inoltre sono una popolazione mediamente più giovane con tutto quanto comporta.

    • augusto says:

      Tramite aborto,propaganda martellante per i contraccettivi, attacchi pilotati alla famiglia ed esaltazione dell’individualismo borghese,ecc, è stata distrutta la famiglia e realizzato un drastico calo demografico,Adesso secondo la logica del Potere servono extracomunitari per sopperire a tale calo…….il famigerato Piano Kalergi, ragazzi , altro che complottismo, pura verità !

      • mike says:

        più che sopperire si tratta di sostituire. vicino ci sono da secoli i musulmani ed hanno puntato su di loro. altrimenti avrebbero puntato sugli induisti, che per me al potere vanno più a genio. e qui… musulmani anche voi attenti… vogliono fregare anche voi. vedere rivolte arabe utili al potere per uccidere i cristiani… ma non solo. e virus che guarda caso iniziano a comparire nei vostri paesi. addirittura pure ebola. pensa che roba!

        • Augusto says:

          Certo Mike, pensiamo però anche al fatto che oligarchie occidentali e arabe vanno d’amore e d’accordo, e che chi si oppone (Russia,Ungheria, Siria,ecc) trova tragici problemi. Libia ed Iraq sono state addirittura devastate dai fautori del NWO, Egitto, Serbia, ed altri ci sono andati vicino.Noi stessi,dell’eurozona, stiamo subendo le conseguenze di questa maledetta alleanza.

      • Ellas says:

        Augusto, il famoso piano Kalergi. Lo conosco e credo che ci sia la massoneria dietro tutto questo.

        Lasciamo pure che gli altri brancolino nel buio.

        La massoneria è vera, altro che complottismo!

  3. Carla says:

    Sono sempre più convinta che presto anche qui da noi saranno più loro. Poi quella frase ” vinceremo non con le spade ma con il proselitismo ” vorrei leggera più spesso sui giornali. Nessuno vuole crederci ma la loro forza sono le pance. Io lavoro in un ambulatorio ostetrico della sanità , i figli li fanno solo le donne mussulmane poi anche in dolce età. Purtroppo non ci sara’ un altra Lepanto, perche’ non ci sono più i cristiani , ma io ci sarò

    • vivian says:

      Carla non preoccuparti queste sono notizie false mi sto accorgendk che tutto è falso gli ortdossi in austria sono almeno quanto i musulmani ossia oltre 500 mila restano il sei per cento entrambi l ottanta per cento circa è cattolico e il sei per cento ortodosso e il quattro per cento protestante poj ci sono gli atei e poj il sei pre cento musulmani a cui devi togliere gli ex musulmani che ci sono come qui anche tu pensa che aumentano i catecumeni che vengono dall islam queste notizie sono assurde perchè anche se vienna è pluralissta dal pjnto di vista religioso e la minoranza musulmana si concentra lí il 78 per cento di vienna è cattolico e il 4 per cento è protestante ci sono minoranze di ortodoss
      i ebrei indu ecc e ci sono musulmani numerosi ma minoranza analizzando questi dati come potrebbe esser vero la rticolo ?

      • Ellas says:

        Sveglia Vivian! Non lo sai che persino la GB ha immesso alcuni leggi della sharia nella sua legislazione?

        E così vi voglio vedere, gayfriendly! E’ da una vita che lo dico. Anche da prima di scriverlo qui: a fare le mammollette, a gayeggiare tutto il tempo, non sono tutti d’accordo.

        Mostrate la vostra tolleranza, e siate d’accordo con le leggi coraniche. O perlomeno con lo stile di vita.
        Forza, pensate al femminismo che l’islam non ammette: chissà quante ragazze sono già promesse ad un islamico, e non possono godersi la vita.

        Allora, pensate ancora che il cristianesimo sia il male assoluto?
        In GB hanno pure introdotto la carne tipo Halal nelle mense scolastiche. A quando in Austria?

        Questa è gente con cui non si scherza!

        • vivian says:

          ellas ma sei impazzito io sono antislamica ma proprio perchè sono antiislamica ad olatranza non ammetto che si dicano panzanate tipo che sono in maggioranza a vienna perchè non è vero sono una minoranza se dici il contrario loro si sentono forti anche se non è vero che lo sono in gb sono dei cogl… perchè la common law non vale una cippa lì sono 2 e 800000 la maggiorparte concentrati a londra su una popolazione di 63 milioni e 300000 dunque minoranza solo che il governo inglese ha permesso da secoli l’esistenza di una legge shariatica parallela ma è colpa del governo che è alleato dell’arabia saudita che lo ha permesso devono revocare i tribunali speciali cancellare le scuole islamiche e mettere tutti a studiare insieme agli inglesi e sottoposti forzatamente alle leggi inglesi non alla sharia sono antiislamica perchè conosco quanto è brutta la loro ideologia i miei antenati ne hanno patito parecchio insomma è schifosa e si sono pericolosi ma siamo noi a non dovergli dare nessun potere in italia facciamo bene a mettere tutte le limitazioni qui nessun burka nessuna scuola o legge speciale o vi adeguate o ve ne andate fa pure rima … ps sono cattolica non contro il cristianesimo vi sto solo rassicurando che non sono la maggioranza in austria i politici stanno facendo il lavoro sporco di occultare l’enorme presenza di cristiani ortodossi per dare maggior importanza ai tizi islamici io dico che ignoralrli è la miglior arma pensa che solo di ortodossi serbi in austria sono più di 400 mila contate poi le altre chiese orientali non spaventatevi la massoneria vuol distruggere il cristianesimo e pubblica notizie fasulle sono il sei per cento esattamente e forse meno dei cristiani ortodossi se giochiamo al rialzo facciamo il loro gioco e pretenderanno sempre di più considera che ci sono gli ex musulmani davvero quest’anno c’è la figlia di un imam fra i catecumeni credetemi i nomi non si possono fare per rispetto alle persone ma credetemi è vero michela ha detto cavolate tipo meno male contro le lobby gay roba da matti non avrebbe dovuto farlo ha dato troppa importanza a sta gente e basta

          • Ellas says:

            Okay, ma dal post non pensavo tu fossi a favore dell’islam, ma solo che non vedessi che questo invece avanza. Nulla di più.
            Lo so che le cosiddette strategie del terrore possono bloccare le idee, ma anche non informarsi non va bene.

            Allora non serve che ti ricordi quanto stanno divenendo forti (finchè glielo permettono) i muslims di Detroit, in America. Guarda caso la città più pericolosa d’America.

            Il problema è questo: anche se ci fossero degli ortodossi, loro però non ti ammazzano perchè possono dato che la tua vita di infedele (che tu sia ateo o no), vale quanto uno sputo.
            Tanto il problema non sono solo i muslims, ma anche gli indù: anche la loro cultura millenaria non è MAI cambiata.

            I cinesi non ne parliamo, ma loro si fanno vedere più occidentalizzati.

            La massoneria diffonde voci false? Sì, come quella secondo cui Oswald avrebbe ucciso JFK. Hai ragione. Le vere, spesso non sono dichiarate ma in bella vista.

            Come fai a non notare il pericolo di identità per l’Europa? Non hanno mica finito di sbarcare i clandestini!

            Allora chiediamoci perchè il presidente Obama ha un anello nuziale musulmano.Ed ha un fratello musulmano.
            Non vuol dire che hanno invaso anche i poteri forti americani, questo no, ma ci sono traffici.

            • augusto says:

              Sono d’accordo, Ellas, i continui sbarchi, favoriti e promossi dalle nostre Autorità , sono un grave pericolo per l’Europa, ma tanti Europei sottovalutano il problema, illudendosi che si tratti di una normale migrazione, come ce ne sono state tante nella Storia.Coloro che invitano ad affrontare seriamente il problema vengono bollati da potere e media come razzisti, xenofobi, reazionari, ecc e tanti nostri connazionali europei cadono nel tranello.adottando queste infamanti eurofobe tesi.

              • Ellas says:

                allora non vi consiglio di controllare i fatti riportati sul sito tuttiicriminidegliimmigrati.com o vi mettete le mani nei capelli per quanto si stanno integrando.
                Ah, che bella l’integrazione razziale: sesso per tutti, droga per tutti, le nostre case a tutti (tranne italiani) e così via. Spesso sento di gente che non vuole affittare a stranieri perchè sono noti per ridurre le case un porcaio. Se fosse una voce isolata sarebbe un conto, ma…non lo è.

                ribadisco che portano anche ebola o tubercolosi sempre più resistenti ai farmaci, ma….chi se ne frega!
                Andatelo a dire a quel bambino che per miracolo ha ottenuto un farmaco dall’America, ancora mai sperimentato sull’uomo. La ricerca è ferma. Grazie, nazimalisti. Grazie, difensori degli stranieri che interrompete la ricerca per non fare pregiudizi razziali.
                ho una notizia per voi: loro di pregiudizi razziali ne fanno a gogo, ma voi NON VOLETE VEDERLI..
                Pazienza, per voi.

  4. augusto says:

    Sono d’accordo con Michela, ma nei confronti dell’Islam serve molta, molta prudenza, il limite tra Islam tradizionale e fanatismo islamista è labile, ma serve comunque il dialogo con quei tanti mussulmani disposti a farlo, e serve anche una dura contrapposizione all’islam radicale, quello dei FM,dei salafiti, delle organizzazioni tipo al qaeda,boko haram,ecc Le autorità occidentali fanno purtroppo il contrario, abbattono i regimi islamici laici o comunque non estremisti per portare al potere il fondamentalisti nell’illusione di poterli manovrare o semplicemente per affinità ideologiche ( il NWO o l’odio nei confronti di cattolici e ortodossi)Anche nel nostro Occidente si sottovaluta l’organizzarsi degli immigrati islamisti, facendo loro sempre più concessioni, in nome di una sciocca e falsa “tolleranza”, che nasconde invece tanta ridicola ingenuità ma anche tanta ributtante e pericolosa malafede.Basti vedere l’indiscriminata apertura delle frontiere del Sud europa, accogliendo tutti i profughi in modo indiscriminato per accattivarsi le simpatie del mondo arabo. ma senza verificare le possibilità di lavoro e di una vita dignitosa di queste persone, e soprattutto senza verificare le reali intenzioni sempre di queste persone,non dimentichiamo che una buona parte non viene in Europa per ragioni economiche, per lavorare, ma con tutt’altri obiettivi molto meno nobili, pericolosi.

    • Ellas says:

      Ti dirò: hai ragione su tutto, tranne su un punto: profughi? Clandestini.

      • augusto says:

        L’appunto tuo è giusto, Ellas,sono clandestini, non profughi,Il profugo è tutt’un altra cosa.

  5. GIAMPAOLO LONZAR says:

    La religione dovrebbe essere professata liberamente in forma privatistica e non vincolata allo stato.
    ed alle sue istituzioni nè essere a carico dei cittadini ! Se uno e’ ateo o agnostico non deve essere vincolato
    alle feste o celebrazioni di altre religioni.
    Come dicono in USA ” free of God and from God”

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

In questo momento storico, l’immagine che identifica maggiormente la californiana Tesla è quella della dea Shiva che, facendo roteare le otto braccia di cui è dotata, elargisce schiaffi a destra e a manca a tutti i brand concorrenti. Il costruttore americano, parallelamente all’unveiling della straordinaria supercar elettrica Roadster, accreditata di 10.000 Nm di coppia e […]

L'articolo Tesla Semi Truck: il camion elettrico è una belva proviene da RED Live.

L’alternativa alle note Lotus 3-Eleven, KTM X-Bow e Radical SR8 è italiana. E costa (almeno) 200.000 euro. Forte di una lunghissima esperienza nelle competizioni, la parmense Dallara Automobili, specializzata in telai e vetture da pista, ha presentato il primo modello targato della propria storia. Una vettura, non a caso denominata “Stradale”, nata quale barchetta estrema, […]

L'articolo Dallara Stradale: la prima volta proviene da RED Live.

Gestito da appassionati motociclisti, lo Spidi Store milanese di via Telemaco Signorini 12, mette a disposizione le ultime novità del marchio oltre a un servizio di tute su misura e di installazione di interfoni su caschi. Per festeggiare il suo primo anno di vita il negozio ha organizzato, in occasione di EICMA 2017, una serata all’insegna […]

L'articolo Spidi Store Milano spegne la prima candelina proviene da RED Live.

Tesla la tocca piano… presentando a sorpresa, in occasione dell’unveiling dell’atteso camion a batteria, l’erede dell’ormai storica Tesla Roadster. Una vettura che la Casa americana, con grande morigeratezza, non esita a definire “l’auto più veloce del Pianeta”. Una supercar elettrica che, ancora una volta, spiazza la concorrenza promettendo di ridefinire il concetto di performance a zero […]

L'articolo Tesla Roadster: zitti tutti proviene da RED Live.

Dopo la nuova generazione di Trafic SpaceClass, presentata lo scorso ottobre, Renault torna sull’argomento “business” con il lancio della nuova gamma Executive, studiata per rendere sempre più confortevole e ricca di tecnologia la vita a bordo di chi si sposta per lavoro. La Casa della Losanga dota quindi di contenuti premium tre vetture della sua scuderia, […]

L'articolo Gamma Executive, l’allestimento premium di Renault proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download