Google+

Assassinato a Zanzibar sacerdote cattolico. Fondamentalisti islamici: «Molti altri moriranno. Bruceremo case e chiese»

febbraio 19, 2013 Redazione

Padre Evarist Mushi è stato ucciso con un colpo di pistola alla tempia. Arrestati tre sospetti. Un gruppo jihadista ha rivendicato l’attentato: «Per Pasqua preparatevi al disastro»

tratto da Zenit.org – La caccia ai cristiani torna a colpire in Africa. Ieri mattina a Zanzibar (Tanzania), isola a maggioranza musulmana, è stato assassinato il sacerdote cattolico padre Evarist Mushi, 55 anni.

Intorno alle 7, il presbitero si stava recando presso la cattedrale di San Giuseppe per celebrare messa. Giunto sul posto, prima ancora di scendere dalla propria automobile, è stato bloccato nell’abitacolo da due giovani, uno dei quali l’ha ucciso con un colpo di pistola alla tempia.

La ricostruzione del delitto è stata riferita all’agenzia Fides dal vescovo di Zanzibar, monsignor Augustine Shao. Il presule ha sostenuto che il delitto sia da mettere in relazione con le minacce fisiche e verbali che da tempo si susseguono contro il clero locale.

A Natale un altro sacerdote della diocesi di Zanzibar, padre Ambrose Mkenda, era stato gravemente ferito ed è tuttora ricoverato in ospedale, mentre nel corso del 2012 sono state tre le chiese cattoliche bruciate in tutta l’isola. Anche le comunità protestanti ed evangeliche hanno subito attentati, con chiese distrutte e pastori uccisi.

Padre Evarist era già da tempo nel mirino dei fondamentalisti. Lo scorso Natale era stato gravemente ferito da colpi di arma da fuoco, mentre rientrava nella sua abitazione, dopo aver celebrato messa.

Secondo quanto riferito dalla polizia locale, non è noto il vero movente dell’assassinio del sacerdote. Le forze dell’ordine dopo aver setacciato l’area intorno alla chiesa, alla ricerca dei killer, hanno arrestato tre persone sospette.

Il gruppo jihadista “Rinnovamento Musulmano” avrebbe già rivendicato il delitto. Un sms ricevuto da alcuni vescovi e sacerdoti locali, reca le seguenti parole: “Ringraziamo i nostri giovani, addestrati in Somalia, che hanno ucciso un infedele. Molti altri moriranno. Bruceremo case e chiese. Non abbiamo ancora finito: per la Pasqua preparatevi al disastro”.

Secondo quanto riferito da Fides, è fallito il vertice straordinario tra i leader religiosi, convocato dal governo, mentre una parte di responsabilità dei fatti, affermano fonti interpellate dall’agenzia, è ascrivibile al presidente Jakaya Kikwete, che in campagna elettorale ha proposto la modifica della Costituzione per introdurre la Sharia. Il fatto ha suscitato la contrarietà della maggior parte della popolazione, a sua volta minacciata da atti intimidatori da parte dei fondamentalisti islamici.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. giuliano scrive:

    questi islamici sono i beniamini della nostra sinistra.

    • rocco scrive:

      Esatto, Giuliano, ma anche di tanti centristi nostrani o esteri tipo cameron, l’ex premier sarkozy o la merkel.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana