Google+

Antonio Simone: Repubblica mi vuole intervistare. Ok, ma a due condizioni

maggio 23, 2012 Antonio Simone

«Lusi ha dichiarato che ha dato dei soldi a Rosy Bindi e nessuno ha titolato “Soldi all’Azione cattolica”. Se io ho dei conti in Svizzera si titola “È caccia al forziere di Cl”. Perché?». Settima lettera dal carcere

Settima lettera inviata a tempi.it da Antonio Simone, detenuto nel carcere di San Vittore a Milano. In coda trovate le precedenti missive.

Perché?

Quando hanno iniziato a scrivere del tesoriere della Margherita Luigi Lusi, nessuno dei grandi giornali ha titolato “Trovato il forziere degli scout”. Lusi ha dichiarato che ha dato dei soldi a Rosy Bindi (vero o falso che sia, ora non importa) e nessuno ha titolato “Soldi all’Azione cattolica”. Se io ho dei conti in Svizzera si titola “È caccia al forziere di Cl“.

Che cosa porta a dire che solo nel caso di un ciellino l’eventuale reato o l’eventuale giusto compenso sia di Cl e non suo? (Io, intanto che decidono, sono in galera. Cosa impensabile in ogni altra parte del mondo).

Perché c’è questo odio? Queste falsità che Repubblica e il Corriere continuano a perpetrare contro ogni logica giuridica, professionale, etica? (Parlo di Repubblica e Corriere solo perché qui in carcere, dove mi trovo a vivere, leggo solo quelli).

Ora due giornalisti di Repubblica hanno chiesto di farmi delle domande, visto che io mi ero dichiarato disponibile a rispondere.

Ok, ma a due condizioni:
1) che il vostro direttore prometta di distinguere, almeno per un anno, i fatti personali da quelli di Cl (ovviamente fino a prova contraria).
2) se dichiaro ciò che ho fatto e tutto ciò che ho guadagnato, cominciate la giusta battaglia contro la tortura della carcerazione preventiva.

Antonio Simone

Lettere precedenti:

1. Lettera dal carcere di Antonio Simone. Con una domanda a Repubblica

2. Anche da un peccato può nascere un po’ più di umanità

3. «Ezio Mauro, se vuoi farmi qualche domanda, sono pronto»

4. Io, nel pestaggio in carcere con cinghie e punteruoli

5. La rissa e l’evirazione. Storie di ordinaria follia a San Vittore

6. In quel buio che pare inghiottirmi, io ci sono

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
Pellegrinaggio iStoria-Tempi in Terra Santa

Tempi Motori – a cura di Red Live

Appassionati del pedale, delle 2 e delle 4 ruote, questa rubrica è per voi. Se non sapete cosa fare date un'occhiata. Se sapete già cosa fare potremmo farvi cambiare idea...

La nuova generazione della compatta francese riprende alcuni elementi stilistici della crossover C4 Cactus e può contare su possibilità di personalizzazione sconosciute al vecchio modello. Balzo generazionale quanto a infotainment e dotazioni di sicurezza.

Sono passati 30 anni dalla prima vittoria alla Grande Boucle. Per festeggiare l'evento il brand francese lancia un'edizione limitata di 200 esemplari della sua punta di diamante e un concorso fotografico sui Social

Ispirata nel design alla 911, la seconda generazione della berlina sportiva tedesca cambia tanto nell’aspetto quanto nel layout dell’abitacolo e nella meccanica. Top di gamma la Turbo da 550 cv. Debuttano il cambio PDK a 8 marce e l’assale posteriore sterzante.

Nata per le competizioni, si è evoluta attraverso cinque generazioni e 30 anni sino a divenire una berlina dal fascino unico, ideale punto d’incontro di performance e stile. Ecco la storia della BMW M3.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana