Google+

Andreotti sul colle

maggio 12, 1999 Farina Renato

Lettera a tempo

È di pochi giorni fa la notizia che per Andreotti sono stati chiesti 15 anni di carcere per associazione mafiosa. Mia moglie, nell’ascoltare le motivazioni, si è messa a ridere: “E noi che credevamo che Andreotti fosse il capo di tutto e invece era un gregario! È andato lui a baciare Totò Riina e non viceversa. Si sarebbe potuto pensare che l’abbia fatto per interesse personale, gli avessero trovato conti segreti o possedimenti in paradisi fiscali, oppure per interesse di corrente politica, se la sua corrente fosse stata maggioritaria non dico nella Dc italiana ma almeno in quella siciliana, oppure perché comandare è meglio di fottere, ma lui comandava già con una caterva di preferenze prese in Lazio, regione nella quale non risulta comandare la mafia… insomma, casomai gli andrebbero dati 15 anni per imbecillità!”. Ma, tant’è, dato che Andreotti è tutto meno che imbecille, il mistero si infittisce: perché hanno chiesto solo 15 anni? In fondo, se ha fatto ciò di cui lo accusano, perché non l’ergastolo? Meno male che ci ha pensato il pm del processo per l’omicidio Pecorelli a rimediare. Nel frattempo, i nostri politici, allevati per metà alla scuola della doppiezza togliattiana e per metà dell’ambiguità andreottiana e dalle convergenze parallele di Moro, mostrano di aver messo a frutto le lezioni: ora stanno con Andreotti e se lo coccolano al compleanno e ne chiedono l’autorevole parere a ogni pié sospinto, inneggiando però nello stesso tempo alla Procura di Palermo che lo considera un delinquente. Siamo alle solite: un piede di qui e uno di là, riescono a dire tutto e il contrario di tutto. In questo esercizio si distinguono i suoi colleghi democristiani, unici a stare contro la sinistra in Europa e con la sinistra al governo in Italia. Sono tutta una razza, arricchita dalla presenza di quelli (e Andreotti tra loro) che vanno in guerra ma fanno finta di non esserci, alleati sì, ma critici, come per dire: “Te la do, ma vergognati”, incerti a tutto, inaffidabili, vigliacchi fino al midollo. Sarebbe questo il paese in cui il cattolicesimo era religione di Stato? Ma lo sanno che c’è stato un tale che ha detto che il “sì” doveva essere “sì”, e il “no”, “no”? Ma quando mai? La scelta di campo in questo paese è vissuta come un fastidio, queste semplificazioni sono rozze, leggende palestinesi, niente paura, gli italiani sono più furbi anche del Vangelo. Anzi, prevedo una riscrittura. “Sia ‘nì’, ‘nì’, sia ‘sò’, ‘sò’”. Amen.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

COSA: FLOW, la festa dello sport a Finale dura 10 giorni  DOVE E QUANDO: Finale Ligure, Savona, 22 settembre-1° ottobre Dal climbing alla mountain bike passando per il trail running, la speleologia e la barca a vela: si presenta gustoso il programma dell’8ª edizione del festival FLOW – Finale Ligure Outdoor Week. Dal 22 settembre al […]

L'articolo RED Weekend 22-24 settembre, idee per muoversi proviene da RED Live.

Non è una vettura qualsiasi. La nuova XC40, per Volvo, è la chiave della svolta. Il modello sulle cui spalle poggia la responsabilità di far compiere alla Casa svedese un vero e proprio balzo generazionale, aprendole le porte del segmento delle SUV compatte. Una vettura fondamentale nel processo di rilancio messo in atto dalla cinese […]

L'articolo Vista e toccata: Volvo XC40 proviene da RED Live.

Tutto è cominciato con il Mokka X, SUV compatto di grande successo con oltre 600.000 unità vendute; poi è stata la volta di Crossland X, crossover urbano più spazioso e versatile, che ha preparato il terreno alla novità Grandland X, SUV compatto da 4,48 metri che punta su linee muscolose e decise (condivide la piattaforma […]

L'articolo Nuovo Opel Grandland X proviene da RED Live.

“Sì, bella la Turbo Levo ma ha poca escursione…” Beh, chi trovava la prima full a pedalata assistita di Specialized non abbastanza “maschia” ora ha di che ricredersi e, magari, sognare a occhi aperti. La nuova Turbo Kenevo FSR, infatti, con i suoi 180 mm di escursione (che peraltro al posteriore hanno il colore giallo […]

L'articolo Nuova Specialized Turbo Kenevo FSR proviene da RED Live.

A Milano settembre è il mese più bello. Anche per pedalare. Il 17 mattina l’hanno pensato in tanti, circa 1.800, schierati alla partenza della prima edizione della GF Milano. Dopo una notte di pioggia, infatti, lo sguardo poteva abbracciare verso nord il profilo innevato delle montagne, nella direzione che avrebbe preso la corsa. Due le […]

L'articolo GF Milano, in gara dalla città al cuore della Brianza proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana